Come chiedere la sospensione dell'Rc auto

sospensione assicurazione auto, sospensione rc auto

Sono varie le motivazioni che possono portarti a non utilizzare il tuo veicolo per un determinato periodo di tempo: uno spostamento per lavoro, un viaggio, o per i motociclisti, ad esempio, la stagione fredda.

In questi casi è possibile risparmiare sull’assicurazione, chiedendone la sospensione durante il lasso di tempo desiderato.

Sospensione assicurazione auto: come funziona

La sospensione dell’Rc auto blocca la copertura e il premio assicurativo sul tuo veicolo per un determinato periodo di tempo, durante il quale sei impossibilitato ad usarlo. Ciò comporta evidentemente un risparmio visto che nel lasso di tempo in cui non utilizzi il mezzo non paghi l’assicurazione.

Questo lasso di tempo può variare da un minimo di 3 mesi ad un massimo di 12, al termine dei quali l’Rc verrà riattivata e tu potrai riprendere il diritto alla circolazione.

Alcune compagnie non ti consentono di effettuare la sospensione se mancano meno di tre mesi alla scadenza della polizza, mentre se stai pagando il tuo veicolo a rate, o l’hai acquistato facendo un leasing o una finanziaria, occorre il consenso della società vincolataria per poter sospendere l’RcAuto.

In caso di polizza moto, prima di procedere con la richiesta, ti invitiamo a verificare di aver correttamente barrato l’opzione “uso stagionale”, se presente nel contratto che ha sottoscritto. Solo in questo caso infatti la polizza sarà sospendibile.

Devi sapere anche che alcune compagnie prevedono un costo aggiuntivo per l’attivazione della sospendibilità della polizza, dunque meglio informarsi prima.

Ci teniamo ad informarti che circolare con un veicolo di cui hai sospeso l’assicurazione equivale a guidare un veicolo non assicurato (art. 180 del Codice della Strada) e prevede, dunque, le stesse sanzioni.

Sospensione assicurazione auto e moto: i requisiti per richiederla

Prima di richiedere la sospensione dell’Rc auto alla tua compagnia assicurativa, assicurati di possedere questi requisiti:

  • essere proprietari di un automobile o un ciclomotore di cilindrata superiore a 50cc;
  • essere in regola con il pagamento della polizza assicurativa;
  • necessitare della sospensione per un periodo di tempo compreso tra i 3 e i 12 mesi;
  • avere il consenso della società vincolataria di finanziarie o leasing con cui avete stipulato il contratto.

Sospensione assicurazione: come fare richiesta

Ottenere la sospensione dell’Rc auto è un diritto per ogni contraente che dimostra di possedere i requisiti necessari. La richiesta avviene tramite una procedura semplice, infatti basta inviare un fax o una raccomandata a/r alla tua compagnia assicurativa che contenga:
- le tue generalità;
- il tuo numero di polizza;
- il periodo di sospensione;
- una dichiarazione, anche informale, che attesti la tua consapevolezza di non poter usare il veicolo o parcheggiarlo in aree pubbliche.

Per facilitarti ulteriormente la procedura, puoi scaricare il modello di sospensione assicurazione auto dal nostro portale.

Non appena ricevuta la richiesta, la compagnia assicurativa ti contatterà per formalizzare la sospensione e ti ricontatterà al termine del periodo di tempo da te designato, per la riconsegna della Carta Verde e la riattivazione della polizza.

La sospensione è da considerarsi attiva dal momento in cui si riceve una comunicazione ufficiale dalla compagnia assicurativa.

Sospensione assicurazione: classe di merito e tariffazione

Quando richiedi la sospensione dell’Rcauto non rischi di perdere alcun beneficio sviluppato negli anni. La classe di merito, ad esempio, rimane invariata, e nel momento in cui riattiverai la polizza d’assicurazione, potrai mantenere la stessa classe di merito che avevi prima della sospensione.

Al contrario, è possibile che nel periodo di sospensione si siano verificati dei cambiamenti a livello tariffario che abbiano modificato il prezzo della tua polizza: al momento della riattivazione, quindi, dovrai adeguarti di conseguenza.

Sospensione assicurazione: la riattivazione

Una polizza sospesa può essere riattivata attraverso delle modalità altrettanto semplici: è sufficiente l’invio di una email, un fax o una raccomandata, contenente la richiesta di riattivazione della polizza Rc auto. A ventiquattro ore dalla ricezione di questa comunicazione, la compagnia assicurativa provvederà alla riattivazione della polizza.

Puoi riattivare la vecchia polizza con gli eventuali benefici maturati, anche se acquisti un nuovo mezzo. Quest’ultimo, però, deve essere stato appena acquistato e mai assicurato, mentre il veicolo precedente deve essere stato già venduto o rottamato. In questo caso, alla richiesta scritta per la riattivazione sarà necessario allegare:
- la copia del passaggio di proprietà o il modulo di Dichiarazione di acquisto/vendita che puoi scaricare dal nostro portale;
- la copia dell’atto di vendita o rottamazione del veicolo sostituito.

Attenzione: se trascorso un anno dalla domanda di sospensione non richiedi la riattivazione della polizza, perdi il diritto alla conservazione della classe di merito, anche se puoi chiedere la restituzione della parte del premio assicurativo residuo non utilizzato.

Documenti correlati



42759 - Redazione
24/11/2015
Giuseppe, purtroppo il bollo va pagato ogni anno, indipendentemente dall'uso che si fa del mezzo, quindi anche se il mezzo è chiuso in garage e mai utilizzato. Potrebbe chiedere l'esenzione del bollo solo qualora affidasse la vendita del mezzo ad un concessionario.

42750 - giuseppe
24/11/2015
Ottima notizia, ma ora pubblicate come sospedere il bollo visto che con l'assicurazione non posso circolare grazie

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata