Polizze auto: ecco come evitare le trappole del web

polizze auto online

Sottoscrivere una polizza online è sicuramente molto conveniente ma ci sono degli accorgimenti da non sottovalutare, al fine di evitare le possibili trappole del web. Secondo l’Ivass, l’Istituto di vigilanza delle assicurazioni, i siti specializzati nella comparazione di prezzi, che mettono a confronto i preventivi delle assicurazioni sul mercato, devono essere più trasparenti nell’informare i consumatori, evitandogli brutte sorprese. Ciò è possibile solo attraverso indicatori di qualità e nuove funzioni.

Polizze auto a confronto: forme di tutela per il consumatore

Una indicagine condotta dall'Ivass qualche anno fa e riguardante i siti web che offrono ai consumatori una veloce comparazione tra le varie polizze auto online non aveva prodotto ottimi risultati. Infatti l'analisi che nel 2014 aveva riguardato ben sei portali italiani, aveva evidenziato delle criticità, che sono state immediatamente corrette grazie alle indicazioni dettate dall’Istituto. Tali criticità riguardavano i conflitti d’interesse, la copertura del mercato, i criteri di comparazione, gli abbinamenti tra i prodotti offerti, la tutela dei consumatori e la trasparenza verso questi ultimi.

Ma analizziamo meglio questi fattori: che tipo di irregolarità sono state rilevate e in che modo il consumatore può evitare le trappole del web?

Conflitto d’interesse: la quasi totalità dei portali che comparano i prezzi delle polizze auto operava con compagnie assicurative partner, che pagavano per ricevere visibilità ed offrivano compensi per ogni nuovo contratto stipulato online. Questo sistema non era palese, in quanto mancavano le note informative adeguate, che permettono ai consumatori un’adeguata conoscenza del servizio offerto dal portale.

Copertura di mercato: come assicurarsi che la polizza auto proposta sia la migliore se non si conosce la porzione di mercato interessata nell’analisi? Occorre dunque pretendere delle informazioni sul numero effettivo di compagnie assicurative coinvolte nella comparazione.

Criteri di comparazione: questo è uno dei fattori che più necessitava di una riforma, in quanto si basava solo sul prezzo della polizza, senza considerare i contenuti aggiuntivi come i massimali, le franchigie, le esclusioni, le rivalse e così via (leggi "Polizza Rc auto: ecco a cosa stare attenti per scegliere la migliore"). Includere questi elementi significa offrire un paragone più fedele alla realtà e più vicino alle esigenze del consumatore. Questa è un’altra cosa a cui prestare attenzione mentre navighi alla riceva delle polizze auto più convenienti.

Abbinamento coperture accessorie all’assicurazione: acquistare una polizza RC auto deve essere un’operazione libera da vincoli di ogni genere. Ti consigliamo di fare attenzione quando il portale che stai visitando obbliga i clienti ad acquistare pacchetti formati dalla polizza in abbinamento con garanzie accessorie non richieste e quindi non necessarie.

Messaggi pubblicitari: Promesse come “Risparmi fino a 500 euro” o “Ti offriamo i migliori prodotti” sono degne dei migliori marinai, in quanto l’Istituto di vigilanza ha rilevato che mancano, di fatto, i dati reali sui quali verificare la misura del risparmio e la qualità dei prodotti offerti. Non farti incuriosire da facili promesse, ma riscontra (calcolatrice alla mano) se il risparmio c’è davvero.

Trasparenza e tutela dei dati personali: due elementi che vanno a braccetto e garantiscono al consumatore un servizio quantomeno sicuro. In seguito all’analisi dell’Ivass è stata richiesta una maggiore informativa circa le modalità di reclamo, i servizi e le sicurezze offerte al cliente, la tutela della privacy mediante un corretto utilizzo dei dati personali. Vuoi cambiare compagnia assicurativa ma non sai come fare? Leggi le indicazioni offerte da Moduli.it nell’articolo: “RC Auto: come cambiare compagnia assicurativa”.

Polizze auto low cost: come scegliere la migliore

Conoscere il funzionamento dei portali che confrontano i prezzi delle polizze auto è il primo passo per poter fare la scelta migliore. Ricorda di non focalizzarti sul prezzo che compare sullo schermo, ma considera sempre tutto il contenuto del pacchetto. Esamina bene l’offerta a partire dalle coperture incluse nel contratto e dalle franchigie presentate dal prodotto, spesso non dichiarate esplicitamente. Di seguito, ti forniremo una serie di consigli utili per orientarti consapevole nel mondo delle assicurazioni online.

- Prima di esaminare le offerte dei preventivatori online, consulta il servizio “tuopreventivatore” dell’Ivass, l’unico ufficiale e attendibile, che ti darà un’idea dei costi delle polizze Rc auto offerte delle compagnie assicurative.

- Occhio alle offerte e alle garanzie accessorie: Furto e Incendio, Cristalli, Assistenza stradale, Kasko. Controlla attentamente i costi e la presenza di eventuali franchigie e scoperti.

- Verifica le clausole, quindi se la guida è libera, se è riservata solo al contraente o a tutti i patentati sopra i 26 anni. Inoltre, esistono vincoli chilometrici di percorrenza? Anche questo incide sul preventivo di alcune compagnie.

- Per un preventivo corretto e attendibile, la classe di merito è fondamentale. Indica quanto siamo “rischiosi”, pertanto, in base agli incidenti che abbiamo fatto durante gli anni di guida, il costo dell’assicurazione auto varia considerevolmente, mediamente raddoppiando fra una 1ª classe e un 14ª classe.

- Verifica quali sono i casi che permettono la rivalsa della Compagnia di Assicurazione. Ad esempio, se il conducente è senza patente o in stato di ebbrezza è vero che la compagnia paga il danno, ma poi richiede i soldi all’assicurato.

- Le assicurazioni online sono sempre contattabili tramite Call Center, ma una volta stipulata la polizza è necessario avere a disposizione personale qualificato che possa fornire indicazioni in caso di sinistro. Informati, quindi, sugli orari di apertura del Servizio Clienti, dei liquidatori, dell’ufficio sinistri e sui costi della telefonata (numero verde, normale tariffa o altro).

Qualora riscontrassi una situazione di irregolarità o subissi un disservizio da parte della compagnia assicurativa, ricorda che puoi far valere i tuoi diritti inviando loro una lettera di reclamo e, qualora non pervenisse risposta o quest’ultima fosse inadeguata alla richiesta inviata, puoi rivolgerti all’Ivass inviando questo modulo di reclamo debitamente compilato e firmato. 

In questa scheda, invece, troverai tutti gli indirizzi delle compagnie assicurative, nel caso volessi scrivere una comunicazione, una segnalazione o una lettera di reclamo. Ulteriori informazioni sono disponibili nell’articolo: “Come presentare un reclamo alla compagnia assicurativa e all'IVASS”.

Polizze auto: prima della stipula un occhio al sito dell’Ivass

Dopo aver preso nota dei consigli offerti da Moduli.it, ricorda che prima di sottoscrivere un’assicurazione online, potrebbe essere molto utile controllare alcuni dati sul sito dell’Ivass. Ecco cosa può esserti utile:
- l’elenco delle imprese italiane ed estere abilitate ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la r. c. auto);
- l’elenco degli avvisi sui “casi di contraffazione o Società non autorizzate”;
- il Registro unico degli intermediari assicurativi e l’elenco degli intermediari dell’Unione Europea.

Se vuoi approfondire questo argomento, ti consigliamo di leggere anche "Polizza Rc auto: ecco a cosa stare attenti per scegliere la migliore".

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata