Porto d'armi uso sportivo

porto d'armi uso sportivo, porto d'armi sportivo

Il porto d'armi uso sportivo è una licenza rilasciata dal Questore, che consente di esercitare il tiro a volo e il tiro a segno. La licenza ha una validità di 6 anni.

Come richiederlo

Il porto d'armi uso sportivo può essere richiesto presentando questo modello al Commissariato di zona, se presente, in Questura o in alternativa alla stazione dei Carabinieri competente per territorio.

Alla richiesta occorre allegare:
a) due contrassegni telematici da euro 16,00 da applicare sulla richiesta e sulla licenza;
b) la certificazione comprovante l'idoneità psico-fisica, rilasciata dall'A.S.L. di residenza ovvero dagli Uffici medico-legali e dalle strutture sanitarie militari e della Polizia di Stato;
c) la ricevuta di versamento di euro 1,27 per il costo del libretto valido 6 anni, da pagarsi per il primo rilascio e alla scadenza dei 6 anni, richiedendo all'Ufficio presso il quale si intende inoltrare la richiesta (Polizia- Carabinieri) gli estremi del conto corrente della corrispondente Tesoreria Provinciale dello Stato (il costo del libretto è di Euro 1,50 per la versione bilingue);
d) due foto recenti, formato tessera, a capo scoperto e a mezzo busto;
e) la documentazione o autocertificazione relativa al servizio prestato nelle Forze Armate o nelle Forze di Polizia o certificato di idoneità al maneggio delle armi rilasciato da una Sezione di Tiro a Segno Nazionale (questa documentazione non deve essere stata ottenuta da più di 10 anni) ;
f) una dichiarazione sostitutiva in cui l'interessato attesti:
- di non trovarsi nelle condizioni ostative previste dalla legge;
- le generalità delle persone conviventi;
- di non essere stato riconosciuto "obiettore di coscienza".

Al contrario gli obiettori ammessi al servizio civile, decorsi almeno cinque anni dalla data del congedo, possono rinunciare al proprio status presentando una dichiarazione irrevocabile all'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile che, a sua volta, provvederà ad informare le strutture statali competenti. Questo il modello di dichiarazione.

La Licenza viene rilasciata entro 90 giorni dalla data di presentazione dell'istanza.

Come rinnovarlo

La stessa documentazione (ad eccezione della certificazione relativa all'idoneità al maneggio delle armi e della dichiarazione di non essere stato riconosciuto "obiettore di coscienza") va prodotta - prima della scadenza del 6° anno - per ottenere il rinnovo della licenza di porto d'armi uso sportivo.

Per il tiro a segno, è necessario iscriversi presso una Sezione di Tiro a Segno Nazionale o presso un'associazione di tiro iscritta ad una federazione sportiva affiliata al CONI. Si può utilizzare sia la propria arma che le armi presenti nella sezione di tiro.

Per trasportare le armi dal luogo di detenzione alla sezione di tiro e viceversa, è necessario possedere una carta di riconoscimento (comunemente detta "carta verde"), rilasciata dalle Sezioni del Tiro a Segno nazionale e vidimata dal Questore competente per territorio. L'arma va trasportata scarica chiusa in una valigetta, con i colpi separati dall’arma e dalla valigetta.

Documenti correlati



47995 - Ugo P.
11/01/2017
Buongiorno, mio suocero che è cacciatore quest'anno non rinnova più porto d'armi e permesso di caccia a causa della sua età. Vorrei sapere se è possibile prendere in carico le sue armi: due fucili calibro, una carabina per caccia al camoscio e una carabina ad aria compressa. La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti. P. Ugo

47905 - Alessandro
21/12/2016
Ciao a tutti, io vorrei fare il porto d'armi per uso sportivo ma sono stato scartato dalla leva perché ho un problema di udito. Posso lo stesso provare a richiedere il porto d'armi ?

47883 - Redazione
20/12/2016
Alessandro, presentata la domanda (e gli allegati) e ottenuta la licenza, può procedere con l'acquisto dell'arma. La licenza in questione autorizza esclusivamente all'acquisto di armi da sparo classificate sportive, sia lunghe che corte, e inserite nell'elenco annesso al Catalogo nazionale delle armi comuni da sparo.

47873 - Alessandro
18/12/2016
Buongiorno, sto organizzandomi per richiedere il porto d'armi per uso sportivo e vorrei sapere se, una volta ottenuta questa "autorizzazione" ho bisogno di qualche altro documento per l'acquisto di un'arma e, ultimo quesito, se posso acquistare un'arma comune (es Beretta 98 FS) oppure sono vincolato all'acquisto di un'arma classificata sportiva. Grazie

47515 - Redazione
24/11/2016
Francesco, la sua richiesta non è stata accolta perchè l'Autorità di pubblica sicurezza ha evidentemente ritenuto che, per via dei trascorsi di suo nonno, lei non fosse in grado di assicurare una condotta trasparente ed irreprensibile. Chiaramente contro questo provvedimento lei può proporre ricorso.

47471 - Francesco
21/11/2016
Salve tempo fa ho presentato richiesta per il porto d'armi ad uso sportivo... purtroppo mi sono visto rifiutare la presente a causa di mio nonno morto per causa di mafia quando io ero ancora piccolino.. da premettere che il nonno e' quello materno e nessun altro ha mai avuto problemi con la giustizia. C'è ancora questo tipo di legge? Grazie anticipatamente per la cordiale risposta...

47280 - Redazione
07/11/2016
Manuel, si è vero. Sono competenti, infatti, gli uffici medico-legali o distretti sanitari delle ASL o della PS.

47256 - Manuel
05/11/2016
Salve, vorrei prendere il porto d'armi sportivo... ma è vero che i medici militari non rilasciano più il certificato medico e che dovrei rivolgermi necessariamente all'asl? Grazie anticipatamente

47209 - Redazione
02/11/2016
Sandro, cambiando la residenza non risolverebbe nulla ... ad ogni modo riteniamo che nel suo caso non ci dovrebbero essere particolari ostacoli al rilascio.

47201 - sandro
02/11/2016
Se nel nucleo familiare ho un familiare con precedenti per detenzione di armi, fatto accaduto 35 anni fa posso prendere il porto d'armi sportivo o mi devo cambiare la residenza?

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata