Come opporsi alla registrazione di un marchio d'impresa

ricorso registrazione marchio

Fino a qualche tempo fa chi voleva chiedere ed ottenere la nullità di un marchio perché identico o troppo simile al proprio e dunque confondibile con esso, doveva instaurare una causa civile presso il Tribunale.

Oggi invece è possibile opporsi alla registrazione semplicemente inoltrando un apposito modulo all'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) e pagando una tassa di 250,00 euro. Queste le istruzioni per la compilazione del modulo.

Dunque una procedura più snella, veloce e con costi enormemente inferiori a quelli di una causa civile.

Ciò è stato reso possibile in quanto dal 1° Luglio 2011 le nuove domande di deposito sono pubblicate, con periodicità mensile e prima che si proceda con la registrazione, sul Bollettino Ufficiale dei marchi nazionali italiani, per cui i soggetti interessati, titolari di diritti anteriori sul marchio oggetto della domanda di registrazione, possono presentare domanda di opposizione.

Per i marchi comunitari esiste un'analoga procedura che va presentata direttamente all'Ufficio comunitario (UAMI).

Si può presentare opposizione entro i tre mesi successivi alla data di pubblicazione della domanda sul Bollettino Ufficiale dei marchi, mentre per i marchi internazionali con estensione all'Italia il termine sarà di 4 mesi dalla data di pubblicazione nella Gazzetta dell'OMPI/WIPO.

Con la presentazione della domanda di opposizione le parti hanno a disposizione due mesi, prorogabile, per la ricerca di un accordo. Se l'accordo non si raggiunge, si apre la fase di esame dell'opposizione, durante la quale si avrà la possibilità di motivare e documentare le rispettive pretese. La decisione dell'Ufficio, dovrà intervenire in 24 mesi dalla data dell'opposizione.

Naturalmente è sempre possibile richiedere la nullità di un marchio attraverso un procedimento giudiziario.

Documenti correlati



21612 - Marco Valerio
14/02/2013
Studi si avvocaticchi dal nome altisonante si stanno approfittando di questa nuova procedura per muovere opposizioni basate sull'aria fritta.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata