Trenitalia: nuovi rimborsi per chi viaggia sulle frecce

indennità ritardo frecciarossa, rimborso frecciarossa ritardo

Se il treno Frecciarossa, Frecciargento o Frecciabianca su cui hai viaggiato ha fatto ritardo, ci sono buone notizie per te. Trenitalia ha recentemente disposto nuove modalità di indennizzi e bonus per i biglietti dei treni in ritardo. Per richiederli, puoi scaricare qui il modulo di richiesta indennità specifico per le frecce Trenitalia.

Rimborso biglietto treno causa ritardo dai 30 ai 59 minuti

Se viaggi su un Frecciarossa, un Frecciabianca o un Frecciargento che fa ritardo dai 30 ai 59 minuti, Trenitalia ti riconosce un bonus pari al 25% del prezzo del biglietto. Puoi richiedere il bonus dopo tre giorni dalla data del viaggio (questi i tempi per necessari per la procedura) e utilizzarlo per acquistare un nuovo biglietto per i 12 mesi successivi.

Se hai un abbonamento, un pass o una qualsiasi altra tessera, puoi farti rimborsare alla scadenza della stessa e nei 12 mesi a venire.

Il bonus per l’indennità di ritardo dai 30 ai 59 minuti non è cumulabile con l’indennità di ritardo superiore ai 60 minuti, né tantomeno con altri bonus.

Rimborso biglietto treno causa ritardo dai 60 minuti

Se la Freccia in arrivo cumula un ritardo superiore ai 60 minuti sono invece previsti altri rimborsi. Ti viene riconosciuta un’indennità pari al 25% del prezzo del biglietto se il treno fa ritardo dai 60 ai 119 minuti, mentre se il ritardo supera i 120 minuti, otterrai il rimborso del 50% sul prezzo del biglietto.

In questo caso puoi scegliere tu la modalità con cui ottenere il rimborso, tra le seguenti:
- Bonus per l’acquisto di un nuovo biglietto entro 12 mesi;
- Contanti (se hai effettuato un pagamento in contanti);
- Riaccredito (per pagamenti effettuati con carta di credito).

L’indennità è calcolata sul prezzo complessivo dell’intera soluzione di viaggio e ti viene riconosciuta anche se hai acquistato il biglietto pagandolo tutto o in parte con un altro bonus da indennità Trenitalia. Leggi anche: “Treni cancellati o in ritardo: come chiedere il rimborso”.

Rimborso biglietto treno Trenitalia: dove richiederlo

È possibile richiedere il rimborso del biglietto presso:
- qualsiasi biglietteria;
- sul sito di Trenitalia per biglietti tiketless acquistati online, utilizzando la funzione “Richiedi indennizzo” disponibile solo dopo aver visualizzato i dettagli di viaggio;
- l'agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto;
- call center di Trenitalia per i biglietti tiketless acquistati con carta di credito tramite call center e online sul sito www.trenitalia.com.

Rimborso biglietto treno regionale: come e dove richiederlo

Nel caso in cui tu abbia acquistato un biglietto del treno per il trasporto regionale, puoi richiedere il rimborso tramite la modulistica presente in biglietteria, inviandola tramite Posta alla Direzione Regionale/Provinciale competente nella località di destinazione del viaggio.

Alla modulistica deve essere allegato il biglietto originale, obliterato sia alla partenza sia all’arrivo. In caso di biglietto elettronico, deve essere allegata la stampa cartacea del biglietto in PDF e la convalida a bordo del treno su cui si è viaggiato.

Se la biglietteria è chiusa o assente, dovrai compilare questo apposito modulo di richiesta rimborso / indennità per ritardo del treno regionale e spedirlo alla Direzione Regionale competente.

L’invio della modulistica, infine, deve pervenire all’Ufficio entro un anno dall’evento.

Se si verifica un ritardo in partenza superiore ad un’ora per i treni regionali e nazionali, ti spetta il rimborso dell’intero biglietto. In questo caso puoi recarti subito alla biglietteria, se il biglietto è cartaceo, o puoi richiedere il rimborso online sul sito di Trenitalia o telefonare all’apposito Call Center.

Se sei vittima di un disservizio e non ti è stato riconosciuto alcun rimborso può esserti utile conoscere le modalità con cui risolvere pacificamente la controversia leggendo: “Trenitalia: ricorso alla conciliazione in caso di controversie”. In alternativa puoi rivolgerti all'Authority scaricando qui il modulo di segnalazione disservizi ferroviari.

Rimborso biglietto treno: call center Trenitalia

Trenitalia ti mette a disposizione tre call center a cui chiedere assistenza, informazioni e rimborsi.

Il primo risponde alle tue esigenze nel caso in cui tu debba acquistare biglietti e abbonamenti, fare una prenotazione, richiedere rimborsi o assistenza per Cartafreccia. Il numero da chiamare è: 89.20.21. Da rete fissa paghi 30,50 centesimi di scatto alla risposta e 54,90 centesimi al minuto.

Al secondo puoi rivolgerti per avere informazioni sull’orario, sulla circolazione dei treni, sui binari di arrivo e partenza dei convogli, per richieste di rimborso, per il servizio di assistenza ai passeggeri con mobilità ridotta e informazioni sulla conciliazione. Il numero da chiamare è: 199.89.20.21. Il costo da rete fissa è di 10 centesimi al minuto.

Puoi chiamare il terzo call center per richiedere assistenza in stazione e al binario per i viaggiatori con mobilità ridotta. Il numero verde disponibile solo da rete fissa è 800.90.60.60, mentre è possibile chiamare il 199.30.30.60 tutti i giorni dalle ore 6.45 alle 21.30 anche da cellulare. Il costo da rete fissa prevede lo scatto alla risposta di 6,22 centesimi e una tariffa di 2,68 centesimi al minuto. La tariffazione elencata riguarda solo la rete fissa, ma è possibile contattare i call center di Trenitalia anche da rete mobile (escluso il numero verde). Il costo della chiamata varia dipendentemente dalla tariffa offerta dal vostro gestore telefonico.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata