Autovelox Scout Speed: ecco come difendersi dalle multe

autovelox, autovelox mobili

Come ben sai, sulle strade italiane ci sono diverse tipologie di dispositivi usati per rilevare la velocità: alcuni, come i tutor autostradali, calcolano la velocità media di percorrenza di un determinato tratto stradale, altri, come gli autovelox fissi, hanno l’obiettivo di indurre gli automobilisti a ridurre la velocità entro i limiti stabiliti dal Codice della Strada. Entrambe le tipologie devono, però, essere segnalate all’automobilista con l’adeguata cartellonistica. Questa norma, che ha permesso a tanti di evitare la contravvenzione, non vale per il nuovo autovelox Scout Speed: un dispositivo mobile che non deve essere segnalato e risulta pressoché invisibile alla maggior parte dei conducenti.

In questo articolo ti illustreremo come funziona, come evitare le multe o, se fosse troppo tardi, come fare ricorso.

Autovelox Scout Speed: cos’è e come funziona

Lo Scout Speed è l’autovelox di nuova generazione: quasi del tutto invisibile, lavora indisturbato tra le automobili ignare, sanzionando chi infrange i limiti di velocità sulle strade italiane. Grazie ai suoi sensori ad infrarossi produce una rilevazione attendibile anche di notte, a grandi distanze o con condizioni atmosferiche avverse. Può accertare le violazioni del Codice “fotografando” le autovetture poste sia sulla corsia di percorrenza (in posizione anteriore o posteriore al dispositivo) sia sulla corsia accanto, se le autovetture viaggiano in senso opposto.

Come può lo Scout Speed essere così efficiente e così poco visibile? Semplice: l’autovelox, nascosto in una volante in movimento all’altezza dello specchietto retrovisore, riesce ad avere un’ampia visuale senza dare nell’occhio. In più il nuovo autovelox non ha l’obbligo di essere segnalato, come accade per tutti i dispositivi suoi simili. In questo modo i conducenti delle vetture non potranno più salvarsi dalla multa per eccesso di velocità frenando prima di passare davanti all’apparecchio, per poi accelerare una volta averlo oltrepassato.

Autovelox: come evitare le multe o impugnarle

Davanti all’infallibilità di questi autovelox mobili di ultima generazione occorre farsi furbi ed evitare le multe usando un metodo infallibile: moderare la velocità, attenendosi ai limiti imposti dal Codice della Strada. Non è mai troppo tardi per diventare automobilisti disciplinati, ma se avessi già preso una multa per eccesso di velocità rilevata da Scout Speed, sappi che c’è un unico modo per evitare di pagarla. Come accade per tutti gli autovelox, anche questo apparecchio è soggetto all’obbligo di taratura periodica, puoi dunque chiedere all’amministrazione che ha rilevato la violazione una copia del relativo certificato. Questo il fac simile di richiesta copia del certificato di taratura Autovelox mobile. Qualora la taratura risulti non aggiornata, la multa può essere annullata.

In proposito ti ricordiamo che puoi impugnare un verbale, facendo ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace. Per approfondire l’argomento, leggi anche “Come richiedere visure e copie di rilievi fotografici da autovelox”.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata