Stalking, crescono le denunce

Ad un anno dall’entrata in vigore del D.L. 23 febbraio 2009, n.11 (cd decreto “antistupri”), che ha istituito nel nostro ordinamento il reato di stalking, sono 5.200 le denunce (+25%) e oltre 1.000 gli arresti effettuati; un quarto delle vittime sono uomini. Lo rende noto il Ministro per le Pari opportunità Mara Carfagna. Ricordiamo che il decreto legge n.11/2009 (convertito nella legge 23 aprile 2009, n.38) ha introdotto la “reclusione da sei mesi a quattro anni per chiunque, con condotte reiterate, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l'incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita”.

Contro il reato si procede d'ufficio solo se commesso nei confronti di minori o di persone disabili, in tutti gli altri casi è necessario che la vittima sporga querela entro 6 mesi dai fatti. Fino a quando non è proposta querela la persona offesa può esporre i fatti all'autorità di pubblica sicurezza avanzando richiesta al questore di ammonimento nei confronti dell'autore della condotta.

Leggi “Stalking: come chiedere l'ammonimento al Questore

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata