Nuovo modello contro le doppie imposizioni fiscali

L'Agenzia delle Entrate ha recentemente approvato il nuovo modello di attestato di residenza fiscale in Italia contro le doppie imposizioni. Si tratta appunto di un modello che serve per chiedere all'Agenzia delle Entrate l'attestazione di residenza fiscale da presentare allo Stato estero nel quale il contribuente ha prodotto reddito in un dato anno.

Il fine è quello di usufruire dei benefici previsti dalle convenzioni fiscali internazionali contro le doppie imposizioni sul reddito e sul patrimonio.

Si tratta di convenzioni che prevedono, a seconda delle singole categorie di reddito (immobili, utili delle imprese, dividendi, interessi, capital gains, lavoro autonomo, lavoro dipendente, compensi per amministratori, pensioni, ecc.), l'applicazione di una tassazione esclusiva da parte di uno Stato (es. nel Paese di residenza) o di una tassazione concorrente (cioè entrambi gli Stati prelevano un'imposta sullo stesso reddito).

Possono presentare la richiesta di attestazione sia le persone fisiche residenti che giuridiche. Per il rilascio del certificato è necessario pagare per i tributi speciali euro 3,10 per ogni copia richiesta. Il pagamento può essere effettuato tramite il modello F23 utilizzando il codice tributo 964T presso gli sportelli bancari e gli uffici postali. In alternativa è possibile utilizzare la marca da bollo di pari importo.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata