Carta d’identità elettronica: come richiederla

carta d’identità elettronica

L’attesa è finita: a partire dal mese di luglio è possibile richiedere la carta d’identità elettronica in 200 comuni italiani. La scommessa più grande è quella di coprire entro settembre le aree metropolitane delle più grandi città italiane, come Roma, Milano, Torino e Napoli, sostituendo la carta d’identità cartacea con quella elettronica. A questo indirizzo puoi verificare se la carta di identità elettronica è già attiva nel tuo comune.

Carta d’identità elettronica: istruzioni per l’uso

La carta d’identità elettronica diventa più piccola e resistente. Piatta e rettangolare, condivide lo stesso formato della patente e della tessera sanitaria, adattandosi agli spazi più angusti del portafogli; sulla carta sono presenti i dati anagrafici del possessore oltre alla fototessera digitale.

Al suo interno, invece, si trova il chip NFC (Near field communication) che consente l’accesso a svariate informazioni, quali l’impronta digitale, il codice fiscale, gli estremi dell’atto di nascita e di residenza. Al momento del rilascio possono essere inseriti anche i contatti e il consenso alla donazione degli organi. La sua durata varia in funzione delle fasce di età del richiedente.

Carta d’identità elettronica: dove e come richiederla

Al momento si può richiedere la carta d’identità elettronica solo presso l’ufficio anagrafe del comune di residenza o di domicilio. Al momento della richiesta occorre che tu ti fornisca di codice fiscale o tessera sanitaria (se l'hai smarrita leggi qui come fare per chiedere un duplicato) e un altro documento di identità in corso di validità (la vecchia carta di identità oppure la patente o il passaporto). Se la carta di identità è scaduta e non si dispone di patente e passaporto, occorre presentarsi in Comune accompagnato da due testimoni.

L'impiegato comunale come prima cosa provvederà ad acquisire, attraverso uno speciale dispositivo, una foto digitalizzata del tuo viso. Se preferisci puoi anche portare una tua foto personale su supporto digitale USB, ma deve avere una larghezza di 35mm e un'altezza minima di 45mm, essere in formato jpg, avere una definizione di almeno 400 dpi e una dimensione massima di 500kb. La foto, inoltre, non deve in alcun modo essere stata ritoccata.

A questo punto l'impiegato comunale procederà con l'acquisizione delle impronte digitali (solo per cittadini di età maggiore o uguale a 12 anni). A tal fine verrai invitato a poggiare le dita su un apposito dispositivo di rilevazione (sensore) in dotazione all'ufficio. Le impronte digitali (dito indice mano sinistra e destra) verranno riportate all’interno della propria CIE e non saranno depositate in nessun altro luogo.

In sede di richiesta della carta di identità elettronica, potrai fornire anche il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi.

Completate tutte fasi relative alla richiesta, potrai fornire, se lo desideri, un indirizzo di contatto per essere avvisato circa la spedizione del documento. Considera che riceverai la CIE all’indirizzo indicato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta.

A breve si potrà prenotarne una anche online, all’indirizzo www.cartaidentita.interno.gov.it per poi scegliere se farsela recapitare a casa oppure presso gli uffici comunali. Potrai anche delegare una persona al ritiro del documento, ma è necessario che le sue generalità siano state fornite all’operatore comunale al momento della richiesta.

L’attuale carta d’identità sarà valida fino alla data di scadenza, poi verrà sostituita dalla nuova carta d’identità elettronica italiana.

Cosa fare se perdi o subisci il furto della carta d’identità

Qualora ti accorgessi di non essere più in possesso della carta d’identità, cosa che può accadere per svariati motivi, devi recarti subito presso il comando di Polizia o Carabinieri più vicino, sporgendo denuncia. Su questo portale puoi scaricare il modulo di denuncia per smarrimento carta d’identità, mentre se ad aver smarrito il documento è un minore, si può utilizzare questo modulo di denuncia smarrimento carta d’identità per minore.

Una volta terminata la procedura puoi recarti presso l’ufficio anagrafe del tuo comune di residenza con 3 fototessere, la copia della denuncia e un documento d’identità sostitutivo in corso di validità. In breve tempo otterrai la nuova carta d'identità elettronica oppure, nel caso in cui il tuo comune non fosse ancora abilitato al rilascio, la versione cartaceo dello stesso documento.

Qualora ti abbiano scippato tutto il portafogli, privandoti di tutti i documenti al suo interno, porta con te in caserma due familiari o due amici pronti a garantire la tua identità. In questo caso ti sarà altresì utile leggere: “Cosa fare in caso di furto o smarrimento del portafoglio”. Infine, qualora ritrovassi la carta d’identità che credevi di aver smarrito, ti consigliamo di segnalare l’accaduto alle forze dell’ordine con questo modulo di comunicazione ritrovamento carta d’identità.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata