Carta di identità elettronica: quali vantaggi

carta d’identità elettronica, carta d’identità elettronica italiana

Nell’articolo “Carta d’identità elettronica: come richiederla” abbiamo presentato ai lettori la nuova carta d’identità elettronica illustrandone il contenuto e le modalità di richiesta. In questo articolo, invece, individueremo quali sono i vantaggi che offre al titolare, rispetto alla versione cartacea.

Carta d’identità elettronica: vantaggi per il titolare

Alla sua scadenza, la carta d’identità cartacea può essere sostituita con la carta d’identità elettronica, per la quale è richiesto un costo di 16,79 euro (esclusi eventuali diritti di segreteria) giustificato però dalle sue molteplici funzioni e dalle migliorie che essa porta al suo interno.

I vantaggi della carta d’identità elettronica riguardano la sicurezza delle informazioni contenute al suo interno e la possibilità di utilizzarla come strumento di identificazione in rete per i servizi telematici.

Carta d'identità elettronica: sicurezza

Per quanto riguarda la sicurezza, si può tranquillamente affermare che, ad oggi, è praticamente impossibile riuscire a contraffare una carta d’identità elettronica “scippando” i dati del titolare contenuti all’interno del microprocessore. Anche le modalità con cui le informazioni sono state impresse sulla carta riflettono un’attenzione particolare ai temi della sicurezza e della lotta alla contraffazione, grazie all'utilizzo della tecnologia del laser engraving. Per lo stesso scopo sono stati inseriti anche altri elementi, come ologrammi, microscritture, guilloches, sfondi di sicurezza e così via.

Restando in tema di sicurezza, poi, ci teniamo a ricordarti quali passaggi compiere nel caso in cui la carta d’identità elettronica italiana venisse persa o rubata. Per prima cosa è necessario recarsi al comando di polizia o dei Carabinieri più vicino e fare denuncia per furto o smarrimento della carta d’identità, su questo portale è possibile scaricare il modulo di denuncia per smarrimento carta d’identità e il modulo di denuncia smarrimento carta d'identità minore.

Se la carta d'identità l'hai smarrita al di fuori dei confini nazionali, ricorda di ripresentare la denuncia resa alle autorità estere anche alle nostre forze di polizia; questo però solo se la denuncia è stata resa in un paese che non aderisce al trattato di Shengen. I paesi che aderiscono al trattato di Schengen sono: Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Italia, Portogallo, Spagna, Austria, Grecia, Danimarca, Finlandia, Svezia, Islanda, Norvegia, Slovenia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Malta, Svizzera, Liechtenstein. Invece nel caso in cui la denuncia è stata resa in un paese aderente al trattato di Schengen, puoi limitarti a consegnare la denuncia in lingua straniera, ma dovrai allegare ad essa una dichiarazione sostitutiva di notorietà, nella quale confermi i dati e le circostanze della denuncia resa all’estero. La denuncia non ha limiti temporali di validità.

Fatta la denuncia, devi disattivare la tua carta d’identità elettronica 2016 contattando il Ministero dell’Interno al numero 0646527310 e fornendo all’operatore i seguenti dati: nome, cognome, codice fiscale, numero della carta ed estremi della denuncia effettuata alle forze dell’ordine. Dopo aver bloccato il documento è possibile recarsi in Comune e richiedere una nuova CIE.

Nel caso in cui ritrovassi la CIE di cui si era fatta denuncia, avverti le autorità competenti inviando loro questo modulo di comunicazione ritrovamento carta di identità, al fine di far cancellare i riferimenti della carta dal circuito di quelle da ricercare. Ma ricorda: ciò nel solo caso in cui non sia già stata emessa una nuova carta d’identità elettronica.

Carta d'identità elettronica: accesso ai servizi online

Per quanto riguarda, invece, gli altri vantaggi offerti ai possessori della carta d’identità elettronica, possiamo sicuramente citare le numerose operazioni e i servizi telematici che grazie ad essa è possibile richiedere, in modo particolare nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni, anche se a questo scopo il Governo sembra ormai orientato più ad utilizzare il sistema SPID (sistema pubblico identità digitale) che i documenti fisici.

Infine la carta di identità elettronica è anche comoda: il supporto della carta d’identità elettronica è in policarbonato, un materiale plastico assai più resistente della carta, in questo modo potrà essere riposta con maggiore facilità nel portafogli e nei portatessere.

Documenti correlati



47139 - Antonio I.
27/10/2016
Bisogna conoscere gli svantaggi della carta di identità elettronica.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata