Reclamo per servizi telefonici non richiesti

servizi telefonici non richiesti, contratti telefonici non richiesti

A quanti hanno trovato in bolletta addebiti per servizi mai richiesti (es. piani per la fonia voce, segreteria telefonica, ecc.), legati sia alla rete sia fissa che mobile oppure alla linea adsl, consigliamo di:
a) pagare la bolletta utilizzando un nuovo bollettino postale escludendo il costo del servizio contestato;
b
) inviare alla compagnia telefonica, entro la data di scadenza della bolletta, una lettera di reclamo contestando l'addebito in fattura e chiedendo l’immediata disattivazione del servizio.

Questo il fac simile da utilizzare. Allegate quindi alla lettera la fotocopia della carta d’identità, la fattura el’eventuale pagamento parziale della fattura contestata.

Nella maggior parte dei casi tali attivazioni sono generate dall'attività dei call center su mandato dei gestori telefonici. A tal proposito si consiglia di non dare mai la propria adesione alla richiesta del call-center di registrare la telefonata, perché potrebbe essere utilizzata a proprio sfavore.

Chi lo desiderasse può informare l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AgCom) utilizzando l'apposito Modello D (leggi a tal proposito “Il nuovo modello D per denunce e segnalazioni in materia di telecomunicazioni”). Si ricorda tuttavia che la denuncia inoltrata all'Agcom non rappresenta una richiesta di apertura di contenzioso nei confronti del gestore telefonico; questo significa che l’Agcom può eventualmente sanzionare la compagnia, ma non può intervenire per risolvere la controversia tra consumatore e gestore.

Qualora il reclamo inoltrato non sortisca alcun effetto, si può agire in giudizio nei confronti dell’operatore telefonico, ma si è tenuti a promuovere preventivamente un tentativo di conciliazione dinanzi al Co.Re.Com. (Comitati Regionali per le Comunicazioni) della propria regione. L'istanza può essere inoltrata mediante la compilazione del Formulario UG.

Se in sede di conciliazione si trova un accordo, viene redatto un verbale che ha valore di contratto di transazione tra le parti, le quali sono obbligate a rispettarlo.

Dopo 30 giorni senza che sia stata fissata un’udienza dal Corecom, oppure se non c’è accordo o una delle due parti non si presenta, ci si può rivolgere al Giudice di Pace competente per il territorio (consegnare due fotocopie di tutta la documentazione, compresa la raccomandata inviata al Corecom).

In alternativa si può presentare ricorso entro tre mesi (Delibera n. 597/11/CONS) dalla conclusione del procedimento all’Autorità Garante per le Comunicazioni (Agcom), attraverso il Formulario GU14.

Documenti correlati



47372 - Daniela
14/11/2016
Mi sono stati sottratti nella notte 11 euro oltre ad aver esaurito i giga ....mi si dice di aver usato internet oltre il limite contrattuale. Stanotte ho dormito. ..e né ieri e ne oggi ho usato internet. Questo è un vero e proprio furto....ed intendo essere risarcita. ...o mi rivolgersi organi competenti per la tutela del consumatore. Attendo sollecita risposta. ...grazie

43796 - Redazione
21/01/2016
Piero, deve inoltrare una lettera di diffida alla società con cui chiede l'immediata disattivazione del servizio e il rimborso del credito sottratto (prenda spunto dal ns fac simile). Potrebbe anche segnalare l'accaduto al Garante, ma tenga presente che l'AgCom potrebbe eventualmente richiamare e sanzionare la compagnia, ma non potrebbe intervenire per risolvere la controversia tra lei e il gestore telefonico.

43793 - Piero
21/01/2016
Il 10 u.s. sono stato avvisato da Tim che il credito era esaurito e subito ha fatto una ricarica di € 50 ricevendo la conferma del nuovo credito di € 49,19. Oggi, 21/01 ho ricevuto un messaggio da Tim con il quale mi avvisava che il credito era esaurito. Mi sono rivolto al 119 per avere spiegazioni ma l'operatore mi ha riferito che per problemi tecnici alla rete non era in grado di soddisfare la mia richiesta e che dovevo riprovare domani. Tramite l'accesso a My Tim ho scoperto che mi erano stati addebitati ben 44 euro per "New Flat Day Free" mai richiesta e mai richiesto il consenso per l'attivazione. Occorre inoltrare un esposto al Garante delle Comunicazioni ed alla Polizia Postale perché siano adottati i necessari provvedimenti verso il gestore? O quale altra cosa per ottenere la disattivazione ed il rimborso?

36388 - Redazione
02/03/2015
Umberto, forse potrebbe risultarle utile la lettura di questo articolo.

36383 - di Biase Umberto
01/03/2015
Voglio essere rimosso dagli elenchi telefonici qual è il modulo etg da compilare

30110 - ROBERTO
21/05/2014
Salve, ho un contratto con Carta di Credito x un cellulare della 3 in comodato d'uso con pagamento Bimestrale di 43 euro...e fin qui tutto bene. Ma dopo un mese dal contratto mi si attivano in continuazione spaz con Abbonameti Emcube 3 di 4.10 euro settimanali, piu navigazioni sotto copertura 3 di 0,15 cent.. trovando sempre una bolletta maggiorata. Ho contattato piu volte operatore 3 avvisandoli del disguido, in quanto io navigo sotto gugle, e non scarico programmi a pagamento e altro in quanto ho 20 gigabyte a disposizione. E mi arrivano messaggi della 3 o altri se voglio abbonarmi, cancello immediatamente l' sms, senza nemmeno aprirlo... ma nulla mi trovo gli addebbiti arrivando anche a 135 euro bimestrali. L'operatore 133, mi dice che non possono fare nulla ne resettare da loro stessi eventuali spasm scaricati da internet o altri, mi trovo a pagare.. cosa devo fare? Ho un contratto in comodato che mi scade tra 36 mesi altriemnti devo pagare 500 euro di penale x chiudere definitivamente con la 3 per aver acquistato il Samsung NOTE 3

19744 - valea gregorio
10/12/2012
letto e soddisfatto

19658 - Redazione
06/12/2012
Gregorio, consideri che il nuovo regolamento dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni introduce - in relazione all'omessa o ritardata attivazione del servizio - un indennizzo di 7,50 euro per ogni giorno di ritardolo. Dunque ....

19652 - Valea Gregorio
06/12/2012
Salve, ho firmato un contratto vodafone station nel giugno 2012 ad agosto è arrivata la station ed a settembre mi contattano dalla vodafone dicendomi che la mia richiesta è andata out, quindi non posso passare a vodafone, nel mese di novembre mi riconttatono chiedendomi di restituire presso un centro vodafone la station, soltanto che mi sono arrivate a casa due bollette da pagare una per l'attivazione del servizio ed una per la disattivazione del servizio di cui io non ho mai usufruito, contatto la vodofane e mi dicono che è una procedura automatica ed una volta pagato entro sei mesi avrò un rimborso. la mia domanda è perche devo pagare un servizio mai avuto sapendo e tra l'altro la vodafone dice che poi mi devono rimborsare?

17000 - STEFANO
08/05/2012
Letto e soddisfatto

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata