Spedizioni: cosa fare se il pacco arriva danneggiato

pacco danneggiato, poste

Cosa fare se il pacco che vi è stato spedito è giunto a destinazione con evidenti danni all’imballaggio o al contenuto?
In questi casi eventuali contestazioni devono essere immediatamente sollevate al vettore (TNT, Ups, Poste Italiane, Fedex, Gls, DHL, BRT, Bartolini, SDA, ecc.), in mancanza il pacco si considera consegnato correttamente e il corriere non potrà essere ritenuto responsabile di alcun danno conseguente al trasporto dei prodotti.

Ma vediamo in dettaglio come comportarsi.

Come prima cosa è necessario verificare visivamente che ogni pacco sia integro e sigillato (ad es. non aperto, schiacciato, bagnato...) e che il numero dei colli effettivamente consegnati corrisponda al quantitativo di colli indicato sul documento di trasporto presentato dal corriere.

Nel caso il pacco non fosse perfettamente integro, si consiglia di ritiralo "con riserva", ovvero di scrivere a fianco alla firma sul documento di trasporto (lettera di vettura) presentato dal corriere la dicitura "ricevuto con riserva per pacco danneggiato", oppure "...per pacco aperto","...per pacco bucato", "...per pacco bagnato", ecc.

Una volta ricevuto il pacco è necessario controllare accuratamente il contenuto e in caso di danni segnalare immediatamente la situazione al corriere e al mittente. Questo il fac simile che potete utilizzare.

Il reclamo va inviato a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo esplicitato sul documento di spedizione. Suggeriamo di allegare alla lettera di reclamo del materiale fotografico attestante la tipologia e l’entità del danno.

Se il pacco risulta danneggiato a tal punto da aver procurato sicuramente danni anche al contenuto interno, si consiglia di respingere la merce chiedendo chiaramente di apporre sempre sul documento di trasporto, la dicitura "merce rifiutata per pacco danneggiato". Il pacco in tal caso verrà riconsegnato al mittente.

Ricordate che rifiutare la consegna di un pacco o accettarlo con riserva è particolarmente importante se la spedizione e il pacco risultano assicurati contro i danni diretti e materiali derivanti dal trasporto. Solo così, infatti, è possibile far valere il diritto al rimborso.

Naturalmente ogni corriere ha le sue procedure e le sue modalità di gestire le spedizioni danneggiate, per cui è sempre consigliabile consultare il sito del corriere di riferimento.

Documenti correlati



45885 - Antonino Zumbo
06/06/2016
Buonasera, ho venduto una tavola da surf tramite un annuncio su subito, mi è stata pagata tramite bonifico, la spedisco tramite KI Point, al compratore, all'arrivo è totalmente rotta e addirittura aperta a metà. Il compratore la firma il ritiro senza scrivere con riserva, mi invia le foto tramite mail e io corro subito dallo spedizioniere e lui mi apre un reclamo. Io spiego che il valore della tavola è di € 700, ma lui mi dice che non avendo assicurato la spedizione il risarcimento sarà di pochi euro. Cosa posso fare? La spedizione è stata consegna oggi. Ringraziando anticipatamente, porgo cordiali saluti.

42404 - Redazione
06/11/2015
Alessio, la gran parte delle agenzie di spedizione si impegna a trattare i reclami e a comunicarne l’esito al cliente entro 30-40 giorni lavorativi. Nel suo caso i tempi ci sembrano abbondantemente decorsi.

42370 - Alessio
05/11/2015
Buongiorno, ho aperto un reclamo con una ditta di spedizione per pacco danneggiato a maggio 2015 e dopo 150 giorni non mi hanno risposto. Esiste un tempo stabilito per legge entro cui devono rispondere? grazie Alessio

40112 - Nicola
24/06/2015
Salve, ho inviato un climatizzatore completo, 1 macchina esterna e 2 interne, brt fa il ritiro in azienda, (premetto che il pacco era sistemato su un pallet) lo porta alla prima filiale, il danno succede nel trasporto, alla filiale accettano con riserva, il pacco parte con l spedizione con pagamento anticipato dal mittente di ben 470 euro e contrassegno di 3100 euro. La spedizione arriva a destinazione danneggiata e il cliente si rifiuta di ritirare. Io non capisco il problema del rifiuto, rientra in mio possesso la merce e noto che è stata visibilmete danneggiata. Come mi devo comportare? Mi hanno fatto perdere 470 euro piu i 3100 e mi vogliono rimborsare solo 160 euro in totale. Avete qualche aiuto da darmi?

37851 - Redazione
07/04/2015
Andrea, se la canna da pesca le è stata consegnata rotta mentre l’imballo (tubo rigido) è risultato integro, non si può dire che il danno sia stato fatto durante il trasporto. In questo caso le consigliamo di inoltrare un immediato reclamo al negoziante (alleghi delle foto), chiedendo l’invio di una nuova canna o il rimborso di quanto pagato. Se invece anche il tubo rigido risulta danneggiato è molto probabile che la rottura sia da imputare al corriere. In questo caso sarebbe stato meglio che la sua fidanzata avesse accettato la merce apponendo la scritta “Con Riserva” sopra la bolla/ricevuta di consegna. Ad ogni modo le consigliamo di aprire un reclamo sia nei confronti del negoziante che del corriere, con la speranza di ottenere anche in questo caso una nuova canna da pesca o il rimborso del prezzo pagato. Il negoziante potrà eventualmente rivalendosi sul corriere per gli eventuali danni che il prodotto ha subito per sue negligenze durante il trasporto.

37842 - andrea calvelli
04/04/2015
Buongiorno, stamattina ho ricevuto un pacco contenente una canna da pesca completamente spezzata, la canna era perfettamente imballata in addirittura due tubi rigidi. Alla consegna purtroppo era presente la mia fidanzata che non si è accorta di niente, le è stato rilasciato un foglio come ricevuta ma non ha firmato niente. Appena ho visto il tubo rigido ho notato subito la che qualcosa non andava, infatti era completamente rotta. Come mi devo comportare ora? Il fatto che non è stato firmato nessuna ricevuta mi può aiutare? Il venditore non ha colpe in quanto la canna era stata messa in addirittura due appositi tubi rigidi. Oggi ho provato a chiamare la ditta del corriere ma è sabato pomeriggio della vigilia di Pasqua (ed è anche il mio compleanno) e non risponde nessuno, proverò martedì. Intanto gentilmente potreste dirmi cosa potrei fare?

35091 - Redazione
20/01/2015
Federico, è chiaro che quanto sostiene il negoziante non ha alcun fondamento giuridico. Lei ha addirittura due anni di tempo per denunciarne i difetti, sta al negoziante dimostrare che la rottura del televisore è stata determinata da una sua imperizia nel trasporto. Per maggiori informazioni legga l'articolo "Prodotti difettosi: come far valere i propri diritti".

35076 - FEDERICO
19/01/2015
Salve. Ho ritirato e trasportato personalmente un televisore il giorno 19 dicembre. Il pacco contenente la TV è stato aperto il 31 dicembre proprio per festeggiare l'anno nuovo con la suocera che non sta bene. E' un motivo valido per il negoziante che attribuisce la colpa a me acquirente che ho atteso tanti giorni per reclamare il danno allo schermo del televisore che ho constatato all'apertura del pacco? Grazie

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata