Disdetta contratto Wind

disdetta contratto Wind

Se vuoi effettuare la disdetta Wind per la linea telefonica o l'adsl che hai a casa, ti consigliamo di leggere con attenzione l'articolo "Disdetta Wind Infostrada": all'interno troverai riferimenti sui tempi di preavviso della disdetta, sulle modalità di restituzione delle apparecchiature, oltre che sulla modulistica necessaria allo scopo. Se invece hai sottoscritto un contratto Wind per il tuo cellulare, ma a causa di alcune problematiche o semplicemente per via di piani tariffari più convenienti offerti dalla concorrenza vuoi cambiare il gestore telefonico, puoi effettuare la disdetta contratto Wind utilizzando il modulo di disdetta Wind mobile che il nostro portale ti mette a disposizione.

Come effettuare la disdetta contratto Wind

Se vuoi recedere dal contratto che hai sottoscritto con Wind per la linea mobile, puoi seguire le indicazioni contenute in questo paragrafo. Innanzitutto è necessario procurarsi il modulo di disdetta Wind mobile specificando con cura i dati anagrafici del richiedente (nome, cognome e codice fiscale) e il numero della SIM da disattivare e allegando una copia del documento d’identità valido.

Una volta compilata la documentazione, è opportuno firmarla ed inviarla tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento, all’indirizzo: WIND TELECOMUNICAZIONI S.p.a. – SERVIZIO DISDETTE Casella Postale 14155, Ufficio Postale Milano 65, 20152 Milano (MI).

Inoltre, è bene specificare all’interno dello stesso modulo le modalità di trasferimento o rimborso dell’eventuale credito residuo. In particolare se vuoi trasferire il credito residuo della SIM che stai disattivando su un’altra SIM, devi barrare la relativa opzione ed indicare il numero di telefono sul quale Wind dovrà accreditare l’importo.

Se vuoi, invece, che il credito ti venga rimborsato, hai due opportunità: fartelo accreditare sul conto corrente, tramite bonifico (in questo caso dovrai specificare nel modulo di disdetta anche i dati del conto corrente su cui effettuare il riaccredito) o ricevere il rimborso tramite assegno (in questo caso, invece, sarà necessario specificare nome/cognome del beneficiario e indirizzo a cui recapitarlo, se differisce dall’indirizzo di residenza.

È necessario informarti che le operazioni di rimborso del credito residuo hanno un costo di 6 (sei) euro, che verranno decurtati dall’importo rimborsato. Per quanto riguarda le tempistiche legate al rimborso, ti informiamo che, se il credito verrà spostato su una Sim Wind, saranno necessari circa 5 (cinque) giorni lavorativi per effettuare l’operazione, i quali arriveranno a 20 (venti) se il rimborso richiesto prevede l’esecuzione del bonifico bancario o l’assegno di traenza.

La tempistica indicata decorre sempre dalla data di ricevimento della comunicazione di disdetta contratto Wind. Se, invece, stai effettuando la disdetta di una Sim Wind e vorresti che il credito residuo fosse trasferito su una SIM di diverso operatore, devi effettuare la richiesta di portabilità del numero telefonico al tuo attuale operatore. Per questa operazione Wind prevede il costo di 1 euro e declina ogni responsabilità circa le sorti dell’accredito all’operatore di destinazione.

Inoltre, nel caso in cui Wind ritenga che siano state effettuate delle violazioni sui vincoli previsti per l’utilizzo della Carta SIM Ricaricabile, non potrai in alcun caso riavere indietro il credito residuo.

Disdetta contratto Wind: smartphone e sconti

Se hai sottoscritto un abbonamento a Wind, ricevendo oltre all’offerta telefonica mobile anche uno smartphone da pagare a rate, al momento della disdetta contratto wind dovrai corrispondere alla compagnia anche una maxirata con la quale saldi il pagamento del telefono.

Un procedimento simile si attua nei casi in cui si recede da un contratto (nel quale hai usufruito di sconti particolari) prima della sua scadenza naturale o comunque prima della durata minima dell’offerta. In questo caso dovrai rimborsare a Wind un importo corrispondente al totale degli sconti ricevuti (per esempio, se hai usufruito per 6 mesi di uno sconto pari a 3 euro al mese, dovrai rimborsare alla società 18 euro).

Disdetta contratto Wind: penali

Le diverse offerte Wind comportano generalmente un costo di attivazione che la compagnia tuttavia potrebbe offrire in sconto al nuovo cliente a condizione che lo stesso mantenga attiva la SIM per un periodo minimo stabilito dalle condizioni generali di contratto (generalmente 24 mesi).

Devi sapere però che in caso di recesso o di passaggio ad altro operatore prima che tale periodo minimo sia decorso, lo sconto offerto nella promozione sarà addebitato sul credito residuo.

Diritto di ripensamento

Se hai stipulato un contratto Wind Mobile fuori dai locali commerciali (quindi online o telefonicamente) puoi recedere gratuitamente dal contratto entro 14 (quattordici) giorni dalla sottoscrizione, esercitando così il diritto di ripensamento, garantito dal D.Lgs. 6 settembre 2005 n. 206. Per effettuare il recesso, compila e invia a Wind questo fac simile.

La comunicazione dovrà essere inoltrata al seguente indirizzo: WIND TELECOMUNICAZIONI S.p.a. – SERVIZIO DISDETTE Casella Postale 14155, Ufficio Postale Milano 65, 20152 Milano (MI)

Cessione contratto Wind

Qualora tu volessi disdire il contratto in essere con Wind per cederlo ad un’altra persona, puoi scaricare e compilare questa Proposta di cessione del Contratto Mobile – Wind, allegando anche una copia del tuo documento d’identità e i dati della persona (fisica o giuridica) a cui cedi il contratto.

Il tutto dovrà essere inviato all’indirizzo: WIND TELECOMUNICAZIONI S.p.a. – SERVIZIO DISDETTE Casella Postale 14155, Ufficio Postale Milano 65, 20152 Milano (MI).

Come inoltrare un reclamo

Ti ricordiamo, infine, che se riscontri dei problemi con Wind, puoi effettuare un reclamo alla compagnia e richiedere un indennizzo. Questo il modello che puoi utilizzare. I problemi possono riguardare anche operazioni come la disdetta contratto Wind, quindi, qualora qualcosa vada storto, se dovessi ricevere delle penali troppo alte o l’azienda dovesse comportarsi diversamente da quanto previsto sul tuo contratto o sulla Carta dei Servizi, ricorda che puoi sempre far valere i tuoi diritti.

Maggiori informazioni sono consultabili in questo articolo: “Reclamo Wind”.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata