Moduli.it social

Procura speciale per vendita immobile

Si tratta di un atto con il quale si dà la facoltà ad un'altra persona di agire in propria vece e rappresentanza e a compiere gli atti necessari per realizzare la vendita di un immobile. Ve ne offriamo un fac simile, precisando che per conferire tale procura occorre presentarsi di persona da un Notaio per procedere all'autenticazione della firma.

In tale occasione è necessario esibire:

-- i documenti personali di coloro che conferiscono procura (CI e CF). Per le società occorrono i documenti che giustificano i poteri del legale rappresentante:

  • visura recente del registro imprese da cui risultino gli organi in carica e/o visura telematica effettuata dallo Studio Notarile;
  • statuto vigente della società o patti sociali attuali;
  • eventuale delibera del consiglio di amministrazione o dell'assemblea dei soci che autorizza il legale rappresentante a compiere l'atto;

-- i documenti personali di coloro ai quali è conferita la procura (CI e CF);

-- una dettagliata descrizione dei beni, eventualmente una copia dell'atto dal quale risulta la proprietà. Se l'immobile è pervenuto per acquisto, donazione, divisione o altro atto notarile o una sentenza del giudice, portare copia dell'atto o la sentenza. Se è pervenuto per eredità, portare una copia della dichiarazione di successione.

Pubblicato il 12/03/2010    117 Commenti
Tags: vendita immobile appartamento casa notaio procura delega
Documenti correlati



29136 - Antonio
04/03/2014 16:23
Sono figlio unico è in possesso di procura notarile generale a vendere rilasciata da mia madre coerede con me di un immobile. Sono in trattativa per le vendita dell'immobile per il quale farò compromesso di vendita avendo già raggiunto accordo per la valutazione dello stesso. Mi chiedo se dopo aver sottoscritto il compromesso di vendita, ricevuto caparra confirmatoria, venisse a mancare mamma (è molto e gravamente ammalata) ci sarebbero difficoltà nel concludere il rogito notarile? Ringrazio per la risposta

28409 - Eva
14/01/2014 20:38
gent-ma Redazione, sono divorziata dal 2009, a novembre 2012 ho acquistato il 50% del mio ex dell'immobile dove abito ed ora sono unica proprietaria, a maggio 2013 ho firmato un compromesso x la vendita di questo immobile ma il notaio dell'acquirente ha chiesto la firma x procura del mio ex, e non capisco il perchè.i rispondetemi grazie !

27959 - Redazione
12/12/2013 16:19
Emma, se il soggetto non può o non sa sottoscrivere (è impossibilitato) il notaio deve farne menzione sia di questa circostanza sia dei motivi che impediscono la sottoscrizione.

27940 - emma dimaggio
11/12/2013 17:42
Vorrei fare una procura inderogabile a vendere un appartamento intestato a mia madre che purtroppo a 88 anni ha difficoltà a firmare. Con dei testimoni davanti ad un notaio si può fare?

27745 - Redazione
29/11/2013 16:47
katy, deve riportare il suo nome con l’aggiunta “in forza di una procura speciale del Sig ..., autenticata nella firma dal Notaio ...”, naturalmente il preliminare deve essere sottoscritto da lei.

27742 - katy
29/11/2013 12:22
Volevo chiedervi: mio fratello mi ha nominato procuratore speciale per vendere un suo terreno poichè lui è all'estero. Nella scrittura privata preliminare di compravendita che metto il nome di mio fratello seguito da rappresentato per questo atto da....me.... in forza di procura speciale oppure faccio tutto a suo nome e poi firmo io quale procuratore? Grazie

27710 - Redazione
27/11/2013 12:02
Annunziata, a nostro avviso si. Tuttavia in merito sussistono questioni controverse, tanto che alcuni orientamenti richiedono che anche l’atto estero autenticato, per poter essere utilizzato, debba avere i requisiti formali minimi richiesti dall’ordinamento italiano per il suo equipollente, mentre altri sono propensi a ritenere che la forma di un atto autentico sia regolata esclusivamente dalla legge del luogo in cui viene formato. In alcune ipotesi la legge italiana vieta anche che un determinato atto possa essere formato all’estero ed impone l’adozione di un atto rilasciato dal consolato qualora l’interessato si trovi all’estero. Le consigliamo, pertanto, di chiedere il parere di un notaio di sua fiducia.

27650 - Annunziata
25/11/2013 11:33
Siamo quattro persone propietari in parti uguali di un appartamento in Italia. Per vendere l'appartamento (dato che due propietari sono americani) la procura che dovranno fare a mio favore stipulata da un notaio americano è valida per I'Italia?

26938 - Redazione
16/10/2013 13:07
Anita65, la procura cessa con la morte del mandante, salvo che sia stata contratta anche nell'interesse del mandatario. A meno che, dunque, nella procura non fosse stato specificato diversamente, l'immobile è detenuto o posseduto dal mandatario in assenza di un valido titolo giustificativo e per la quale dovrà essere esperita l'azione di rivendicazione. Parlatene con un legale di vs. fiducia.

26929 - anita65
15/10/2013 18:12
Buongiorno, ormai 4 anni fa è stata firmata una procura a vendere e, pochi mesi dopo, il mandante è deceduto. Nel corso del tempo il mandatario non solo non ha venduto l'immobile ma lo ha pure occupato. Ci sono quindi gli estremi per una revoca da parte degli eredi? E se si, quale è la forma migliore per attuarla? Grazie


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata