Dichiarazioni fiscali: i modelli del 2015

modelli fiscali, modelli fiscali 2015

L'Agenzia delle Entrate ha provveduto ad aggiornare e pubblicare nella loro versione definitiva i modelli fiscali per l'anno 2015. Cominciamo con la nuova versione del Modello 730/2015, a cui lavoratori dipendenti, pensionati, persone che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente (es. integrazioni salariali, indennità di mobilità), soci di cooperative e altre ristrette categorie di contribuenti possono ricorrere per dichiarare i redditi dell'anno 2014. A chi desidera conoscere novità e scadenze del Modello 730/2015 proponiamo la lettura di questo articolo.

Tra l'altro a partire dal 2015, l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione sul proprio sito il Modello 730 precompilato. Per sapere che cos'è e come utilizzarlo, vi rimandiamo alla lettura dell'articolo "730 Precompilato 2015, chi lo riceve e come funziona".

Pubblicato anche il nuovo UNICO, un modello unificato tramite il quale è possibile presentare più dichiarazioni fiscali. Nei singoli modelli sono evidenziate le sigle che individuano le diverse categorie di contribuenti tenuti ad utilizzare il modello di dichiarazione:
- Unico PF per le persone fisiche;
- Unico ENC per gli enti non commerciali ed equiparati;
- Unico SC per le società di capitali;
- Unico SP per le società di persone ed equiparate.

Disponibile come ogni anno anche l'Unico Mini, una versione semplificata del modello unico persone fisiche, ideata per agevolare i contribuenti che si trovano nelle situazioni meno complesse ("L'Unico mini: cos'è e chi può utilizzarlo")

Pubblicato anche il nuovo Modello 770 Ordinario, che deve essere utilizzato da sostituti d’imposta, intermediari e altri soggetti per comunicare i dati relativi alle ritenute operate su dividendi, redditi di capitale e proventi da partecipazione erogati nel 2014, nonché su indennità di esproprio e proventi da operazioni finanziarie in genere.

Il Modello 770 Semplificato, invece, deve essere utilizzato dai sostituti d'imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare all'Agenzia delle Entrate i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno 2014 nonché gli altri dati contributivi ed assicurativi richiesti. Entrambi i modelli devono essere trasmessi, per via telematica, entro il 31 luglio 2015.

Poi ci sono i modelli di dichiarazione Iva da presentare ai fini dell'imposta sul valore aggiunto relativa all'anno 2014. Questo è il Modello IVA/2015 che deve essere utilizzato sia dai contribuenti tenuti alla presentazione di tale dichiarazione in via autonoma, sia dai contribuenti obbligati a comprendere la dichiarazione annuale IVA nel modello UNICO 2015. Il Modello IVA 74 bis/2015 è riservato, invece, alle dichiarazioni di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa.

In alternativa al Modello IVA/2015 è disponibile anche quest'anno il Modello IVA BASE/2015, una versione semplificata del modello di dichiarazione annuale, ideata per agevolare i contribuenti che si trovano in situazioni meno complesse.

Documenti correlati



29707 - Redazione
16/04/2014
Felice, lo trova a questo indirizzo.

29699 - Marsico Felice
15/04/2014
Egregi, non trovo il modello quadro aggiuntivo B fabbricati per il 730/2014. Ringrazio per l'ausilio che vorrete darmi.

19529 - Redazione
01/12/2012
Maria, lo trova a questo indirizzo.

19524 - maria tinacci
01/12/2012
Non trovo sul sito il Modulo S3bis. Attendo indicazioni Grazie Maria Tinacci

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata