Strisce blu oltre l'orario pagato: quando ricorrere

ricorso multa strisce blu, ticket parcheggio scaduto

Secondo il Ministero dei Trasporti se la sosta sulle strisce blu viene effettuata omettendo l'acquisto del ticket orario, deve essere necessariamente applicata la sanzione di cui all'art. 7 c. 14 del CdS.

Al contrario se si acquista il ticket e lo si espone regolarmente sul cruscotto, ma per qualche motivo la sosta si prolunga oltre il temine per il quale si è pagato, l'Amministrazione può chiedere al massimo un’integrazione del pagamento, maggiorata di eventuali penalità da determinare tramite regolamenti comunali, ma non può certo comminare una sanzione all'automobilista.

Se, dunque, avete ricevuto una multa per aver sostato in un parcheggio delimitato con strisce blu oltre l'orario riportato sul tagliando, sappiate che potete proporre ricorso e chiedere l'annullamento del verbale.

Questo il fac simile di ricorso contro multa per sosta su strisce blu oltre l'orario riportato sul biglietto del parcometro.

Naturalmente si possono impugnare solo quelle multe che non siano state ancora pagate e per le quali non siano ancora scaduti i termini per il ricorso, in altre parole quelle multe che siano state notificate fino a 30 giorni fa, se ci si rivolge al Giudice di Pace, o fino a 60 giorni fa se si propone ricorso al Prefetto.

Ricordiamo che il ricorso al Giudice di Pace rappresenta la soluzione più onerosa, considerando il contributo unificato di 37 euro e le spese legali.

E se invece ci si dimentica di acquistare il biglietto del parcometro? Per sapere se anche in questo caso ci sono delle possibilità di ricorso, vi consigliamo la lettura di questo articolo: "Multe e strisce blu: quando è possibile ricorrere".

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata