Autorizzazione a svolgere atti di straordinaria amministrazione in favore del figlio minore

Per compiere atti eccedenti l'ordinaria amministrazione sui beni del figlio minore (alienazioni, ipoteche, accettazioni e rinunzie di eredità, legati o donazioni, scioglimento di comunioni, stipulazioni di mutui, locazioni ultranovennali, transazioni e compromessi, riscossione di capitali), i genitori devono richiedere l'autorizzazione al Giudice tutelare. Competente è il tribunale del luogo dove il minore ha la propria residenza. Questo il modulo da utilizzare.

Avverso il decreto del Giudice tutelare con cui si respinge l’istanza, è possibile proporre reclamo, ai sensi degli artt. 45 att. c.c. e 739 c.p.c.

Documenti correlati



17227 - mariapiagerina
31/05/2012
può un giudice fare una convocazione tramite il telefono?

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata