Al via i saldi invernali 2016

saldi invernali, vendite di fine stagione

Anche se gli sconti sono iniziati qualche giorno prima, i saldi veri e propri hanno preso ufficialmente il via in 4 regioni italiane lo scorso 2 Gennaio: Basilicata, Campania, Sicilia e Valle d’Aosta. In tutte le altre regioni la partenza ufficiale è stata fissata per Martedì 5 Gennaio.  La stagione dei saldi invernali si protrarrà per 60 giorni e le scadenze varieranno da regione a regione.

A far sperare in un buon andamento dei saldi invernali sono i primi segnali di ripresa dell’economia, il leggero incremento nelle vendite che si è registrato in particolar modo nel settore del commercio e una fiducia da parte dei consumatori che si rafforza di giorno in giorno.
Se si vanno ad analizzare i dati Istat, infatti, si vede come siano aumentanti, seppure lievemente, rispetto allo scorso anno, il reddito disponibile, il potere d'acquisto e la spesa effettiva per i consumi da parte delle famiglie italiane.

Insomma dopo i segnali già positivi registrati nel periodo natalizio, le previsioni per i saldi invernali sono decisamente ottimistiche. Chiaramente si tratta di un test importante che servirà a capire se nel 2016 si potrà finalmente uscire dalla crisi e imboccare la strada della ripresa e della crescita.

Secondo i dati diffusi da Confcommercio le famiglie che faranno acquisti in occasione dei saldi saranno pari al 55%, il 4% in più rispetto ad un anno fa. Ciascuna di esse spenderà in media 346 euro (il 3% in più), per un valore di spesa complessivo di 5,4 miliardi di euro. I settori preferiti saranno abbigliamento (94,1%), calzature (72,8%), accessori (30,7%), biancheria intima (26,4%), articoli sportivi (17,7%), pelletteria (17,5%).

Le Associazioni dei Consumatori dipingono invece un quadro meno roseo: è vero ci saranno più famiglie che approfitteranno dei saldi, ma complessivamente si spenderà meno rispetto al passato.

Le previsioni dicono che questi saldi estivi saranno caratterizzati da sconti piuttosto alti: la maggior parte dei negozi, infatti, offrirà sconti a partire dal 40%. Dunque una grande opportunità non solo per i consumatori, sempre alla ricerca di buoni affari, ma anche per gli stessi operatori economici che potranno - si spera - svuotare i propri magazzini stracolmi di capi invernali rimasti invenduti soprattutto a causa delle temperature miti che si sono registrate negli ultimi mesi.

E' inutile ribadire che durante i saldi, oltre a far quadrare il proprio "bilancio familiare", è necessario prestare molta attenzione a non incorrere in fregature, come l’acquisto di merce danneggiata o l’applicazione di uno sconto che non corrisponde a quello dichiarato sul cartellino.

Se ritenete che ci siano state violazioni da parte dei commercianti nel praticare i saldi di fine stagione, fate un esposto alle autorità competenti. Questo il modello di esposto-denuncia nei confronti del negoziante.

Per maggiori informazioni a riguardo vi consigliamo la lettura del nostro articolo “Saldi: come tutelare i propri diritti”.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata