Eni gas e luce: come recedere dal contratto

eni gas e luce disdetta, eni gas e luce

Eni gas e luce è un’azienda leader in Italia nel settore dell’energia, che da anni offre ai suoi clienti proposte diversificate inerenti la fornitura di energia elettrica e quella di gas naturale, che volendo è possibile combinare e corrispondere nella medesima bolletta. Grazie agli strumenti telematici messi a disposizione dei clienti, gestire la propria utenza è un gioco da ragazzi. Sull’area riservata MYENI del sito www.enigaseluce.com, come sull’applicazione Eni disponibile per dispositivi IOS, Android e Windows, è possibile svolgere molte operazioni, ma nel caso in cui volessi chiedere la disdetta del contratto di fornitura Eni gas e luce, ti invitiamo a seguire le indicazioni che ti forniremo nei prossimi paragrafi.

Eni gas e luce: diritto di ripensamento

Se hai sottoscritto il contratto di fornitura elettrica e/o gas naturale con Eni fuori dai locali commerciali, dunque online, per telefono o tramite gli operatori porta a porta, puoi chiedere il recesso immediato esercitando il diritto di ripensamento, che ti permette di non pagare alcuna penale né tantomeno di fornire spiegazioni all’azienda. Per recedere dal contratto a costo zero è necessario comunicare a Eni gas e luce la disdetta entro 14 giorni dalla data di perfezionamento dello stesso. Il termine dei 14 giorni decorre dalla data in cui ricevi la lettera di accettazione da Eni. Puoi chiedere il recesso dal contratto sottoscritto con Eni gas e luce inviando tramite posta il modulo per l’esercizio del diritto di ripensamento Eni, che puoi scaricare comodamente anche da questo portale, compilare in ogni sua parte e corredare di una copia del documento d’identità in corso di validità, prima di spedire il tutto all’indirizzo:

Eni S.P.A Corrispondenza Clienti
Casella Postale 71
20068 PESCHIERA BORROMEO (MI).

Siccome la tempistica è estremamente breve, calcola con attenzione il tempo che impiega la documentazione ad arrivare al destinatario. Se spedisci il modulo tramite posta raccomandata, ad esempio, ricorda che ai fini della procedura di recesso, si fa sempre riferimento alla data di consegna della lettera, e non quella del timbro postale, dunque entro 14 giorni dalla conclusione del contratto la richiesta di disdetta dovrà già essere giunta all’indirizzo del destinatario, in questo caso Eni gas e luce. A questo proposito abbiamo scritto l’articolo “Disdetta: vale la data di ricezione della raccomandata”.

Eni gas e luce: disdetta contratto senza passare ad altro fornitore

Anche dopo il termine dei 14 giorni utili per esercitare il diritto di ripensamento è possibile chiedere ad Eni gas e luce la disdetta del contratto per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale. Qualora volessi interrompere la fornitura senza passare ad un altro operatore, bensì chiedendo la disalimentazione, potresti utilizzare il modulo di recesso contratto di fornitura energia elettrica / gas disponibile su questo portale.

Completare la procedura è semplice: dopo aver compilato in ogni sua parte il modulo ed averlo corredato di una copia del documento d’identità in corso di validità, bisogna inviare il tutto all’indirizzo

Eni S.P.A Corrispondenza Clienti
Casella Postale 71
20068 PESCHIERA BORROMEO (MI).

oppure via fax al numero gratuito 800.91.99.62, attivo 24 ore su 24. Il modulo di disdetta ENI può essere utilizzato sia per chiedere la disdetta della fornitura elettrica, sia per chiedere la disdetta della fornitura di gas naturale. Qualora, invece, dovessi recedere dal contratto sottoscritto con Eni gas e luce per passare ad un altro fornitore, non dovrai inviare alcuna comunicazione, poiché sarà compito di quest’ultimo inviare la documentazione relativa alla disdetta Eni.

Eni gas e luce: disdetta contratto per decesso intestatario

Purtroppo non è sempre possibile, per chi ha Eni gas e luce, come qualsiasi altro fornitore di energia elettrica e gas naturale, disdire autonomamente il contratto di fornitura. Nel caso in cui il titolare di un’utenza elettrica gestita da Eni decedesse e la sua dimora venisse ereditata da un soggetto che intende chiedere la cessazione del contratto di fornitura elettrica e/o gas, si potrebbe utilizzare questo modulo di recesso da contratto fornitura energia elettrica o gas naturale per decesso dell'intestatario. Al modulo è necessario allegare il certificato di morte dell’intestatario del contratto e una copia del documento d’identità in corso di validità dell’erede, prima di inviarlo, tramite posta al solito indirizzo: Eni S.P.A Corrispondenza Clienti - Casella Postale 71 - 20068 PESCHIERA BORROMEO (MI) oppure tramite fax al numero verde 800.91.99.62 attivo 24 ore su 24.

Eni gas e luce: reclami e segnalazioni

I clienti di Eni gas e luce hanno molteplici modi per inoltrare delle richieste al loro fornitore. Molte delle procedure di comunicazione e segnalazione delle problematiche inerenti la gestione della fornitura sono telematiche, per questo è possibile effettuarle con estrema velocità. Sul sito www.enigaseluce.com, ad esempio, è possibile aprire una finestra di chat e comunicare i propri dubbi, fare le dovute domande ed ottenere le meritate risposte in tempo reale dagli operatori di Eni gas e luce - servizio clienti online.

In alternativa è possibile leggere la Faq, ovvero l’elenco delle domande rivolte ad Eni più frequentemente, oppure accedere alla propria area riservata o all’app, inserendo le credenziali MYENI.

Se non possiedi una connessione ad internet oppure non sei molto pratico e preferisci le procedure “tradizionali” puoi redigere un reclamo all’azienda, segnalando i disservizi o le irregolarità di fatturazione direttamente a Eni gas e luce - Ufficio reclami. È possibile compilare un reclamo servendosi del modulo di reclamo Eni, reperibile oltre che da questo portale anche negli Energy Store, come tutta la restante modulistica di Eni.

Il testo del reclamo, per essere valido, deve contenere però alcuni dati, che sono: nome e cognome del cliente, l’indirizzo di fornitura, l’indirizzo postale (qualora sia diverso dall’indirizzo di fornitura) e l'indicazione del servizio a cui si riferisce la segnalazione scritta (elettrico e/o gas). Al fine di agevolare la comunicazione tra azienda e cliente, ti consigliamo anche si inserire un recapito telefonico e di spiegare a grandi linee quali sono le motivazioni del reclamo. Una volta redatto il testo del reclamo è possibile allegare ad esso una copia del documento d’identità in corso di validità per poi spedire il tutto tramite posta, all’indirizzo:

Eni S.P.A Corrispondenza Clienti
Casella Postale 71
20068 PESCHIERA BORROMEO (MI)

oppure tramite fax, al numero verde 800.91.99.62.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata