L'ispezione ipotecaria: cos'è e come effettuarla

visura ipotecaria, ispezione ipotecaria

La visura o ispezione ipotecaria è un documento che riporta i dati presenti nei registri immobiliari dell'ex Conservatoria, oggi Agenzia delle Entrate settore Territorio, da cui si evincono le proprietà immobiliari di un soggetto (persona fisica o giuridica) nonché le eventuali pendenze gravanti su ciascun immobile (ipoteche derivanti da mutuo o da decreto ingiuntivo, pignoramenti, sequestri, donazioni, successioni, usufrutto, ecc.).

Ispezione ipotecaria: come si legge

Su una visura ipotecaria di un determinato immobile sono riportate la quota di proprietà in carico al soggetto, il comune di appartenenza dell'immobile, la descrizione catastale dell'immobile, l'elenco sintetico delle “formalità” raggruppate a loro volta per:
- Trascrizioni: compravendite, successioni, donazioni, pignoramenti, sequestri, ecc.
- Iscrizioni: sono tutti quegli atti per mezzo dei quali un determinato immobile viene posto a garanzia a favore di determinati soggetti (ad es. ipoteche derivanti da contratti di finanziamento);
- Annotazioni: si visionano quelle formalità che modificano precedenti trascrizioni, iscrizioni o annotazioni, come le cancellazioni di ipoteche e di pignoramenti

Ad ogni formalità corrisponde di norma una "nota" che riporta ulteriori dettagli ed informazioni.

Quando è utile richiedere un'ispezione ipotecaria

Generalmente si effettua una ispezione o visura ipotecaria prima di acquistare o vendere un immobile o un terreno, oppure per accertare la consistenza patrimoniale di un soggetto con cui si intende avviare un rapporto commerciale e/o di un debitore insolvente allo scopo di individuare i beni aggredibili con azioni giudiziarie, oppure prima di trascrivere atti di natura pregiudizievole sul patrimonio immobiliare di un soggetto.

Tipologie di ispezioni ipotecarie

L’ispezione ipotecaria può essere condotta per soggetto, immobile o nota.

L'ispezione o visura per soggetto consente di conoscere nei dettagli tutti i possedimenti di un determinato individuo, sia esso persona fisica o giuridica (azienda o società), e quindi eventuali gravami ed ipoteche registrati a suo carico. Per una visura di questo tipo occorre conoscere nome, cognome, data, provincia e comune di nascita - oppure codice fiscale della persona fisica oppure ragione sociale, provincia, comune e codice fiscale della persona giuridica.

La più usata però è l’ispezione ipotecaria per immobile, che si limita ad evidenziare i dettagli ipotecari di un determinato appartamento o terreno che ad esempio ci si appresta ad acquistare. Per una visura di questo tipo occorre disporre di informazioni su comune, catasto terreni oppure catasto urbano, sezione urbana se è presente, foglio mappale, particella, sub se presente.

Infine c’è l’ispezione ipotecaria per nota che viene eseguita al fine di acquisire maggiori dettagli su uno specifico atto registrato presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari di riferimento. In questo caso occorre conoscere gli estremi riportati nell'elenco sintetico (numero di registro, anno).

Come si effettua una ispezione ipotecaria

L'ispezione ipotecaria può essere effettuata recandosi allo sportello oppure utilizzando il servizio online messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate. Vediamo come si fa.

Ispezione ipotecaria allo sportello

L’ispezione ipotecaria può essere richiesta recandosi allo sportello dell’Ufficio provinciale dell’Agenzia delle Entrate settore Territorio (ex Conservatoria) e consegnando il modulo di richiesta di ispezione Modello 310 debitamente compilato. Per i meno esperti è stato messo a disposizione il Modello 310 - semplificato.

Ispezione ipotecaria online

Se si è proprietari, anche per quota, di un determinato immobile oppure titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione, ecc.), si può consultare la banca dati ipotecaria attraverso il servizio telematico “Consultazione personale”. In questo caso la consultazione è gratuita ed esente da tributi. Per utilizzare il servizio è necessario essere registrati ai servizi telematici “Entratel/Fisconline”.

Se, invece, non si è proprietari neppure per quota di quel determinato immobile, si può utilizzare il servizio "Ispezione ipotecaria online". In questo caso la consultazione della banca dati ipotecaria avviene previa registrazione del richiedente ai servizi finanziari online di Poste Italiane S.p.A.
Per ogni consultazione effettuata il costo del servizio è maggiorato del 50% rispetto alla tariffa base applicata allo sportello.

Segnaliamo anche che su Internet ci sono diverse agenzie che dietro il pagamento di una determinata tariffa effettuano per conto del richiedente le visure ipotecarie.

Ispezione ipotecaria costo

Se la visura o ispezione ipotecaria viene richiesta per beni immobili dei quali il soggetto risulta titolare, anche in parte, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento (ispezione ipotecaria personale), allora il servizio è gratuito.
Se, invece, il richiedente non è titolare, neanche in parte, dell’immobile si applicano i tributi previsti dalla tabella tasse ipotecarie.

Voltura catastale

Se si verifica un trasferimento di proprietà o di un altro diritto reale rispetto ad un determinato terreno o fabbricato a seguito di una donazione, di un atto di compravendita, di una denuncia di successione o altro, è necessario effettuare la voltura catastale.

Per sapere che tipo di voltura effettuare, chi vi è tenuto, come effettuarla e quali sono i costi dell'operazione, leggete questo articolo "La voltura catastale: cos'è e come presentarla".

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata