Modulo di constatazione amichevole: quando e come si compila

contestazione amichevole, contestazione amichevole cid

Non lo auguriamo a nessuno dei nostri lettori, ma rimanere coinvolti in un sinistro stradale è una circostanza sempre più usuale. La vita frenetica, il numero delle automobili sempre in crescita e il traffico delle città di certo non aiutano, in quanto con un pizzico di calma in più, forse tanti incidenti, piccoli e grandi, potrebbero essere facilmente evitati. Ad ogni modo il consiglio per tutti gli automobilisti è di portare sempre con sé un modulo di constatazione amichevole.

Cos’è il modulo di constatazione amichevole – CAI/CID

Il modulo CAI (Contestazione Amichevole di Incidente) o CID (Convenzione per l'Indennizzo Diretto) va utilizzato in caso di incidente, compilando le sezioni con i dati di entrambi gli automobilisti. Con il modulo CAI/CID è possibile richiedere l'indennizzo per i danni subiti direttamente alla propria compagnia assicurativa, così da ottenerli in tempi molto ristretti.

Seppure il suo utilizzo non sia obbligatorio, offre molti vantaggi, dunque il consiglio è di scaricare il modello dal nostro portale oppure richiederlo alla tua compagnia e custudirlo nel portaoggetti della tua auto.

Modulo di constatazione amichevole: come si compila

Anche se a prima vista la compilazione del modulo CAI può sembrare un po’ ardita, sappi che non lo è, occorrono al massimo 10 minuti, un po’ di pazienza e la collaborazione della controparte. Qualora l’altro automobilista si rifiutasse di riempire la sua parte, accertati di prendere almeno i dati presenti sulla patente e soprattutto numero di targa ed estremi della polizza assicurativa. Puoi presentare il modulo alla tua compagnia assicurativa anche se è completo solo della tua parte, ma a quel punto non varrà come constatazione amichevole, ma come una vera e propria denuncia di sinistro. Leggi anche “Incidente stradale: cosa fare per farsi risarcire dall'assicurazione”.

Per poter fare la constatazione amichevole è necessario disporre, oltre che del modulo CAI/CID, della patente, dei libretti di circolazione e dei certificati assicurativi di entrambi i soggetti coinvolti nel sinistro. Dopo esserti assicurato di avere tutto il necessario, potrai procedere con la compilazione della constatazione amichevole.

Il modulo CAI/CID si divide in 5 parti:
- l'intestazione, nella quale inserire data, ora e luogo del sinistro, la presenza di eventuali feriti, testimoni o danni alle cose;
- i dati del veicolo A;
- la circostanza del sinistro, ovvero il modo in cui è avvenuto l’incidente: il veicolo A (o B) era in sosta, oppure ripartiva dopo una sosta, apriva una portiera, stava parcheggiando, ecc. Se le versioni sono discordanti non è un problema, ognuno compila questo campo indicando la dinamica dal proprio punto di vista. Ricordati di barrare alla fine il numero totale delle caselle contrassegnate con la "x";
- i dati del veicolo B;
- il disegno dell’incidente. È possibile stilizzare al massimo il disegno, basta indicare quali sono i veicoli A e B, la direzione di marcia di entrambi e il punto in cui le due vetture sono venute a contatto con una X. Moduli.it ti offre la guida alla compilazione del modulo CAI/CID nella quale illustriamo, passo passo, quali informazioni è necessario inserire e dove. In questo modo commettere errori sarà davvero difficile. Leggi “Come compilare la constatazione amichevole di incidente (CID)”.

È molto importante che entrambi gli automobilisti sottoscrivano il modulo, poiché una constatazione amichevole non firmata equivale ad una constatazione nulla. Se l’auto coinvolta nel sinistro non possiede una copertura assicurativa, invece, ti invitiamo a seguire le indicazioni riportate nell’articolo “Incidente con auto non assicurata, ecco cosa fare”.

Perché utilizzare il modulo CAI/CID

Avere una constatazione amichevole compilata in tutte le sue voci è sempre un gran vantaggio: innanzitutto perché presentandola all’assicurazione si riducono notevolmente i tempi di risarcimento, in questo modo l'intera pratica potrà essere evasa in tempi decisamente brevi. In più eviterai il rischio di possibili raggiri e colpi bassi ad opera della controparte, poiché quanto dichiarato sul modulo CAI non può essere modificato o smentito.

Compilati modulo CAI e lettera di richiesta risarcimento, non devi far altro che consegnarli alla tua compagnia assicurativa. Fatto questo puoi recarti presso un carrozziere di tua fiducia per una prima stima dei danni subiti. Per sapere cosa succede da qui in avanti leggi l’articolo “Cosa fare per riparare un'auto incidentata”.

Il modello di constatazione amichevole incidente è valido in Italia come in tutti i paesi dell’Unione Europea e in Svizzera. Nel caso in cui si verificasse un incidente stradale all’estero ti invitiamo a seguire le indicazioni contenute nell’articolo “Risarcimento per sinistri subiti all'estero: procedure e modulistica”.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata