Connessione Adsl lenta? Ecco come reclamare

Abbiamo sottoscritto un'offerta per un servizio di accesso a Internet da rete fissa ma dopo qualche giorno ci siamo accorti che il collegamento è molto lento, ben al di sotto di quanto pubblicizzato dall'operatore. Cosa fare in questi casi?

Cosa dice l'Authority

Diciamo innanzitutto che l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) ha stabilito che, per tutte le offerte Internet da rete fissa, gli operatori non possono limitarsi a pubblicizzare la velocità massima teorica con la dicitura "fino a", ma devono indicare gli standard specifici di velocità sia minima che massima.

Inoltre tali informazioni devono essere chiaramente evidenziate in contratto e risultare sempre disponibili sui siti internet degli operatori, anche per consentire agli utenti di confrontare i valori offerti dai vari operatori e orientare la propria scelta.

Come misurare la velocità

Ma come fare a verificare la velocità della propria connessione adsl e quindi a valutare se sia effettivamente rispondente a quella dichiarata e promessa dall'operatore nell'offerta contrattuale sottoscritta? A tal fine l'Agcom ha reso disponibile un software gratuito chiamato Ne.Me.Sys. (Network Measurement System) scaricabile gratuitamente dalla pagina www.misurainternet.it. Una volta installato, il sistema inizierà automaticamente le misurazioni rilasciando all'utente, una volta completato il testo, un pdf certificato con i risultati delle misurazioni effettuate.

Come reclamare

Nel caso in cui i valori risultanti siano peggiori rispetto a quelli garantiti dal gestore, il consumatore può proporre (a mezzo raccomandata a/r) un reclamo e richiedere il ripristino degli standard minimi garantiti oltre la corresponsione di un indennizzo. Questo il fac simile di reclamo e richiesta di indennizzo per adsl lenta.

L’indennizzo viene corrisposto generalmente attraverso uno sconto sulla prima bolletta utile, mentre l’entità varia da gestore a gestore ed è più che altro frutto di una contrattazione tra le parti.

Ricordiamo che l’indennizzo automatico in bolletta può scattare solo se il tipo di disservizio subito dal consumatore rientra nei casi previsti dall’Autorità per le Garanzie per le Comunicazioni (Agcom) per i “risarcimenti automatici” (delibera n. 73/11/CONS). In proposito si rinvia alla lettura dell’articolo “Disservizi telefonici: come chiedere l'indennizzo automatico”.

In caso di mancato riscontro o se il gestore non è in grado di risolvere tecnicamente il problema, il consumatore può esigere il recesso dal contratto senza essere soggetto al pagamento dei costi di disattivazione (delibera n. 244 Agcom).

Documenti correlati



46897 - Redazione
11/10/2016
Raffaele, certifichi la velocità della sua adsl, quindi esponga un reclamo scritto alla compagnia. Ciò potrà esserle utile nel momento in cui, non risolvendosi il problema, deciderà di rivolgersi ad un altro operatore.

46894 - raffaele
11/10/2016
Salve ho attivato vodafone a casa da poco più di 5 mesi, per il primo mese è andato benino poi fino ad oggi non riesco a fare nulla, lentissimo ad aprire le pagine e non riesco a fare nulla. Ho chiamato tantissime volte mi hanno anche inviato un tecnico, ma non ha concluso nulla anzi mi hanno detto che i fili della mia linea passano nell'acqua in centrale pertanto io più di questo non posso avere. Richiamo alla vodafone e loro mi rispondono che dopo la terza volta che richiamo per lo stesso motivo loro piu' di questo non possono dare ed io piu' di questo non posso avere. Duqnue pago e non ho un servizio che ho richiesto.

46456 - Angelo
01/09/2016
Salve ho attivato Infostrada Voce * adsl ad Aprile e per due mesi non ho ricevuto un servizio adsl adeguato, continue cadute del servizio e rallentamenti perpetui, il servizio voce l'ho usato solo per chiamare L'assistenza clienti. Tra le altre cose passando a Giugno a Fastweb servizio solo dati, Infostrada ha continuato a fatturare, sebbene i tecnici abbiano distaccato completamente la linea rendendo il servizio voce di Infostrada inutilizzabile. Posso chiedere: il non addebito dell'ultima bolletta il rimborso delle precedenti un rimborso forfettario di 5€ per ogni giorno dei due mesi passato con la compagnia Infostrada che non è stata in grado di garantire il servizio come da offerta? saluti

41503 - Paolo
24/09/2015
Buongiorno, io il 14 di agosto sono passato da telecom a infostrada con voce e adsl. Dal 21 di agosto vengo lasciato senza adsl da parte di entrambi e dopo qualche giorno mi attivano la sola linea telefonica. il 31 ricevo adsl da parte di infostrada e dopo qualche giorno noto che non navigo a 20 mega ma alla sera a 444 kbps. Chiamo l'assistenza in continuazione i quali mi dicono che sono ancora in centrale telecom e non si sa se e quando passerò a centrale wind, potrei anche non passarci mai di aspettare del tempo. Al che ora, dopo un mese ma con segnalazione telefonica già i primi dieci giorni, ho chiesto la disdetta del contratto con rientro a spese loro in telecom ma mi viene negata in quanto ho comunque adsl e voce come da contratto e per adsl si parla di "adsl vera" quindi pago indipendentemente che navigo a 444 kbps o 20 mega. Trovando questo un comportamento alquanto opinabile vorrei sapere cosa potrei fare per non pagare sia il non servizio avuto e la penale di chiusura contratto, e se ho diritto a un rimborso. Ho notato che sul loro contratto non citano un minimo garantito e che nel sito agcom invece per la 20 mega è dichiarato 7200.

38285 - Redazione
17/04/2015
Salvatore, chiedere il rimborso delle fatture arretrate è un'ipotesi realisticamente non praticabile, ciò che potrebbe chiedere, invece, in considerazione del disservizio ricevuto in questi anni, è la non applicazione dei costi di disattivazione.

38277 - Salvatore
17/04/2015
Salve, ho la Vodafone come compagnia telefonica ed ho un contratto con loro da 6 anni, il punto è che in questi 6 anni la mia linea adsl è sempre andata lentissima, di sera va a 2mb e al mattino a 800kb cosa scandalosa visto tutte le fatture pagate sempre puntualmente, contattando loro dopo tanti anni di reclami e vari interventi dei tecnici sono arrivati alla conclusione che la mia linea non può essere ripristinata e che se voglio cambiare operatore sono libero di farlo, ora dico io visto che la cosa per tutti questi anni è stata altamente scandalosa, potrei richiedere un rimborso delle fatture pagate visto il malfunzionamento della linea e se è si si potrebbe allegare un modulo per farlo, grazie mille in anticipo.

36522 - Redazione
05/03/2015
Paolo, trova un fac simile per "malfunzionamento del servizio" all'interno di questo articolo.

36519 - Paolo
05/03/2015
Salve sto cercando il modulo per la richiesta di indennizzo per connessione adsl Linkem lenta e non sempre funzionante ma non riesco a trovarlo, mi potete aiutare? Graie.

33946 - Redazione
27/11/2014
Paolo, riteniamo che pur a fronte del disservizio che lei sta subendo, in caso di rescissione del contratto le verrebbero comunque addebitate le penali (costi di disattivazione). Tra l'altro Fastweb specifica sulle proprie condizioni generali di contratto che "poiché per l’attivazione del servizio è necessaria la collaborazione dell’operatore di telefonia assegnatario della numerazione telefonica originaria, FASTWEB non assume alcuna responsabilità per ritardi e/o disservizi causati da fatti imputabili o comunque dipendenti dall’operatore predetto." Le consigliamo per questo motivo - se non l'ha già fatto - di segnalare per iscritto la problematica alla compagnia telefonica, tenendo presente che per il disservizio può chiedere la corresponsione di un indennizzo.

33940 - Paolo
27/11/2014
Buongiorno, sono passato a Fastweb dal 14/11/2014 e da quel momento la mia linea telefonica è morta, mentre l'ADSL viaggia a meno della metà di quella di Telecom. Posso rescindere senza pagare penali? Grazie

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata