Cosa fare in caso di furto o smarrimento del portafoglio

furto portafoglio , furto portafoglio cosa fare

Non dovrebbe, ma capita spesso a moltissime persone di perdere il portafoglio. Basti pensare che può scivolare dalla tasca dei pantaloni salendo o scendendo dalla moto o dall’automobile, può essere dimenticato in cassa al supermercato, cadere dalla borsetta durante un concerto o un viaggio, finire nelle mani di un abile borseggiatore mentre siamo sui mezzi pubblici o in luoghi affollati.

Se in questo momento non trovi il tuo portafoglio e credi di averlo smarrito, non agitarti, ma segui i nostri consigli per preservare la tua identità e le tue finanze.

Cercare il portafoglio

Se non trovi il portafoglio la prima cosa da fare è mantenere la calma e la lucidità: spesso in queste situazioni ci si agita e si possono trascurare dettagli importanti. Pensa all’ultima volta che hai usato il portafoglio: dove ti trovavi? Cosa stavi facendo? Se eri a casa, setacciala metro per metro senza dimenticare di guardare anche in luoghi insoliti, come i panni bagnati appena usciti dal lavaggio, gli abiti indossati nei giorni precedenti, dietro i mobili e nei luoghi dove è possibile che sia caduto.

Se eri fuori casa, telefona o torna nei luoghi che hai frequentato per cercare di recuperarlo. Infine contatta le persone che hai incontrato nelle ore o nel giorno precedente e chiedi se per caso l’hanno trovato loro. Solo dopo aver svolto tutte queste ricerche puoi affermare di averlo perso davvero.

Smarrimento o furto portafoglio: cosa fare

Che abbia perso il portafoglio o che te l’abbiano rubato, la procedura da fare è sempre la stessa. Innanzi tutto devi chiamare il numero verde della tua banca (servizio attivo 24 ore su 24) e denunciare lo smarrimento della carta Bancomat. Questa è la prima cosa da fare, in modo che la banca disabiliti la carta e chiunque ne sia in possesso non possa prelevare denaro.

Lo stesso procedimento è da ripetersi anche per le carte di credito e le carte prepagate. Ti consigliamo di agire tempestivamente, in modo da evitare problemi di addebiti sospetti. Per ulteriori informazioni leggi:
- "Bancomat: come tutelarsi da furti e addebiti anomali";
- "Carte di credito: come contestare un addebito";
- "Frodi con carta di credito: come difendersi".

Successivamente, devi recarti nella caserma della Polizia o dei Carabinieri più vicina e sporgere denuncia di smarrimento documenti. Sul nostro portale è possibile scaricare il fac simile del modulo di denuncia di furto o smarrimento alle forze dell'ordine. Puoi effettuare la denuncia a qualsiasi ora, ma ti consigliamo di farla il prima possibile, sia per tutelare la tua incolumità, nel caso in cui un malintenzionato volesse usare la tua identità per commettere una frode, sia per iniziare le procedure di recupero dei documenti.

Il pubblico ufficiale che notificherà il furto o lo smarrimento del portafoglio ti farà delle domande circa il suo contenuto: cerca quindi di ricordare con precisione quali documenti conteneva.

Se il portafoglio in questione conteneva al suo interno anche un cellulare, puoi seguire le indicazioni contenute nell’articolo che gli abbiamo dedicato: “Cellulare rubato o smarrito: ecco cosa fare”.

Smarrimento o furto del portafoglio: documenti da recuperare

Quando si perde il portafoglio o se ne subisce il furto, la frustrazione più grande deriva dal fatto di dover rifare tutti i documenti e le carte contenute in esso. Se conosci la procedura di recupero, però, tutto diventa più semplice.

Smarrimento patente: devi recarti presso il comando di Polizia più vicina con la denuncia, due fototessere e un documento d’identità valido. Ti sarà rilasciato un permesso momentaneo che ti consente di guidare in attesa del nuovo documento ufficiale. Se la patente risulta meccanizzata, ti arriverà il nuovo documento originale a casa, tramite posta; se la patente, invece, non è meccanizzata, dovrai recarti presso la motorizzazione e richiedere il procedimento necessario. Il costo del recupero varia in base al procedimento adottato, ma solitamente non supera i 10 euro. Può esserti utile leggere: “Smarrimento o furto della patente di guida: ecco cosa fare”.

Nel caso tu abbia smarrito anche la carta di circolazione del tuo veicolo, o debba richiedere un duplicato del certificato di proprietà, leggi anche: “Cosa fare in caso di smarrimento o furto della carta di circolazione” e “Come ottenere il duplicato del certificato di proprietà”.

Recupero Carta d’Identità: devi recarti presso l’ufficio anagrafico più vicino con 3 fototessere uguali, la denuncia e un altro documento di identità valido. Se non ne possiedi altri, sarà necessario portare con te due testimoni che abbiano un documento d’identità valido e che confermino la tua identità. Il rilascio del nuovo documento avviene immediatamente, ma la procedura prevede il pagamento di una marca da bollo.

Recupero Tessera Sanitaria e Codice Fiscale: puoi richiedere il duplicato della tessera sanitaria presso la tua ASL, negli uffici dell’Agenzia delle Entrate o presso il loro sito internet. Ulteriori informazioni sono reperibili nell’articolo: “Come chiedere il duplicato della tessera sanitaria”.

Recupero Bancomat e Carta di Credito: dopo aver bloccato telefonicamente le carte, devi recarti presso la tua filiale con la denuncia e un documento d’identità per richiedere l’emissione di una nuova carta. Le modalità possono variare, ma è possibile trovare dei riferimenti precisi sui documenti che la banca o l’istituto che ha emesso la carta ti ha consegnato al momento del rilascio originario.

Se oltre al portafoglio hai smarrito anche il libretto di risparmio, puoi conoscere le modalità per il recupero leggendo: “Cosa fare in caso di furto o smarrimento del libretto di risparmio”. Nel caso in cui, invece, fossero andate perse anche fatture e documenti fiscali, ti spieghiamo cosa fare nell’articolo: “Perdita o furto di documenti fiscali: ecco cosa fare”.

Documenti correlati



43814 - CARLETTO TONUTTI
25/01/2016
Ieri a mia moglie e' stato presumibilmente rubato il portafoglio a Venezia con dentro soldi carte di credito patente etc. Ha chiamato i carabinieri che le hanno detto di andare questa mattina a sporgere denuncia presso la loro sede vicino a San Marco. Recatasi alle ore 9.00 le hanno chiesto i numeri della carte di credito sottratte. Mia moglie non e' stata in grado di ricordarli se non il nome della banca. A quel punto l'incaricato le ha detto che non poteva compilare la denuncia. Mia moglie gli ha detto che le era stata sottratta anche la patente di guida al che' lo stesso incaricato le ha risposto di non poter fare niente in quanto non sono collegati con l'ACI. Vista la difficolta' di mia moglie, l'incaricato ha pensato bene di condividere con lei il disagio e per probabilmente cercare di migliorare questa spiacevole situazione le ha confessato che a loro avevano appena rubato il computer. Viva l'Italia! Venezia 24.01.2016 Carletto T.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata