Procura speciale per vendita immobile

procura speciale per vendita immobile

La procura è un atto con il quale un soggetto (“rappresentato”) conferisce ad altro soggetto (“rappresentante”) il potere di agire in suo nome e conto nel compimento di atti o attività i cui effetti si produrranno direttamente in capo al rappresentato. Così ad esempio la procura si rivela estremamente utile quando il rappresentato non ha la possibilità di raggiungere il luogo di conclusione del contratto perchè vive lontano o semplicemente perchè il suo stato di salute non glie lo consente. Dedicheremo questo articolo alla procura speciale per vendita immobile.

Tipi di procure

La procura può essere generale o speciale. Con la prima l'interessato affida al rappresentante la gestione di tutti i suoi affari, sia presenti che futuri. Viene rilasciata a tempo indeterminato ed è efficace fino a revoca. Con la procura speciale, invece, l'interessato affida al rappresentante la gestione di un affare specifico, per cui cessa di avere efficacia nel momento in cui l'incarico particolare per il quale è stata rilasciata si conclude.

Abbiamo così la procura speciali alle liti, ossia l'atto con cui un soggetto delega il proprio avvocato a rappresentarlo e a difenderlo in giudizio, la procura speciale per la vendita di autovetture (si utilizza ad esempio quando affidiamo la vendita della nostra auto al concessionario - leggi "Procura al concessionario per ri-vendita auto"), la procura speciale a riscuotere somme di denaro depositate presso un istituto bancario oppure un ufficio postale, la procura speciale per l'accettazione o la rinuncia di eredità (leggi "Rinuncia all'eredità"), la procura speciale per accettazione di donazione, ecc.

Ma adesso vediamo di approfondire qualche aspetto della procura speciale per vendita immobile.

Procura speciale per vendita immobile: cos'è

Si tratta di un atto con il quale si dà la facoltà ad un'altra persona di agire in propria vece e rappresentanza e a compiere tutti gli atti necessari per realizzare la vendita di un immobile. 

Nell'atto di procura è bene specificare i poteri del rappresentante e quindi se quest'ultimo ha ad esempio la facoltà o meno di convenire le condizioni ed il prezzo di vendita, riscuoterlo e dichiararlo già riscosso, rilasciandone quietanza o concedere dilazioni di pagamento.

La procura speciale per vendita immobile deve essere fatta con atto scritto (scrittura privata autenticata od atto pubblico), dunque occorre presentarsi davanti ad un notaio. Vi offriamo un modello di procura speciale per vendita immobile.

Nel momento in cui ci si presenta dal notaio è necessario che chi conferisce la procura esibisca:

  • una fotocopia di un documento di identità;
  • una fotocopia del codice fiscale;
  • una fotocopia del permesso di soggiorno se si tratta di un cittadino extracomunitario.

Se a conferire la procura è una società occorrono quei documenti che giustificano i poteri del legale rappresentante, e cioè:

  • visura recente del registro imprese da cui risultino gli organi in carica. In tal senso è il notaio stesso che può effettuare una visura telematica;
  • statuto vigente della società o patti sociali attuali;
  • eventuale delibera del consiglio di amministrazione o dell’assemblea dei soci che autorizza il legale rappresentante a compiere l’atto.

Se chi conferisce la procura è coniugato e il regime patrimoniale prescelto è la comunione dei beni, la procura deve essere sottoscritta da entrambi i coniugi.

Colui al quale viene invece concessa la procura deve presentare:

  • fotocopia di un documento di identità;
  • fotocopia del codice fiscale.

Nel caso di procura speciale per vendita immobile, è necessario portare al seguito una copia dell’atto da cui risulta la proprietà. Se l’immobile è pervenuto per acquisto, donazione, divisione o altro atto notarile o una sentenza del giudice, portare copia dell’atto o la sentenza. Se è pervenuto per eredità, portare una copia della dichiarazione di successione.

Procura speciale per vendita immobile: costi

Se non si rendono necessarie ricerche catastali e/o ipotecarie (leggi "L'ispezione ipotecaria: cos'è e come effettuarla") il costo di una procura speciale per vendita immobile esente da registrazione, esclusi i bolli, è di circa 100,00 euro.

Procura e cittadini residenti all'estero

Le funzioni notarili possono essere esercitate anche dai Consolati, ma esclusivamente nei confronti del cittadino italiano residente all'estero. In particolare se quest'ultimo intende redigere la procura speciale per vendita immobile in italiano, è sufficiente per l'autentica della firma che si rechi presso il Consolato italiano dello stato di residenza. Il rilascio della procura è soggetto al pagamento dei diritti fissati dal Consolato.

Se invece vuole redigerla nella lingua del paese di residenza, può rivolgersi ad un notaio pubblico di quel paese sapendo tuttavia che  per avere validità in Italia, la procura dovrà essere legalizzata e successivamente tradotta da un Notaio italiano.

Revoca della procura

Chi rilascia una procura può revocarla in qualsiasi momento, a meno che nell'atto non sia stato specificato che la procura è irrevocabile. Per ottenere la revoca di una procura, l'interessato deve presentarsi all'Ufficio Notarile con una copia della procura che intende revocare o, in sua mancanza, con tutti i dati essenziali della medesima.

Documenti correlati



48112 - Redazione
19/01/2017
Fidelia, i suoi figli dovranno recarsi, previo appuntamento, al Consolato (Ufficio Notarile) e portare al seguito:
- passaporto;
- codice fiscale;
- generalità complete della persona cui si intende conferire la procura, quindi lei;
- un certificato catestale o comunque un documento da cui si possa ricavare una descrizione dell'immobile da vendere.

48109 - Fidelia R.
19/01/2017
Ho messo in vendita il mio alloggio con la finalità di acquistarne un altro di dimensioni più ridotte nello stesso comune (Torino). L'alloggio era stato acquistato nel 1998 in regime di comunione dei beni da me e da mio marito, deceduto l'anno successivo. Abbiamo due figli, una figlia sposata ad un inglese, e residente nel Regno Unito, e un figlio residente a Savona, che svolge l'attività di architetto da circa dieci anni in Arabia Saudita. Quali sono i documenti che dovranno produrre presso i rispettivi Consolati per dare a me procura speciale a vendere? Ringraziando, resto in attesa.

47902 - Luca
21/12/2016
Ho fatto una proposta di acquisto per un immobile (presso altro Comune da quello di residenza mio e della mia compagna). La proposta è stata accettata. In fase di sottoscrizione dell'atto di effettivo trasferimento del bene mi è stato consigliato, con tutte le cautele del caso, di intestare l'immobile alla compagna (a breve matrimonio in regime di separazione) al fine di far prendere alla stessa la residenza in quel Comune. Beneficio: Iva ridotta, No Imu seconda casa, detraibilità mutuo . Contra: in caso di problemi di coppia in futuro l'immobile resterebbe di sua proprietà. Ci si potrebbe cautelare maggiormente con l'intestazione a mio nome di una Procura speciale a vendere (senza rendicontazione). Ci sono altre considerazioni da fare tenuto altresì conto che abbiamo due figli (minorenni) che comunque saranno un giorno comproprietari del bene? L'intestazione al figlio minore non l'ho considerata dal momento che sarebbe solo uno dei due figli e sarebbe di fatto una donazione indiretta. Grazie

47855 - Redazione
15/12/2016
Deborah, si può specificarlo.

47842 - deborah
14/12/2016
Nella procura speciale a vendere una casa ereditata con mia sorella posso inserire la clausola che, in caso di vendita o affitto, la metà dei soldi vada direttamente in un conto corrente a me intestato, oppure un modo per garantirmi che la metà ricavato vada direttamente a me? Grazie

47821 - Redazione
12/12/2016
Rossana, ha ragione l'agenzia immobiliare purtroppo e l'unica soluzione consiste nell'apporre la sua firma sull'atto di procura. Contatti la segreteria del notaio per capire quale possa essere la soluzione migliore in tal senso (spedizione del documento?)

47798 - F. Rossana
09/12/2016
Devo vendere un appartamento dato in donazione da mia madre a me e mio fratello. Siamo stati dal notaio per firmare l'atto di vendita per procura. Il notaio ha fatto firmare soltanto mia madre. Adesso tra qualche mese mettiamo in vendita l'immobile, ma l'impiegata dell'agenzia immobiliare ci informa che ci voleva anche la mia firma. La segretaria del notaio per una sua dimenticanza non mi ha fatto firmare. Io abito in un'altra regione, come mi devo comportare?

47569 - Giannino
27/11/2016
Da qualche mese ho inviato procura a vendere per un appartamento in montagna. Il rogito dovrebbe essere stato perfezionato dal notaio il 2 settembre scorso. Ho richiesto alla parte acquirente copia dell'atto di vendita ma nonostante i ripetuti solleciti non riesco ad averlo. Cosa posso fare?

47484 - Redazione
22/11/2016
Veronica, la procura cosa ha stabilito in tal senso?

47456 - Veronica
19/11/2016
Buongiorno, se uno ha dato procura a vendere un immobile con facoltà anche di decidere il prezzo, una volta venduto a chi verrà intestato l'assegno? Comunque al proprietario oppure al delegato?

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata