Istanza per fissazione di un termine per accettazione di eredità

Descrizione
Istanza per la fissazione di un termine per l'accettazione dell'eredità.

Tags:  successione accettazione giudice tribunale erede eredità istanza autorizzazione richiesta domanda

Formati
PDF
Allegati
- certificato di morte in carta libera
- documento di identità valido
- codice fiscale del defunto e di tutti gli accettanti, anche se minorenni
- copia autentica dell'eventuale testamento
- copia autentica dell'autorizzazione del giudice tutelare, se tra gli accettanti vi sono dei minorenni
Note
Riferimenti legislativi:
Artt. 321-374-394-470/518 del codice civile

Attenzione:
Ai sensi dell'art. 456 c.c. "la successione si apre al momento della morte nel luogo dell'ultimo domicilio del defunto" e l'eredità si può devolvere per legge (legittima, se e in quanto manchi, in tutto o in parte, quella testamentaria) o per testamento.
L'eredità si acquista solo con l'accettazione, che può essere espressa (contenuta in un atto pubblico o in una scrittura privata) o tacita (in seguito al compimento di un atto che presuppone necessariamente la volontà di accettare), ovvero con beneficio d'inventario (in modo da accertare la consistenza dei crediti e dei debiti che formano il patrimonio del defunto).
L'accettazione con beneficio d'inventario può sempre farsi, anche in caso di divieto di chi ha fatto il testamento.
Sono nulle le dichiarazioni di accettazione sottoposte a termine o condizione, come pure le dichiarazioni di accettazione parziale.
Le eredità devolute ai minori e agli interdetti non possono essere accettate dagli esercenti la potestà, se non con beneficio d'inventario, su autorizzazione del Giudice tutelare.
I minori emancipati e gli inabilitati non possono accettare l'eredità se non col beneficio d'inventario, su autorizzazione del Giudice tutelare.
Il diritto di accettare l'eredità si prescrive in dieci anni; ma chiunque vi ha interesse può chiedere che il Giudice fissi un termine entro il quale il chiamato all'eredità dichiari se accetta o rinunzia; decorso tale termine inutilmente, il chiamato perde il diritto di accettare.
Atto richiesto: Accettazione dell'eredità con beneficio d'inventario.
Autorità competente: Cancelliere (o notaio).
Ufficio giudiziario: Tribunale o sezione distaccata di tribunale, competente per territorio in relazione all'ultimo domicilio del defunto.
Documenti correlati
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità