Trasferimento di contanti all'estero

Dal 1° gennaio 2009, per effetto dell’entrata in vigore del Dlgs 195/08, chi intende trasportare denaro contante di importo pari o superiore a 10.000 € dentro e fuori dell’Unione europea deve dichiararlo. La definizione di “denaro contante” è estesa, oltre alle banconote e alle monete metalliche aventi corso legale, a tutti gli strumenti di pagamento negoziabili al portatore. Le misure di cui al presente decreto sono dirette a contrastare, in attuazione del regolamento (CE) n. 1889/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 ottobre 2005, l'introduzione dei proventi di attività illecite nel sistema economico e finanziario, a protezione dello sviluppo armonioso, equilibrato e sostenibile delle attività economiche e del corretto funzionamento ... continua.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata