Disdetta Acea: i modelli da utilizzare

disdetta acea, disdire contratto acea luce

Acea è una società specializzata nella vendita di energia elettrica e gas naturale che offre ai clienti un’ampia scelta di tariffe elaborate sulla base delle diverse abitudini di consumo. Acea opera sia nel mercato di maggior tutela, secondo le condizioni economiche e contrattuali stabilite dall'Autorità per l'Energia e il Gas, sia nel mercato libero, permettendo a privati e piccole e medie imprese di scegliere le offerte più convenienti. I clienti Acea possono gestire in tutta autonomia la propria utenza, grazie ai servizi offerti sul portale della società, accedendo alla propria area personale o cliccando sulla sezione “Richieste online” nella quale è possibile effettuare numerose operazioni, come chiedere il preventivo per un nuovo allaccio, una voltura, la domiciliazione e così via. Nel caso in cui l’utente volesse chiedere la disdetta Acea, invece, è necessario inviare alla società una comunicazione scritta, seguendo le indicazioni descritte nel prosieguo. Vediamo insieme come fare.

Disdetta Acea luce e gas entro 14 giorni

L’utente che ha sottoscritto il contratto di fornitura fuori dai locali commerciali (ad esempio telefonicamente o presso una postazione allestita in piazza oppure su Internet) può recedervi entro 14 giorni, senza pagare alcuna penale e senza fornire alcuna spiegazione alla società. Il termine dei 14 giorni decorre dalla sottosc rizione del contratto.

È possibile esercitare il diritto di ripensamento e chiedere la disdetta Acea inviando il modulo di recesso da nuovo contratto di fornitura energia elettrica / gas e la copia del documento d’identità in corso di validità via fax. I clienti del servizio di maggior tutela devono inviarla al numero 06/57994742, i clienti del mercato libero, invece, possono inoltrare la comunicazione al numero 06/57993068. Questi ultimi possono anche esplicitare la volontà di esercitare il diritto di ripensamento chiamando l’800.130333. In questo caso la chiamata sarà registrata e Acea confermerà il recesso inviando un sms o un’e-mail al cliente. Per approfondire la trattazione dell’argomento consigliamo la lettura dell’articolo “Contratti a distanza e fuori dai locali commerciali: maggiori tutele in caso di recesso”.

Con l'esercizio del diritto di ripensamento, il cliente ha diritto al rimborso di tutti i pagamenti eventualmente effettuati a favore di Acea, secondo le modalità da lui stesso stabilite. Il rimborso dovrà essere corrisposto senza indebito ritardo e, in ogni caso, non oltre 14 giorni dal momento in cui Acea sarà informata della decisione del cliente di recedere dal contratto.

Disdetta Acea fornitura elettrica e/o gas

Il contratto sottoscritto con Acea ha durata indeterminata, tuttavia il cliente può chiedere la disdetta in qualsiasi momento, fornendo un preavviso di almeno 30 giorni. Se non si desidera passare ad altro fornitore, è possibile disdire la fornitura dell’energia elettrica o la fornitura del gas, oppure entrambe, semplicemente compilando in ogni sua parte il modulo di recesso contratto di fornitura energia elettrica / gas, scaricabile gratuitamente da questo portale. Alla richiesta di disdetta va allegata una copia del documento d’identità in corso di validità ed in seguito può essere inoltrato alla società tramite posta raccomandata.

I clienti che hanno intenzione di recedere dal contratto sottoscritto con Acea per passare ad altro fornitore di energia non devono preoccuparsi di inviare alcuna comunicazione scritta, in quanto è compito del nuovo fornitore informare il precedente circa la sottoscrizione del nuovo contratto, mentre - come si è visto - i clienti che chiedono il recesso e l’interruzione della fornitura hanno l’obbligo di informare personalmente Acea.

Sia i clienti con contratto nel mercato libero, sia i clienti con contratto nel mercato di maggior tutela devono inviare tramite raccomandata il modulo di disdetta Acea all’indirizzo riportato sulla fattura Acea. In ogni caso questi gli indirizzi da utilizzare a seconda dei casi:
- Acea Energia S.p.A. - Servizio di Maggior Tutela - Casella Postale 5126 - 00154 Roma
- Acea Energia S.p.A. - P.le Ostiense n. 2 00154 Roma (Libero Mercato)

Nelle condizioni contrattuali, Acea invita gli utenti a specificare chiaramente quale fornitura si intende disdire: se quella elettrica, quella relativa al gas, oppure entrambe. Qualora nel modulo di disdetta l’utente esplicita il dichiarato intento di voler recedere solo dalla fornitura elettrica, Acea continuerà a fornire e fatturare gas e viceversa.

Disdetta Acea per decesso intestatario

L’erede dell’intestatario del contratto di fornitura Acea può chiederne la disdetta in seguito al decesso, inviando una comunicazione scritta alla società e specificando quale utenza si intende disdire, in più è necessario allegare alla richiesta una copia del proprio documento d’identità e una copia del certificato di morte dell’intestatario deceduto. Si può disdire contratto Acea luce o gas scaricando e compilando in ogni sua parte questo modulo di recesso da contratto fornitura energia elettrica o gas naturale per decesso dell'intestatario.

Gli eredi degli utenti appartenenti al servizio di maggior tutela possono inoltrare il modulo di recesso tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo Acea indicato sulla fattura. In particolare gli eredi degli utenti con contratto di fornitura nel mercato libero dell’energia possono inoltrare il modulo all’indirizzo:

- Acea Energia S.p.A. P.le Ostiense n. 2 00154 Roma. È possibile anticipare la raccomandata inoltrando la documentazione relativa alla disdetta via fax al numero 06 57993077.

Gli utenti che hanno scelto, invece, il mercato di maggior tutela possono inoltrare il modulo al seguente indirizzo:

- Acea Energia S.p.A. - Servizio di Maggior Tutela - Casella Postale 5126 - 00154 Roma. Anche in questo caso è possibile anticipare la raccomandata inoltrando tutta la documentazione relativa alla disdetta via fax, al numero 0657993068.

Disdetta Acea: come reclamare in caso di disservizi

L’intestatario del contratto Acea può segnalare disservizi e problematiche riscontrate ad esempio nella gestione della fornitura, nella fatturazione o nella disdetta della propria utenza, presentando un reclamo alla società. I clienti Acea nel mercato di maggior tutela possono scaricare da Moduli.it il modulo di reclamo appositamente predisposto da Acea, da compilare ed inviare tramite posta all’indirizzo:

- Acea Energia - Servizio di Maggior Tutela - Casella Postale n. 5126 00154 Roma.

I clienti Acea nel mercato libero, invece, possono scaricare un altro modulo di reclamo, sempre messo a disposizione da Acea ed inviarlo, sempre tramite posta raccomandata all’indirizzo:

- Acea Energia S.p.A - Servizio Mercato Libero - Casella Postale n. 5114 - 00154 Roma.

I suddetti moduli possono essere utilizzati per comunicare ad Acea disservizi e problematiche inerenti sia la fornitura elettrica, sia la fornitura di gas naturale. Entrambi i modelli possono essere reperiti con estrema facilità anche sul sito ufficiale www.aceaenergia.it o presso lo sportello SICO.

Per essere valido, il modulo deve contenere la completa identificazione dell’utente, dunque i dati anagrafici come nome e cognome, indirizzo di fornitura, indirizzo di recapito corrispondenza e i dati inerenti al servizio di riferimento.

Se il problema non si risolve meglio non perdersi d'animo e ricorrere alla conciliazione. Si tratta di uno strumento di risoluzione della controversia - non obbligatorio - che consiste in una negoziazione tra il cliente e la stessa Acea, attraverso l'assistenza di un soggetto terzo, il Conciliatore, con l'obiettivo di trovare una soluzione positiva al problema. Se si raggiunge un accordo sodisfacente per le parti, si sottoscrive un verbale che ha valore di contratto.

I vantaggi di questo processo sono:
- la rapidità dei tempi di risoluzione della controversia;
- la semplicità del procedimento;
- i costi da sostenere ridotti e predeterminati;
- la riservatezza della procedura.

In alternativa ci si può rivolgere allo Sportello del Consumatore, un servizio pubblico che fornisce informazioni, assistenza e tutela ai consumatori di energia elettrica e gas (leggi "Luce e gas: in caso di controversie c'è lo Sportello del Consumatore".

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata