Come denunciare pubblicità ingannevoli e aggressive

denunciare pubblicità ingannevoli, denunciare pubblicità aggressive

Ogni giorno siamo bombardati da decine di proposte pubblicitarie e comunicazioni commerciali attraverso mezzi come la televisione, la radio, i giornali, le affissioni, la posta, Internet ecc. L'intento chiaramente è quello di influenzare le nostre scelte nell'acquisto di beni e servizi.

Diventa perciò importante capire e valutare bene ciò che ci viene proposto, in particolare diffidare dai messaggi che promettono risultati miracolosi, verificare la completezza delle informazioni fornite, verificare sempre che il prezzo indicato sia comprensivo di ogni altro onere e spesa, controllare l'effettiva convenienza delle operazioni promozionali (sconti, liquidazioni, tariffe, ecc.), fare attenzione alla pubblicità occulta e così via.

Una pratica commerciale si definisce sleale o scorretta se è idonea a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio che raggiunge o al quale è diretta. Chiaramente le pratiche commerciali sleali o scorrette sono vietate dalla legge.

Entrando nel dettaglio il Codice del Consumo distingue tra pratiche ingannevoli e pratiche aggressive.

Pratiche commerciali ingannevoli

Una pratica è da considerarsi ingannevole se contiene informazioni non corrette o non corrispondenti al vero o, anche se corrette, sono tali da indurre in errore il consumatore. E’ altresì ingannevole se omette di fornire informazioni rilevanti ad esempio per la salute dei consumatori o la sicurezza dei bambini, oppure se presenta in modo oscuro, incomprensibile o ambiguo le informazioni rilevanti di cui il consumatore ha bisogno per prendere una decisione consapevole.

Così è ingannevole esibire un marchio di fiducia o un marchio di qualità senza aver ottenuto la necessaria autorizzazione; asserire, contrariamente al vero, che un certo prodotto è stato autorizzato, accettato o approvato da un organismo pubblico o privato; dichiarare, contrariamente al vero, che il prodotto sarà disponibile solo per un periodo molto limitato o che sarà disponibile solo a condizioni particolari per un periodo di tempo molto limitato, in modo da ottenere una decisione immediata e privare i consumatori della possibilità o del tempo sufficiente per prendere una decisione consapevole; promuovere un prodotto simile a quello fabbricato da un altro produttore in modo tale da fuorviare deliberatamente il consumatore inducendolo a ritenere, contrariamente al vero, che il prodotto è fabbricato dallo stesso produttore; affermare, contrariamente al vero, che un prodotto ha la capacità di curare malattie, disfunzioni o malformazioni; affermare, contrariamente al vero, che il professionista è in procinto di cessare l'attività o traslocare; ecc.

Pratiche commerciali aggressive

Una pratica commerciale è da considerarsi invece aggressiva se ad esempio il venditore fa uso di minacce fisiche o verbali; sfrutta eventi tragici o fatti gravi per influenzare il consumatore; minaccia di promuovere azioni legali in modo palesemente infondato; effettua visite presso l'abitazione del consumatore, ignorando gli inviti del consumatore stesso a lasciare la sua residenza o a non ritornarvi; effettua ripetute e non richieste sollecitazioni commerciali per telefono, via fax, per posta elettronica o mediante altro mezzo di comunicazione a distanza; impone al consumatore, che intende presentare ad esempio una richiesta di risarcimento, di esibire documentazioni inutili o sovrabbondanti rispetto a quelle necessarie con il solo scopo di  dissuaderlo dall'esercizio dei suoi diritti contrattuali; lascia intendere, contrariamente al vero, che il consumatore abbia già vinto, vincerà o potrà vincere compiendo una determinata azione un premio o una vincita equivalente, mentre in effetti non esiste alcun premio ne' vincita equivalente.

Tutti comportamenti, in definitiva, idonei a limitare considerevolmente la libertà di scelta o di comportamento del consumatore, tanto da indurlo a prendere una decisione che altrimenti non avrebbe preso in relazione ad un certo prodotto o servizio.

Come denunciare pratiche commerciali ingannevoli o aggressive

Diciamo innanzitutto che per la repressione delle pratiche commerciali scorrette è competente l'Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM), meglio conosciuta come Antitrust, la quale in caso di accertata violazione può non solo vietarne la diffusione ma anche imporre sanzioni che, per le pratiche messe in atto a partire dal 15 agosto 2012, possono arrivare fino a 5 milioni di euro (in precedenza il tetto massimo era di 500.000 euro). Per lo svolgimento di tali compiti l’Autorità può avvalersi anche della Guardia di Finanza.

L'AGCM può agire d'ufficio o su segnalazione dei soggetti interessati. In questo secondo caso il consumatore può utilizzare questo modulo di segnalazione (disponibile nei formati doc e pdf). Una volta compilato il modulo può essere spedito:
- tramite posta ordinaria all'indirizzo Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Piazza Giuseppe Verdi 6/A – 00198 Roma;
- via fax al numero 06 85821256.

In alternativa è possibile compilare, previa registrazione, questo modulo on line disponibile sul sito dell'AGCM.

Una volta inoltrata la segnalazione all’Autorità, il consumatore riceverà una comunicazione da parte degli Uffici solo in caso di avvio dell'istruttoria. In caso di mancato avvio dell’istruttoria nel termine

Se nei 180 giorni successivi al ricevimento della segnalazione l’Autorità non da avvio all'istruttoria, la pratica si considera archiviata.

Documenti correlati



45605 - Luciano Terreni
14/05/2016
Buonasera vorrei segnalare un fatto che mi è accaduto negli ultimi giorni. Su un volantino di una grande catena di elettronica "EURONICS", ho visto uno smartphone in offerta. Mi sono recato in un loro punto vendita e l'articolo non era disponibile, una commessa mi ha detto che sarebbe stato disponibile dopo due giorni. Trascorsi due giorni ritorno nello stesso punto vendita, ma il telefono non era ancora disponibile anzi avevano anche tolto il modello dalla vetrina in esposizione. Secondo me vengono messi sul volantino degli oggetti che sanno perfettamente che non metteranno mai in vendita solo per invogliare i clienti ad andare in negozio con la speranza di vendere gli oggetti che conviene a loro, perchè appena ho chiesto del modello che volevo mi sono stati proposti in alternativa infiniti modelli molto piu costosi.

45340 - Redazione
27/04/2016
Nando, in un certo qual modo si.

45332 - Nando M.
27/04/2016
Il rifornitore di carburanti esso ubicato nella via ....di Agrigento espone cartelloni di adesione alla raccolta punti pay back, nonché cartelloni con i relativi regali, ma di fatto, dopo aver fatto carburante, quando l'utente fa richiesta di ricarica della propria card viene a conoscenza che quell'esercizio non aderisce più alla promozione. Questo caso rientra nella fattispecie di pubblicità ingannevole? Grazie.

42169 - Redazione
23/10/2015
Claudio, la cosa che può fare è inoltrare una diffida scritta alla società chiarendo che nel caso in cui le telefonate non dovessero cessare provvederà a:
- segnalare la pratica commerciale aggressiva all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali;
- sporgere denuncia all’Autorità giudiziaria.

42154 - claudio de biasi
22/10/2015
Buonasera. Da venti giorni sono tempestato di telefonate, almeno due al giorno, sul celluilare e sul fisso da parte di due società (0294753753 che sarebbe una forex, e 02409020 che corrisponde alla call Network) Ho potuto bloccare il primo numero sul cellulare ma non posso farlo sul fisso, per cui provvedo a non rispondere, ma è stancante. Ho contattato il numero della Forex ma non sono riuscito ad evitare il prosieguo delle chiamate, mentre il secondo pur risultando su internet, stacca appena si chiama. Ho la cadenza delle chiamate registrata sia sul fisso che sul cellulare. Cosa possiamo fare?

40592 - francesco
16/07/2015
Buonasera,vorrei segnalare di un volantino pubblicitario x me ingannevole di Euronics super saldi che metteva in promozione uno smartphone Samsung galaxy note 4 a euro 499,00 o in venti rate da 24,95. Tale promozione partiva dal 16-07-2015 cioè oggi. Sono stato oggi in tre centri Euronics a Roma esattamente 1) Via aurelia 838 Roma....2) Via Arola n.29 casal del marmo Roma...3) Piazza Giovanni Falcone N.26 Ladispoli...ebbene nessuno dei tre aveva il prodotto. I commessi venditori più o meno hanno dato la stessa risposta....prodotto esaurito, un altro li ho finiti ieri, l'altro ancora bo non so se arriveranno. Non è la prima volta che mi capita una cosa del genere anzi un anno fa la stessa identica cosa con un altro smartphone Samsung galaxy grand neo e mai arrivati in tempo x la promozione dopo si però. Ma se non hanno il prodotto cosa lo pubblicano a fare sul volantino? Con me Euronics ha chiuso non ci compro più nulla mi ha deluso profondamente. Se questa non è pubblicità ingannevole.

26718 - Fabrizio
06/10/2013
Pubblicità ingannevole da Poste Italiane per quanto riguarda il prestito SpecialCash PostePay, dove secondo il prospetto informativo ed il sito internet, si evince che il prestito è erogato senza garante e senza materiale inerente reddito o busta paga. Infatti i documenti necessari sarebbero solo carta d'identità e codice fiscale. Ma aimè giunti alle Poste ci si ritrova a parlare di cartacce da presentare.

23663 - Redazione
09/05/2013
Luisiano, se preferisce può compilare ed inviare on line il modulo cui si accede tramite questo link.

23655 - luisiano
08/05/2013
Buonasera, vorrei denunciare la messa in onda da giorni di una pubblicità di dubbio gusto che gira sui canali mediaset continuamente, (canale 5 ed italia 1 ) La vida es chula - DISEGUAL- vorrei sapere a chi posso sporgere denuncia per bloccare questo spot dove ci sono delle donne che mettono un oggetto (vibratore) in borsa e lo portano dietro nelle vita quotidiana, mentre passa una scritta scandalosa !! FALLO DI GIORNO!! che lascia poco spazio per altre spiegazioni verso i nostri figli in famiglia e da adito a domande imbarazzanti anche ai più piccoli, minando la loro innocenza ed anticipando discorsi e situazioni che dovrebbero affrontare in avanti con gli anni, fate qualcosa per favore.

16280 - Redazione
27/02/2012
Noi le consigliamo di non pagare Davide. L'Antitrust infatti ha recentemente comunicato di aver multato per 1,5 milioni di euro la Estesa Limited ritenendola responsabile della truffa "Italia-Programmi.net".

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata