Cartelle Equitalia, si paga con l'Internet banking

cartella equitalia home banking, equitalia servizio cbill

Da oggi avvisi e cartelle emesse da Equitalia potranno essere pagate anche attraverso l'Internet banking, direttamente con il proprio computer, smartphone o tablet. Ciò per effetto dell'adesione di Equitalia a CBILL, un innovativo servizio messo a disposizione dal Consorzio CBI (Customer to Business Interaction).

Che cos'è il servizio CBILL

In Italia ogni anno vengono emessi da aziende e pubblica amministrazione più di 600 milioni di bollettini di pagamento (luce, gas, acqua, telefono, canone rai, tributi, multe, ticket sanitari, ecc.). Tuttavia appena il 3% dei bollettini viene pagato attraverso il servizio di home banking, ciò in quanto i clienti hanno la possibilità di pagare solo le bollette di quelle aziende e di quelle P.A. che hanno sottoscritto specifici accordi con la singola banca.

Grazie a CBILL, invece, è sufficiente che l'azienda o l'amministrazione che emette la fattura abbia adottato il servizio per consentire a chiunque disponga di un conto online di consultare e pagare le bollette attraverso tutti i canali messi a disposizione dalla sua banca.

Oggi CBILL è già disponibile presso il 50% circa delle banche italiane (l'elenco è disponibile sul sito www.cbill.it), cosicché oltre 9 milioni di famiglie e imprese che dispongono di un conto online possono di fatto consultare e pagare bollette e fatture anche via Internet, con un notevole risparmio di tempo (niente più code agli sportelli) e di denaro. Non solo, tra i benefici anche la riduzione del rischio di errori e quindi di eventuali contenziosi.

Ma la digitalizzazione delle bollette e la conseguente eliminazione della spedizione del documento cartaceo, produrrà come effetto una riduzione del consumo di carta e un calo delle emissioni di anidride carbonica.

I costi legati al pagamento delle bollette dipenderà chiaramente dalle scelte effettuate dalla singola banca, che potrà anche decidere se offrire o meno funzionalità aggiuntive, come ad esempio uno scadenzario dei bollettini ancora da pagare, ecc.

Equitalia e servizio CBILL

Il nuovo servizio consentirà non solo di pagare le cartelle Equitalia comodamente seduti sulla poltrona di casa o del proprio ufficio, ma offrirà anche la possibilità di ricalcolare automaticamente l'importo prestampato sul bollettino RAV qualora esso risulti variato (a causa, ad esempio di un pagamento oltre la scadenza o di emissione di uno sgravio da parte dell’Ente).

Un servizio in definitiva che consente di pagare le cartelle di Equitalia versando l’esatto importo che risulta dovuto alla data dell’operazione.

In definitiva un ulteriore canale che va ad aggiungersi alle diverse reti di pagamento alternative allo sportello, ovvero il sito internet www.gruppoequitalia.it, i tabaccai convenzionati con Banca ITB, le ricevitorie Sisal e Lottomatica, gli uffici postali.

Per ulteriori informazioni e assistenza su cartelle e procedure di riscossione è possibile rivolversi al contact center di Equitalia:
- 800 178 078 numero verde gratuito da telefono fisso;
- 02 3679 3679 da telefono cellulare o dall'estero (secondo piano tariffario).

Il servizio è attivo tutti i giorni, 24 ore su 24 e con operatore dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 18.00.

Entro il 31 Luglio la seconda chance di rateazione

Concludiamo ricordando che c'è tempo fino al 31 Luglio per chiedere la cosiddetta rateazione-bis della cartella da parte di coloro che per legge hanno perso il beneficio della dilazione dei pagamenti alla data del 31 dicembre 2014.

In particolare i contribuenti hanno la possibilità di richiedere un nuovo piano di rateazione da 72 rate mensili (6 anni) presentando un'apposita domanda entro il 31 Luglio 2015. Per maggiori dettagli rinviamo alla lettura dell'articolo "Nuovi piani di rateazione per i debiti con Equitalia".

Equitalia ha reso noto che ad oggi sono state presentate 48.485 domande e di queste ne sono state già concesse 47.049 (97%) per un importo dilazionato di oltre 1,2 miliardi di euro.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata