Disdetta Sky

disdetta sky, modulo disdetta sky

La pay-TV Sky è entrata a far parte del nostro quotidiano ormai da diversi anni. Film, documentari, eventi sportivi in diretta ed in esclusiva - un mondo di offerte per allettare qualsiasi telespettatore. Aderire ad una delle tante promozioni è davvero facile e immediato; un po’ meno semplice porre termine al contratto e inviare la disdetta Sky.

In questo articolo vi spiegheremo come disdire o recedere dal contratto di abbonamento Sky, guidandovi tra le varie opzioni disponibili e proponendovi il modulo di disdetta Sky più appropriato.

Disdetta Sky a scadenza

Salvo termini diversi espressamente previsti da offerte e/o promozioni commerciali, il contratto di abbonamento al servizio Sky ha la durata di un anno, decorrente dalla data di attivazione del servizio. Alla scadenza il contratto si intende tacitamente rinnovato di anno in anno, salvo disdetta da inviare a Sky mediante comunicazione scritta, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, con un preavviso di almeno trenta (30) giorni rispetto alla scadenza prevista. Questo il modulo da utilizzare per la disdetta Sky a scadenza.

Possiamo verificare in ogni momento la scadenza del nostro contratto chiamando il call center al n. 199.100.400.

Interrompere il contratto prima della scadenza

Cosa accade, invece, se l'abbonato vuole interrompere il contratto prima della sua naturale scadenza?

Ai sensi della Legge 2 aprile 2007 n. 40 (Legge Bersani) e del citato art. 11 c. 1 delle Condizioni generali di Abbonamento, l'abbonato ha la facoltà di recedere in qualsiasi momento inviando una semplice comunicazione scritta, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, con un preavviso di 30 giorni. Questo il modulo di recesso anticipato Sky da utilizzare. 

E’ importante sottolineare che la comunicazione dovrà pervenire a Sky entro la fine del mese così da rendere efficace il recesso alla fine del mese successivo. Diversamente nel caso in cui il recesso venga comunicato nel corso del mese, il servizio rimarrà attivo e fruibile fino alla fine del mese successivo a quello in cui è avvenuta la comunicazione e Sky fatturerà l'importo dei canoni per l'intero mese.

Costi in caso di recesso anticipato

In caso di recesso anticipato, Sky ha la facoltà di chiedere all'abbonato gli importi dovuti per la fornitura del servizio fino alla data di efficacia del recesso, oltre che le somme relative agli sconti e/o alle promozioni commerciali di cui questi ha eventualmente beneficiato.

In caso di recesso anticipato rispetto alla naturale scadenza, Sky potrà richiedere il rimborso del cosiddetto "costo dell'operatore" (€ 11,53).

Recesso entro 14 giorni

Sempre in tema di disdetta Sky ricordiamo che quando si sottoscrive un contratto di abbonamento a distanza (via Internet o telefono) o fuori dai locali commerciali, è possibile esercitare il cosiddetto “diritto di ripensamento” e quindi comunicarne il recesso, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro il termine di 14 (quattordici) giorni solari dalla conclusione del contratto stesso. Questo il modulo di recesso entro 14 gg.da utilizzare.

Disdetta Sky

Aumento del canone

La disdetta Sky può essere fatta valere anche in caso di ritocchi verso l'alto del canone di abbonamento. In particolare va detto che in questi casi Sky è tenuta a darne comunicazione per iscritto all'abbonato e questi ha la facoltà di recedere dal contratto o dal singolo servizio per il quale è intervenuto l'aumento, con effetto immediato, inviando a Sky, entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento della comunicazione, una raccomandata con ricevuta di ritorno. Questo il fac simile di recesso da utilizzare.

Qualora l’abbonato non eserciti questa facoltà, le nuove condizioni si considereranno accettate e saranno efficaci a
partire dallo scadere del termine dei 30 (trenta) giorni.

Restituzione dei materiali e della smart card dopo la disdetta Sky

Alla data di effettiva di cessazione del contratto di abbonamento, per qualsiasi causa essa sia avvenuta, Sky si riserva la facoltà di richiedere la restituzione dei materiali (il decoder, la digital key ed il telecomando) e della Smart Card concessi in comodato d'uso gratuito. Questi dovranno essere restituiti entro 30 (trenta) giorni presso uno Sky Service facendosi rilasciare la ricevuta relativa all'avvenuta riconsegna.

Qualora non vengano concessi in comodato d’uso per un ulteriore periodo indicato da Sky oppure in caso di mancata restituzione, smarrimento, furto, danneggiamento o distruzione, Sky ha il diritto di addebitare a titolo di penale una somma massima di:

- € 21,00 (ventuno/00) per ciascun Decoder SD;
- € 75,00 (settantacinque/00) per ciascun Decoder HD;
- € 150,00 (centocinquanta/00) per ciascun My Sky HD;
- € 30,00 (trenta/00) per ciascun alimentatore esterno del Decoder, Decoder HD o My Sky HD fornito in comodato d’uso;
- € 30,00 (trenta/00) per ciascuna Digital Key;
- € 30,00 (trenta/00) per ciascun telecomando;
- € 30,00 (trenta/00) per ciascuna Smart Card;
fatto salvo il risarcimento del maggior danno e di tutti i costi necessari ad ottenere la restituzione o il recupero di ciascuno dei suddetti materiali di proprietà di Sky.

Per maggiori informazioni si può contattare il servizio clienti al numero verde 800.980.980 oppure, a partire dal 1° luglio 2014, al numero geografico 02.917171.

Documenti correlati



45224 - Redazione
20/04/2016 15:04
Christian, bene ... ci tenga informati.

45222 - Christian
20/04/2016 12:41
Un sincero ringraziamento alla Redazione della risposta alla mia domanda qui sopra. Riguardo alle condizioni del contratto Sky, però, volevo dire che non sono d'accordo sulla "interpretazione" dell'Articolo 11 del contratto, che chiaramente distingue tra i due tipi di disdetta (anzi, si potrebbe dire che la prima è una "disdetta alla scadenza" e la seconda è un "recesso anticipato), usando diverse parole e, cosa non da poco, chiude il primo paragrafo (riguardante la disdetta scadenza) e poi va a capo per spiegare la procedura per chi fa un "recesso anticipato". A me sembra chiarissimo che c'è una netta differenza tra le due situazioni. Ho letto online (ma non trovo più la pagina) che anche la ADUC fa la stessa interpretazione, cioè che un "recesso anticipato" deve pervenire a Sky entro la fine del mese, ma diversamente una "disdetta a scadenza del contratto" deve essere inviato con un preavviso di almeno 30 giorni - indipendentemente dalla data in cui Sky la riceve. Cosa peraltro che mi sembra del tutto logico, visto che l'utente non può obbligare le poste italiane ad essere più o meno efficienti. Credo che sia anche la prassi standard, sia nel pubblico sia nel privato, che in casi di disdette, di domande, di diffide e così via, che fa fede la data di invio della raccomandata. Intanto mi sono iscritto alla Class action di Altroconsumo e ho anche inviato una diffida a Sky (ho anche stampato e allegato la pagina della class action al sito di Altronconsumo). Poi, avendo in precedenza chiuso la domiciliazione bancaria, a questo punto attendo la fattura di Sky per il pagamento del mese in più dell'abbonamento, che non pagherò, perciò il mio caso è diverso degli altri della class action, che chiedono un rimborso. Vediamo. Vi faccio sapere.

45080 - Redazione
11/04/2016 17:05

Christian, si tratta di una questione che spesso e volentieri i nostri utenti ci ripropongono. Come Moduli.it abbiamo preferito non predisporre un modulo di diffida ad hoc per il semplice fatto che non sortirebbe alcun effetto. L'unica soluzione, dunque, consiste nel ricorrere alla class action promossa da Altroconsumo. Dal canto suo Sky ritiene di aver ragione dal momento che il contratto parla chiaro. L'art. 11, infatti, stabilisce che "la disdetta va inoltrata con un preavviso di almeno 30 (trenta) giorni rispetto alla scadenza e che dovrà pervenire entro la fine del mese, così da rendere il recesso efficace alla fine del mese successivo. Diversamente nel caso in cui il recesso venga comunicato nel corso del mese, il servizio rimarrà attivo e fruibile fino alla fine del mese successivo a quello in cui è avvenuta la comunicazione e Sky fatturerà l’importo dei canoni per l’intero mese." Per stare al suo caso, ciò significa che se Sky avesse ricevuto la sua raccomandata il 29 Febbraio, la chiusura del contratto sarebbe avvenuta il 31 Marzo; avendola ricevuta il 3 Marzo il contratto si chiuderà il 30 Aprile.



45071 - Christian
11/04/2016 11:53
Buongiorno. Ho una domanda riguardo alla pratica di Sky di far pagare 1 mese in più dopo la disdetta dell’abbonamento. Mio caso: ho inviato in modo corretto la disdetta alla scadenza naturale (annuale) dell’abbonamento. Ero abbonato da 11 anni, con scadenza il 1 aprile 2016. Ho inviato la disdetta con raccomandata A/R il 29 febbraio, cioè con 32 giorni di preavviso rispetto alla scadenza naturale. Ho cercato poi di restituire il decoder, ma al negozio Sky mi dicono che non posso, su internet mi si dice che il mio abbonamento si chiude il 1 maggio. Chiamo Sky e mi dicono che la mia disdetta è arrivata il 3 marzo, perciò dovrei pagare anche aprile, "come scritto nel contratto" dicono. Rispondo, veramente il vostro contratto dice "con un preavviso di almeno 30 giorni", per quanto riguarda chi fa disdetta alla scadenza naturale (come me). Poi, riguardo agli abbonati che fanno disdetta "in qualsiasi momento", invece, il contratto dice che la disdetta deve "pervenire" con più di 30 giorni di preavviso (entro la fine del mese precedente, insomma). Gli dico che per la legge fa fede il timbro postale dell'invio, mi risponde che "noi facciamo così", gli dico che il loro stesso contratto dice diversamente (per chi da disdetta a scadenza naturale), mi risponde che "noi facciamo così" e basta. Gli dico di farmi causa. Non ho più l’addebito automatico in banca, perciò mi manderanno per posta la fattura di aprile, che non ho intenzione di pagare. Mi sono già iscritto alla class action di Altroconsumo contro Sky per questa politica, sebbene in modo "proattivo". A questo punto vorrei anche inviare a Sky una lettere di diffida, prima dell'emissione della fattura, diffidandoli appunto dall'inviarmi una fattura che non pagherò. Qualcuno può indicarmi una lettera modello di diffida? Grazie mille.

44740 - Redazione
21/03/2016 09:37
Roberto, si tratta della promozione “Se aderisci online Sky ti regala una Tv Akai". E' risrvata ai nuovi abbonati Sky che decidono di sottoscrivere il servizio esclusivamente mediante accesso a delle Url dedicate a cui saranno indirizzati dopo aver visualizzato i banner pubblicitari. Dunque qualunque altra modalità di sottoscrizione del servizio non da diritto al regalo.

44723 - di matteo roberto
19/03/2016 14:54
Quando ho fatto l'abbonamento un operatore mi ha detto che sky mi avrebbe mandato un televisore e ciò mi è stato confermato per ben 2 volte dai vostri operatori. Ieri invece mi hanno detto che non ho diritto al televisore perchè ho fatto l'abbonamento per telefono. Però per vendere il contratto mi era stato detto il contrario. Cosa devo fare?? n.abb. 000.....7715

44446 - Redazione
02/03/2016 15:20
Sabrina, le Condizioni Generali di Abbonamento Sky stabiliscono che il contratto si chiude l’ultimo giorno del mese successivo alla data di ricezione da parte di Sky della richiesta scritta di disdetta da parte del cliente. Dunque se Sky ha ricevuto la sua raccomandata il 7 Gennaio, la chiusura del contratto è avvenuta di fatto ilo 29 Febbraio 2016.

44432 - Sabrina
01/03/2016 21:53
Buonasera, ho spedito raccomandata con ricevuta di ritorno a fine dicembre x disdire abbonamento al 31 gennaio. Mi hanno mandato da pagare bollettino anche x il mese di febbraio perché a loro la mia disdetta è arrivata il 07 gennaio, quindi non 30 giorni prima. È lecito? Non vale più la data del timbro postale? Grazie

43916 - Redazione
29/01/2016 17:22
Paolo, se ha disdetto il contratto a scadenza non è tenuto al pagamento del costo dell'operatore; per cui se ha ricevuto il bollettino e non ha ancora provveduto al pagamento, può sottrarre all'importo richiesto la cifra di 11,53 euro. Se invece la somma le è stata già addebitata sul conto, deve richiedere il rimborso.

43914 - paolo
29/01/2016 13:48
Ho disdetto l'abbonamento a sky per fine contratto nella fattura mi hanno addebitato anche 11,53 euro per la chiusura del contratto come mi devo comportare devo pagare o contestare gli undici euro che sicuramente non gli devo perchè per fine contratto non per recesso.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata