Come utilizzare il bonus sud con l'F24

bonus sud, agevolazione mezzogiorno

L'Agenzia delle Entrate ha comunicato di aver istituito il codice tributo per l'utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d'imposta concesso a quei datori di lavoro che assumono o hanno assunto a tempo indeterminato, tra il 14 maggio 2011 e il 13 maggio 2013, personale "svantaggiato" o "molto svantaggiato" nelle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo,Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Molise, Sardegna e Sicilia).

Il beneficio consiste in un bonus fiscale spettante nella misura del 50% dei costi salariali sostenuti nei dodici mesi successivi all'assunzione per ciascun lavoratore "svantaggiato" e nei ventiquattro mesi successivi all’assunzione per ogni lavoratore "molto svantaggiato".

Sono definiti "svantaggiati" i lavoratori che:
- non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
- hanno superato i 50 anni di età;
- vivono soli con una o più persone a carico;
- occupati in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna;
- sono membri di una minoranza nazionale.

Sono definiti "molto svantaggiati", invece, i lavoratori privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi.

L'agevolazione non è cumulabile con altri aiuti di Stato né con altre misure di sostegno comunitario.

Le risorse impiegate sono pari a 142 milioni di euro e provengono dal Fondo Sociale Europeo.

Come detto il credito d'imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, attraverso il modello F24, a partire dalla data di comunicazione dell'accoglimento dell’istanza ed entro due anni dalla data di assunzione.

Il codice tributo da riportare sul modello F24 è "3885" denominato: "Credito di imposta per nuovo lavoro stabile nel Mezzogiorno – art. 2, dl n. 70/2011".

In sede di compilazione del modello F24, il codice tributo è esposto nella sezione "Regioni" in corrispondenza delle somme indicate nella colonna "importi a credito compensati". In corrispondenza del campo "codice regione" va inserito il codice della Regione che ha concesso il credito d’imposta e quindi:
- 01 per l'Abruzzo;
- 02 per Basilicata;
- 04 per Calabria;
- 05 per Campania;
- 12 per Molise;
- 14 per Puglia;
- 15 per Sardegna;
- 16 per Sicilia .

Nel campo "anno di riferimento" va inserito con l’anno in cui è concesso il credito d’imposta, nel formato "AAAA".

Documenti correlati



18673 - Redazione
15/10/2012
Giuseppe, purtroppo no.

18642 - Giuseppe
14/10/2012
Ho assunto con contratto part-time a tempo indeterminato un' apprendista parruchiera ma dopo un mese e mezzo si è licenziata. Posso ottenere il bonus? Saluti Giuseppe Minenna.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata