Quando e come fare ricorso per una multa Ztl

multa ztl, multa ztl con telecamere

Le zone a traffico limitato (ZTL) si stanno diffondendo a macchia d’olio sia nelle grandi che nelle piccole città, causando un numero sempre maggiore di multe agli automobilisti che, ignari del pericolo, transitano in suddette aree, spesso scarsamente segnalate, senza la necessaria autorizzazione. Lo scopo delle ZTL è quello di salvaguardare le vie del centro città, preservandone la bellezza e il pregio archeologico ed architettonico. In altri casi le zone a traffico limitato vengono istituite per ragioni ecologiche, incentivando l’uso dei mezzi pubblici e tutelando la salubrità dei quartieri più trafficati.

È molto importante fare attenzione alla segnaletica stradale, che viene posizionata in prossimità del varco o delle telecamere che ne sorvegliano l’entrata e l’uscita. Se necessiti di transitare in una di queste zone ti consigliamo di scongiurare il pericolo multa ztl inviando alla Polizia Municipale un richiesta di autorizzazione alla circolazione in ZTL, mentre se necessiti di circolare e sostare in una zona a traffico limitato puoi utilizzare questa richiesta autorizzazione per circolazione/sosta in ZTL. Qualora smarrissi il talloncino originale, puoi chiederne il duplicato con questo modello di richiesta duplicato autorizzazione per circolazione/sosta in ZTL.

Ai fornitori delle attività commerciali che hanno sede in una zona a traffico limitato, invece, può essere utile scaricare ed inviare agli organi competenti questa richiesta autorizzazione per attività di rifornimento in zona ZTL.

Ricorso multa ztl con telecamere

Se hai preso una multa ztl hai due opzioni: puoi pagarla o contestarla agli organismi competenti, che sono il Prefetto o il Giudice di Pace. Prima di parlarti delle modalità di ricorso ti invitiamo ad identificare gli eventuali vizi presenti nel verbale o nel contesto in cui è avvenuta l’infrazione. Per essere conforme, il verbale deve:
- riportare con esattezza l’ora, il giorno, il varco violato e la targa della vettura;
- indicare se la limitazione alla circolazione provenga da un ordinanza del Sindaco o della Giunta;
- riportare l’autorizzazione del Prefetto per il controllo della zona con le telecamere;
- essere consegnato entro i termini di prescrizione (ad esempio di può contestare una multa ztl notificata dopo 90 giorni);
- riportare la violazione del Codice della Strada inerente alla multa ztl.

Chiaramente si può proporre ricorso contro una multa ztl se ad esempio il varco fa divieto di accesso agli autoveicoli in determinate fasce orarie,  mentre tu sei passato in altre. Così come si puoi ricorrere se il verbale non specifica se la limitazione della circolazione è avvenuta per ordinanza del sindaco, o per atto emanato dalla giunta, oppure se i rilievi riscontrati con le telecamere siano stati autorizzati dal Prefetto (art. 7 CdS).

In più si può contestare una multa ztl se la segnaletica risulta poco visibile, poco chiara o addirittura inesistente. Nel ricorso occorre specificare questo vizio, chiedendo una verifica sulla base dell’art.118 del Codice di Procedura Civile.

Così come si può ricorrere se la violazione è avvenuta per caso fortuito o forza maggiore (es. improvviso malore, stato di necessità, legittima difesa, ecc).

La procedura di ricorso può essere inoltrata al Prefetto della città nella quale si è ricevuta la multa, entro 60 giorni dalla notifica, mediante posta raccomandata con ricevuta di ritorno. Su questo portale puoi scaricare il modulo di ricorso per multa ztl al quale allegare tutte prove che dimostrino l’attendibilità della contestazione. Nell’articolo “Multa: come presentare ricorso al Prefetto” troverai tutte le informazioni necessarie per portare a termine la procedura in modo corretto.

Questa non è però l’unica opzione possibile: si può fare ricorso per una multa ztl anche al Giudice di Pace del luogo in cui è stata commessa l'nfrazione, entro però 30 giorni (e non 60) dalla notifica del verbale, avviando la procedura di ricorso, mediante il pagamento del contributo unificato (41,00 €) e l’invio di questo modulo di ricorso per multa ztl tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno. Ulteriori informazioni sono disponibili nell’articolo “Multa: come presentare ricorso al Giudice di Pace”.

Prima di presentare ricorso ti consigliamo di riflettere bene sulla fondatezza della tua richiesta, soprattutto a fronte delle alte spese da pagare nel malaugurato caso in cui il ricorso non venga accordato. Considera, infatti, che con il rigetto del ricorso da parte del Prefetto andresti incontro ad un raddoppio dell’importo della contravvenzione.

Raccogli e allega al modulo di ricorso per multa ztl tutti i documenti che testimonino l’invalidità della multa, in questo modo aumenterai le possibilità di di successo. Se non hai ancora scelto quale procedimento intraprendere, ti consigliamo la lettura dell’articolo: “Ricorsi contro le multe: Prefetto o Giudice di Pace?”.

Documenti correlati



46987 - Francesco
18/10/2016
Autocertificazione per verbale ztl con disabile a bordo

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata