Come compilare il Curriculum su LinkedIn

curriculum su LinkedIn

Stai cercando lavoro e vuoi farti notare anche sul web? Iscriviti all’unico social network professionale e compila il tuo curriculum su LinkedIn.

Sono moltissimi i giovani che entrano a contatto con LinkedIn, il social network che si distingue dagli altri per propositi e contenuti. L’anima di questo social sono, di fatto, i professionisti, non i generici contatti che siamo soliti chiamare “amici” o “follower” e che invece qui si chiamano collegamenti. LinkedIn è un ottimo strumento per farti conoscere sotto il punto di vista professionale ed attirare l’attenzione delle aziende nelle quali ti piacerebbe lavorare. Da dove iniziare? Noi ti consigliamo di partire dal profilo personale, che non è altro che un Curriculum vitae adattato al web e al mondo dei social network. In questo articolo ti illustriamo come scrivere un curriculum nel formato adatto per LinkedIn e alcune regole fondamentali da seguire per ottenere i migliori risultati.

Primo passo: iscriversi a LinkedIn

Senza iscriversi non si va da nessuna parte, perciò prenditi un’ora di tempo per inserire le informazioni sul social e seguire la procedura di registrazione. Dopo aver inserito alcuni dati, come il tuo nome, il cognome e i luoghi della tua formazione, oltre che l’attuale posizione lavorativa, LinkedIn ti proporrà delle persone che potresti aver conosciuto, con le quali hai studiato, collaborato e lavorato. Da qui comincia ad espandersi la tua prima cerchia di contatti, che con il tempo andranno ad incrementarsi sempre di più.

Dopo aver completato la registrazione, occorre inserire delle informazioni più specifiche, riguardanti la tua formazione, il titolo di studio, le esperienze lavorative pregresse e le tue capacità. Da qui nasce il tuo curriculum.

Curriculum su LinkedIn: importarlo o compilarlo da capo?

A questo punto hai due possibilità per aggiornare al meglio il tuo curriculum su LinkedIn: la prima include la possibilità di importare dal computer il tuo classico curriculum vitae, la seconda implica la redazione di un nuovo curriculum, direttamente sul tuo profilo personale LinkedIn.

Quando scegliere la prima opzione e quando la seconda? Noi consigliamo di importare il tuo curriculum vitae tradizionale solo se è aggiornato alla data odierna, ma non presenta dati sensibili e informazioni personali, che non è opportuno inserire sui Social Network. Anche se LinkedIn è un social atipico, non fa eccezione: fai sempre molta attenzione ai contenuti che pubblichi e al modo in cui ti presenti, poiché questo potrebbe influenzare negativamente la tua reputazione o arrecare danni alla tua privacy. Per scrivere un curriculum su LinkedIn efficace e sicuro, segui le istruzioni di compilazione che ti vengono proposte dal sito stesso e dal nostro portale.

Secondo passo: farsi conoscere attraverso il curriculum

Che senso ha rendere pubbliche le tue esperienze, se non le rendi interessanti? Pensa a LinkedIn come una vetrina, nella quale le tue doti migliori devono essere messe in evidenza e le tue capacità devono convincere aziende e professionisti ad assumerti o quantomeno a contattarti per un colloquio di lavoro. Se seguirai questa logica, compilerai il curriculum su Linkedin in maniera ottimale.

Redigere il curriculum su LinkedIn non è affatto difficile, poiché la pagina del profilo personale è standard, ovvero uguale per tutti i contatti. Nella parte alta della pagina troverai un riquadro con la tua foto, il tuo nome e le informazioni che hai fornito al momento dell’iscrizione, che potrai cambiare in qualsiasi momento. Nello spazio sottostante troverai il riquadro del RIEPILOGO, dove inserire una breve descrizione su di te. Non sottovalutare l’importanza di questo strumento, ma sfruttalo al massimo per ottenere ciò che vuoi, ovvero l’attenzione dei lettori. Includi le esperienze professionali più importanti e le competenze che hai sviluppato negli anni, dimostra di essere specializzato nel fare una determinata cosa senza elogiarti o attribuirti dei meriti falsi. È molto importante scrivere con chiarezza quali sono i tuoi punti di forza, senza inventare o ingigantire le tue reali capacità: gli addetti alle risorse umane sanno fare bene il loro lavoro e un curriculum “gonfiato” si riconosce facilmente.

Successivamente ti viene richiesto di inserire informazioni circa la tua POSIZIONE LAVORATIVA ATTUALE: quale ruolo ricopri, in che azienda/società/studio, le competenze acquisite, il periodo di tempo e la località. Ovviamente sei libero di tralasciare alcune informazioni poco rilevanti, per concentrarti su altre, che invece vuoi mettere a fuoco.

LinkedIn ti dà la possibilità di inserire le stesse informazioni anche per le ESPERIENZE PASSATE, senza importi un limite massimo di elementi da inserire. Noi, al contrario, ti invitiamo a limitare i contenuti. Un curriculum classico ha un tempo di lettura medio di tre minuti: in questa piccola porzione di tempo si decide il tuo futuro, quindi non elencare tutte le tue esperienze formative, bensì solo quelle che hanno una rilevanza effettiva nella tua vita (puoi escludere, per esempio, di aver lavorato al mercatino del libro usato o di aver fatto il cameriere per un’estate).

In seguito, potrai arricchire il tuo curriculum su LinkedIn costruendo un vero e proprio “muro delle competenze”. Basterà inserire le tue singole conoscenze in piccoli riquadri, i quali verranno disposti in una sezione dedicata che i tuoi collegamenti potranno visionare e confermare. In questo modo il curriculum su LinkedIn si dimostrerà autorevole e veritiero.

Lo spazio sottostante è dedicato alla FORMAZIONE, potrai quindi inserire il tuo titolo di studio, i luoghi nei quali ti sei formato e le votazioni con le quali ti sei diplomato o laureato. A seguire, troverai dei riquadri dedicati ad eventuali corsi che hai seguito, alle lingue che conosci e alle certificazioni che lo dimostrano. Anche in questo caso ti invitiamo a non strafare, mantenendoti sempre veritiero e coerente.

Terzo passo: correzioni e aggiornamenti

Il curriculum su Linkedin è uno strumento molto utile se contiene un messaggio positivo, ovvero un contenuto chiaro, preciso, concreto e sintetico. Fai molta attenzione e ricontrolla tutto quello che hai scritto, sia dal punto di vista formale (occhio ai refusi grammaticali e all’esattezza di eventuali termini stranieri) sia dal punto di vista sostanziale (elimina tutto ciò che non ti rende speciale agli occhi di chi legge). A questo proposito ti consigliamo di leggere: “Curriculum vitae: gli errori da evitare

Non dimenticare, infine, di inserire il tuo contatto, ovvero un indirizzo e-mail che controlli abitualmente, così da poter rispondere ad eventuali recruiter ed aziende interessate al tuo profilo.

Infine, ti consigliamo di aggiornare il tuo curriculum su LinkedIn ogni qual volta una nuova esperienza lavorativa si presenta nella tua vita, poiché l’obiettivo principe dei social network è proprio quello di tenere aggiornati i profili degli utenti che lo compongono. Se devi aggiornare il tuo curriculum, ma non sai come impostare le informazioni, ti consigliamo di leggere: “Come scrivere un curriculum”.

Se, invece, non hai ancora redatto il tuo primo curriculum vitae, ti consigliamo di scaricare questo modulo.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata