Piccoli prestiti per dipendenti e pensionati pubblici

L’Inpdap, l’Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica, propone prestiti a condizioni agevolate, destinati agli iscritti, ai pensionati o ai loro familiari. Sono erogati direttamente dall’Istituto oppure da banche e società finanziarie in convenzione.

Nel primo caso, si tratta di prestiti che l’Inpdap finanzia con un proprio Fondo credito: la Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali. Il Fondo è alimentato dalla contribuzione obbligatoria degli iscritti Inpdap e da quella volontaria di pensionati Inpdap e lavoratori e pensionati pubblici iscritti, ai fini previdenziali, ad altri enti o istituti che aderiscono a tale Fondo.

Nel secondo, invece, i prestiti sono erogati da banche e società finanziarie, sulla base di convenzioni stipulate con l’Istituto.

In particolare il piccolo prestito Inpdap è una somma di denaro corrisposta al dipendente iscritto che ha bisogno di liquidità per comprare l'auto, restaurare casa o per altre svariate esigenze di vita quotidiana. Per aver diritto a questa tipologia di prestito occorre essere dipendenti o pensionati iscritti al fondo speciale dell'Inpdap per la gestione del credito e percepire una retribuzione mensile fissa o un trattamento pensionistico erogato dall'Inpdap.

L’importo del prestito è commisurato alla retribuzione percepita, in particolare può essere pari a 1, 2, 3, 4, 6, 8 mensilità del proprio stipendio netto per una durata pari a 1, 2, 3 o 4 anni. Non è richiesta alcuna documentazione di spesa e non è necessario produrre motivazioni, né presentare alcun certificato medico.

Gli interessati devono presentare domanda in triplice copia, su apposito modello fornito dall'Istituto, all'Amministrazione dalla quale dipendono o all’Istituto che eroga il trattamento pensionistico. L'Amministrazione provvederà a inoltrarla, completa dei dati, alla Sede Inpdap competente per territorio. In caso di richiesta di estinzione anticipata utilizzare questo modello.

Documenti correlati



15855 - de santis mena
18/01/2012
soddisfacente

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata