disdetta canone rai, modulo disdetta canone rai pdf

Moduli.it social

Come dare la disdetta del canone Rai 2014

Come al solito la scadenza per il pagamento dell'abbonamento Rai è fissata per il 31 Gennaio 2014. L'importo del canone ordinario rimane di 113,50 €. Si può optare per un pagamento semestrale (2 rate da 57.92 €, in scadenza rispettivamente il 31/1 e 31/7 del 2014) o trimestrale (4 rate da 30,16 €, in scadenza rispettivamente il 31/1, 30/4, 31/7 e 31/10 del 2014).

Può essere pagato tramite bollettino postale (conto corrente 3103), presso le tabaccherie (attraverso la rete Lottomatica, Sisal, ecc.), tramite telefono con il servizio Taxtel (800.191.191), tramite Internet con carta di credito, oppure direttamente in banca tramite addebito bancario.

Ricordiamo che si tratta di un contributo obbligatorio, dovuto da ciascun cittadino alla Rai, quale società concessionaria in esclusiva del servizio pubblico radiotelevisivo italiano, per il semplice fatto di possedere un apparecchio radio e/o televisivo. Questo significa che il canone Rai va pagato indipendentemente dall'uso che si fa del televisore, dal fatto che lo stesso risulti non funzionante oppure dal fatto che abbiate deciso di non vedere i canali Rai.

Pertanto se non volete che vi venga notificata dall'Agenzia delle Entrate una cartella esattoriale per omesso pagamento del tributo, leggete con molta attenzione le istruzioni che trovate nell'articolo "Come disdire il canone RAI".

Ricordate che se volete essere dispensati dal pagamento del canone dal 1 gennaio 2014, dovete comunicarne la disdetta entro il 31 dicembre 2013.

Vi ricordiamo infine che dal canone Rai 2014 saranno esentati i pensionati over 75 a basso reddito (leggi "Canone Rai: richiesta per l’esenzione e istanza per il rimborso").

Pubblicato il 18/12/2013    476 Commenti   Foto:
Tags: disdetta canone rai cambio residenza disdetta canone rai per decesso disdetta canone rai disdetta abbonamento televisione esonero canone rai apparecchio tv suggellamento televisore disdetta rai
Documenti correlati



31624 - Redazione
29/07/2014 15:13
Elisa, purtroppo si a meno che .... legga questo articolo.

31574 - elisa
28/07/2014 14:26
Il televisore mi e' stato regalato dalla nonna 3 anni fa il vecchio televisore si e' fulminato a causa di una caduta di un fulmine non sono in possesso di un libretto la visione dei programmi li abbiamo con sky non uso digitale devo pagare il canone lo stesso grazie

31199 - Redazione
11/07/2014 12:46
Stefano, in caso di decesso dell'intestatario, gli eredi possono richiedere:
- la variazione di intestazione a nome di un erede, qualora lo stesso non sia abbonato e prelevi il televisore (fornendo le generalità complete di codice fiscale del nuovo intestatario). Tale richiesta deve essere sottoscritta dal nuovo intestatario;
- la chiusura dell'abbonamento indicando il luogo e la data (gg/mm/aa) del decesso.
In entrambi i casi le comunicazioni devono essere inviate con lettera raccomandata al seguente indirizzo:
Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale I di Torino
Ufficio territoriale di Torino 1
Sportello S.A.T.
Casella postale 22 - 10121 Torino (To)

31197 - stefano
10/07/2014 23:31
Salve un paio di anni fa mio nonno è morto e lui era intestatario del contratto Rai. Ora mi è arrivata una carta della Rai che dice che mio padre non ha mai pagato il canone. Ora voglio sapere come si fa a cambiare erede del contratto Rai Grazie saluti

31107 - Redazione
08/07/2014 12:50
Andrea, se suo zio continua a mantenere la residenza presso la vecchia abitazione è tenuto comunque al pagamento del canone, a meno che:
- non chieda il suggellamento del televisore, oppure
- non ceda a terzi il televisore in suo possesso dando esatta comunicazione delle generalità e indirizzo del nuovo possessore, oppure
- non comunichi di non essere più in possesso di alcun apparecchio (ad es. per furto, incendio o guasto).
La modulistica da utilizzare a seconda dei casi è linkata in questo articolo.

31103 - andrea
08/07/2014 11:18
Buongiorno a tutti volevo una Informazione. Mio zio abita con la sua compagna nella casa della compagna. La casa di mio zio risulta disabitata e in più non ha una antenna ma un solo televisore che giustamente non usa. Volevo sapere se è possibile non pagare più il canone Rai non so chiedendo un suggellamento o altro. Aspetto vostre notizie e moduli eventuali. Grazie.

30025 - Redazione
13/05/2014 13:01
Grazia, questa motivazione purtroppo non è sufficiente. Le modalità "consentite" per la disdetta sono riassunte in questo articolo.

30023 - grazia
13/05/2014 09:50
Sinceramente mi sono scocciata, non accendo più il televisore perche con il digitale terrestre puntualmente inizio a vedere qualcosa ma poi il segnale non c'è più. Posso disdire l'abbonamento con questa motivazione ? Grazie

29923 - LetteraSenzaBusta
06/05/2014 23:15
Quando si richiede la disdetta di un contratto o abbonamento come il canone RAI, quando si esercita il diritto di recesso o quando si effettua un sollecito di pagamento, è sempre consigliabile spedire una RACCOMANDATA AR SENZA BUSTA, onde evitare che il destinatario della raccomandata possa contestare il fatto che all'interno della busta della raccomandata stessa non ha trovato nulla o addirittura una foglio bianco. LetteraSenzaBusta.com offre il servizio professionale di RACCOMANDATE ONLINE SENZA BUSTA. Maggiori info al sito: www.letterasenzabusta.com

29646 - Redazione
10/04/2014 15:48
Marco, una possibile soluzione per evitare di pagare il canone consiste nel comunicare di aver ceduto il televisore in suo possesso ad un'altra persona (per es. suo padre) e, dunque, di non essere più in possesso di alcun apparecchio.