Disdetta Vodafone

disdetta vodafone

In questo articolo vi forniremo una serie di indicazioni su come recedere da un contratto di abbonamento stipulato con l’operatore Vodafone. Indipendentemente dal fatto che il contratto sottoscritto riguardi il servizio di telefonia mobile, fissa, adsl, fibra o di connettività wireless, avete la ha facoltà di chiedere la disdetta Vodafone in ogni momento, dandone comunicazione mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

Questo il modulo per la disdetta Vodafone che dovrete compilare e spedire, insieme ad una fotocopia di un vostro documento di identità, all’indirizzo: Vodafone NV - Servizio Clienti Casella postale 109 - 14100 ASTI.

Il recesso sarà efficace entro 30 (trenta) giorni dalla data di ricezione della lettera raccomandata.

Disdetta Vodafone: i costi

Nel caso in cui decidiate di recedere dal contratto, Vodafone potrà addebitarvi, in ottemperanza a quanto disposto in materia dalla Legge n. 40/07, un contributo quale ristoro dei costi delle attività svolte da Vodafone e strettamente connesse alla dismissione o cessione dell’utenza.

Ricordiamo a tal proposito che i “costi di disattivazione” devono essere sottoposti preventivamente all’esame dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AgCom) e chiaramente evidenziati dall’operatore nelle proposte commerciali, sul sito ufficiale e nelle condizioni generali di abbonamento al servizio.

Nel caso specifico i “costi di disattivazione” sono pari a 40 euro, sia in caso di cessazione della linea sia in caso di migrazione verso altro operatore sia in caso di cessazione con rientro in Telecom Italia.

Se doveste ravvisare una difformità tra i costi pubblicati da Vodafone e i costi richiesti o addebitati in fattura, potete inviare una lettera di diffida a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno per chiedere l'immediata emissione di una nota di credito. Questa la lettera di reclamo per addebito in fattura dei costi di disattivazione o penali.

E’ bene sapere che in caso di recesso anticipato dal contratto, Vodafone potrà chiedervi anche un importo forfetario a copertura degli sconti e/o delle promozioni speciali di cui avete eventualmente fruito, oltre naturalmente al contributo per la disattivazione. Questo perché Vodafone può subordinare la concessione di sconti e/o promozioni speciali rispetto alle offerte di listino al mantenimento per una durata minima del contratto da parte del cliente.

Se alla sottoscrizione dell’abbonamento avete abbinato anche l’acquisto, in comodato d’uso, di uno smartphone o di un tablet, ricordate che siete vincolati ad una durata contrattuale minima con Vodafone pari a 24 mesi, per cui qualora decidiate di recedere anticipatamente dal contratto sarete tenuti al pagamento di una penale il cui valore è direttamente correlato al tipo di apparecchio preso in dotazione. In questi casi, pertanto, vi consigliamo di valutare con attenzione la possibilità di attendere la normale scadenza prima di richiedere il recesso.

Modifiche del contratto

Vodafone può modificare in qualsiasi momento le condizioni di contratto, ma deve comunicarle al cliente per iscritto e quest’ultimo ha facoltà di recedere, mediante raccomandata a/r, entro 30 giorni dalla comunicazione della modifica senza alcuna penalità. Decorsi 30 giorni senza che il cliente abbia richiesto il recesso, il contratto proseguirà naturalmente alle nuove condizioni.

disdetta vodafone

Diritto di ripensamento

In caso di utilizzo da parte di Vodafone di tecniche di comunicazione a distanza per la commercializzazione del servizio e quindi in alternativa alla compilazione e sottoscrizione della proposta, ricordate che potete manifestare il vostro consenso alla conclusione del contratto anche a mezzo di registrazione della conversazione telefonica ai sensi e per gli effetti della delibera dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni n. 664/06/CONS.

Il contratto in questo caso si perfeziona con la registrazione della conversazione cui farà seguito l'invio presso il vostro domicilio della documentazione riportante le Condizioni Generali e tutte le altre informazioni obbligatorie richieste dalla legge.

Qualora il contratto sia stato stipulato fuori dai locali commerciali o a distanza, secondo quanto disposto dall'art. 52 del D. Lgs 206/05 del 6.9.2005 (Codice del Consumo), potrete recedere senza alcuna penalità dandone comunicazione a Vodafone mediante l'invio di una raccomandata con avviso di ricevimento oppure chiamando il numero gratuito 800.190.190 entro 14 giorni lavorativi dalla conclusione del contratto stesso.

Questo il modello di recesso da contratto Vodafone entro 14 giorni.

Restituzione delle apparecchiature dopo la disdetta Vodafone

In caso di recesso o di ripensamento, siete tenuti a restituire a Vodafone tutte le apparecchiature in vostro possesso (Vodafone Station, Internet Key ed eventuali altri accessori) entro 30 giorni dalla data di efficacia del recesso o dalla loro consegna in caso di ripensamento.

Tali apparecchiature, integre di tutte le loro parti e degli accessori (es. cavetti USB, CD e manuali), vanno consegnate ad un centro di raccolta o ad un TNT Point. Per conoscere tutti i dettagli relativi alla restituzione della Vodafone Station è possibile consultare questa pagina

In caso di mancata restituzione, Vodafone avrà diritto di addebitarvi un importo commisurato al valore della Vodafone Station e della Internet Key pari a 129 €. La Vodafone Station non dovrà essere restituita se sono trascorsi i 24 mesi previsti dal contratto Vodafone.

Documenti correlati



47453 - Alessandra
19/11/2016
Desidero conoscere come ripensare ad un contratto registrato vocalmente ma non completato con il codice di portabilità. Mi riservo di comunicare a Vodafone i Nominativi ed i numeri telefonici di call Center ed operatori diretti dei numeri vodafone che hanno offerto notizie non veritiere. Purtroppo ero cliente vodafone, insieme agli altri componenti della famiglia, ma sono rimasta fortemente delusa e, al momento, non ho più intenzione di rientrare dopo quanto accaduto. Grazie

47087 - Redazione
24/10/2016
Francesco, normalmente le modifiche contrattuali sono consentite dall'operatore telefonico. In questi casi più che la penale le viene addebitato un contributo di attivazione. Nel merito dovrebbe naturalmente mettersi in contatto con il servizio clienti Vodafone.

47074 - GIOVANNI
24/10/2016
Circa dieci anni fa ho stipulato un contratto con TELE2, poi TELE TU ora VODAFONE per la gestione dei costi delle telefonate del telefono fisso per il quale era in vigore contratto con TELECOM per costi di abbonamento e ADSL. Ora in agosto di quest'anno 2016 ho modificato il mio contratto TELECOM con TIM SMART relativo a telefono fisso e due cellulari per cui il costo delle eventuali telefonate da fisso sono gestite da TIM. Nel frattempo ho ricevuto fattura VODAFONE per le telefonate del periodo ott.15 - ott.16. Come comunicare a VODAFONE il passaggio della telefonia fissa a TIM? O QUESTA COMUNICAZIONE DEVE ESSERE EFFETTUATA DA tim? Grazie

47054 - Francesco
21/10/2016
Salve, intendo recedere dal contratto con Vodafone stipulato in aprile 2016 per una fornitura di 30 gb di internet ogni 4 settimane (con router 'saponetta') al costo di 30 euro, in quanto ho bisogno di un internet senza limiti attraverso linea fissa. E' possibile, secondo voi, restituire il router e commutare la penale (100 euro) in un nuovo contratto (altrimenti vedrei sul mercato quali sono le migliori offerte altrui...). Grazie.

46575 - giuseppe
12/09/2016
Buongiorno, in data 30 maggio mi è arrivato un messaggino dalla vodafone con cui mi comunicavano che le condizioni del contratto "Relax" che ho stipulato con loro nel luglio 2015 venivano cambiate e che se non volevo aderire potevo dare disdetta senza penali. Il 5 giugno ho inviato alla Vodafone una raccomandata di dissenso all'azione da loro intrapresa, ricordando che il piano era legato ad un'acquisto a rate dello smartphone e che se non si sarebbero ravveduti sarei stato costretto a pagare solo le rate rimanenti. Il 29 giugno il mio numero è passato ad Wind .... il 28 Agosto mi arriva una bolletta della vodafone di 724,46 euro cosi suddivisa (300 euro rate rimanenti, 300 euro penale di uscita smart., 120,00 euro penale di uscita anticipata piano telefonico). Ho inviato da subito una raccomandata evidenziando con tutta la documentazione che avevano una faccia tosta sia a chiedermi penali per lo smartphone e soprattutto per l'uscita alla linea telefonica e che sarei stato disposto a pagare solo i 300 euro delle rate rimanenti (come da bonifico che gli ho allegato di 300 euro)... mercoledì 7 settembre, mi chiama un'operatore della vodafone dicendo che la penale di uscita della linea era stato un errore, ma comunque rimaneva quella del telefono, motivandolo in questo modo: 450 euro sono le rate totali che ho pagato del telefono + 99,00 euro dell'anticipo al momento della stipula del contratto +300 euro della penale = 850,00 euro costo iniziale del telefono..... ma dico se io continuavo a stare in vodafone a fine delle mie trenta rate non dovevo pagare niente!!! sono loro che mi hanno obbligato ad uscire quindi non devo dare niente. giuseppe

46502 - Redazione
06/09/2016
Francesco, la quasi totalità dei contratti per la fornitura della connessione Internet prevede un certo numero di GB totali disponibili superati i quali la velocità di navigazione si riduce automaticamente ad un massimo di 32 kbps, pur continuando a navigare senza pagare costi aggiuntivi. E' molto probabile che anche il suo contratto preveda una simile clausola. Se così è può chiaramente recedere dal contratto, ma non può certo sottrarsi al pagamento dei costi di disattivazione.

46493 - Francesco P.
05/09/2016
Spett.Redazione, da premettere che ho un contratto per telefonia e wifi fisso e due cellulari con vodafone, ho fatto un contratto telefonico per un wifi mobile, proposto con un giga ultra veloce al termine del quale avrei potuto navigare illimitatamente, mi è stato omessa la velocita di navigazione al termine del giga, per questo ho fatto richiesta di ascoltare la registrazione... Come posso recedere senza penali, il contratto è stato fatto a inizio agosto ma il materiale mi è stato consegnato solo il 31 agosto ???

46044 - Redazione
23/06/2016
Loredana, non è tenuta a restituire la Vodafone Station se sono trascorsi i 24 mesi previsti dal contratto Vodafone. Legga questa pagina dedicata.

46040 - loredana
23/06/2016
Salve ho effettuato la migrazione con altro operatore telefonico. Mi è stato detto che non dovevo effettuare alcuna lettera di disdetta - avevo un contratto datato 2012 - vorrei sapere dove restituire la vodafone station e rientrare in possesso della cauzione versata - grazie

45411 - maria maxim
03/05/2016
Per favore io voglio chiudere un modem di vodafone mobile wi-fi R216-Z fatto in febbraio per motivi miei. Mandatemi un modulo o una spiegazione come posso fare GRAZIE

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata