Reclamo Linkem

reclamo linkem, linkem problemi

Come saprai, Linkem è una società di telecomunicazioni che permette a chi non ha una linea fissa o non vive in una zona perfettamente coperta da Adsl di navigare ugualmente in internet, grazie al sistema Wimax, basato su wireless a banda larga. Linkem permette agli utenti di verificare la copertura di rete, prima di sottoscrivere un contratto, così da garantire una certa velocità nella navigazione. Nonostante ciò, quando si passa dalla teoria alla pratica, le cose possono cambiare. Così se ad esempio la connessione Adsl è lenta, se il servizio è stato attivato con molto ritardo o sospeso per cause imputabili esclusivamente a Linkem e, più in generale, se la società non rispetta le disposizioni contenute nella Carta dei Servizi, puoi inviare un reclamo. È semplicissimo: scarica il modulo di reclamo Linkem, segui le indicazioni contenute nei prossimi paragrafi e vedrai che andrà per il meglio.

Linkem: modulistica e indirizzo per il reclamo

Se il servizio offerto da Linkem non ti soddisfa, puoi inviare una segnalazione alla compagnia in qualsiasi momento, inoltrandola tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo:

Linkem S.p.A. Ufficio Amministrativo
Strada Provinciale Bari - Modugno, 1 70132 Bari
.

Sei libero di redigere il testo del reclamo in carta bianca oppure scaricare questo modulo di reclamo Linkem e compilarlo con i tuoi dati. In alternativa, il modulo di reclamo può essere consegnato al servizio clienti disponibile presso un qualsiasi punto vendita. Per trovare il punto vendita più vicino a te, ti basterà digitare il nome della tua città sul servizio di ricerca che trovi sulla homepage del sito ufficiale web.linkem.com. Una volta giunto all’attenzione del servizio clienti, il reclamo Linkem Adsl verrà identificato con un codice univoco che riceverai subito, di modo da poter controllare lo stato di avanzamento della pratica.

Sulla propria Carta dei Servizi, Linkem assicura che, qualora non fosse possibile dare al cliente un immediato riscontro, si impegnerà a rispondere adeguatamente al reclamo entro 45 giorni dalla data di ricevimento. Qualora la problematica segnalata attraverso il reclamo sia particolarmente complessa, Linkem ti informerà sui tempi necessari per il ripristino del servizio, aggiornandoti sullo stato di avanzamento dell'intervento.

L’esito del reclamo, nel caso in cui sia negativo, dovrà esserti motivato dalla società, la quale, per altro, dovrà indicarti anche le verifiche e gli accertamenti portati a termine durante lo svolgimento dell’indagine.

Linkem: come funziona la procedura di conciliazione

Se l’esito del reclamo è negativo e Linkem si rifiuta di porre rimedio alla problematica riscontrata o lascia trascorrere troppo tempo, puoi decidere se adattarti alla situazione o portare avanti la tua personale battaglia. A tal proposito devi sapere che la società opera nel pieno rispetto del regolamento in materia di risoluzione delle controversie insorte tra consumatori e operatori di comunicazioni elettroniche (delibera 173/07/CONS). Ciò vuol dire che, secondo quanto stabilito dall'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, prima di poter fare ricorso davanti al giudice, sei obbligato ad esperire un tentativo di conciliazione stragiudiziale con la compagnia. Quello della conciliazione è un servizio molto utile, offerto a tutti i consumatori come te. Lo scopo è quello di tutelare e garantire il rispetto dei tuoi diritti, dandoti la possibilità di chiedere alla compagnia ripristino dei servizi ed eventuale corresponsione di un indennizzo, senza farti spendere un euro.

Nel caso specifico per avviare la procedura, puoi rivolgerti al Corecom, ovvero il Comitato Regionale per le Comunicazioni, presentando il Formulario UG opportunamente sottoscritto e compilato.

Se neppure con il ricorso alla conciliazione riesci a far valere i tuoi diritti, non ti restano che due strade: fare appello al Giudice di Pace oppure chiedere la disdetta del contratto Linkem.

Linkem: problemi della rete in caso di frode

Nel caso in cui un soggetto riesca a collegarsi alla tua rete, facendone un uso indebito, Linkem, nella Carta dei Servizi, ti dice che puoi denunciare l’accaduto “all’Autorità competente, nelle forme previste dalla normativa vigente”. Da quel momento in poi “i pagamenti relativi al solo traffico denunciato in modo specifico come di origine fraudolenta potranno essere sospesi fino alla definizione della controversia”.

Qualora venga accertata la frode, ti saranno restituiti gli importi che hai indebitamente versato; al contrario, se non è possibile accertare la frode nel collegamento alla rete, i costi addebitati saranno solo temporaneamente sospesi.

Linkem: qualità del servizio ed eventuali indennizzi

Linkem si impegna per garantirti il rispetto degli standard di qualità che la stessa azienda menziona nella Carta dei Servizi per il cliente. Nel caso in cui qualcosa vada storto, i tempi si allunghino o tu riceva un disservizio, l’azienda provvederà ad accreditarti delle somme di denaro come indennizzo. Vediamo insieme in quali casi vengono corrisposti:

1. Linkem prevede l’indennizzo di 2 euro per ogni giorno di ritardo nel collegamento iniziale del servizio di connettività, fino ad un importo massimo di 40 euro per i clienti privati. I clienti Linkem Office, invece, riceveranno 4 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un importo massimo di 100 euro. I clienti che hanno attivato l’offerta Linkem Turbo riceveranno un indennizzo giornaliero di 5 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un importo massimo di 50 euro. I clienti Linkem Turbo 50 o Linkem Turbo 100 riceveranno, invece, 10 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un importo massimo di 100 euro;

2. Linkem prevede l’indennizzo di 2 euro per ogni giorno di ritardo nella riparazione dei malfunzionamenti nel servizio di connettività fino ad un importo massimo di 40 euro per i clienti privati. I clienti Linkem Office, invece, riceveranno 4 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 100 euro. I clienti Linkem Turbo riceveranno 2.5 euro per ogni ora lavorativa di ritardo, fino ad un massimo di 100 euro al mese. I clienti Linkem Turbo 50 o Linkem Turbo 100, infine, riceveranno 5 per ogni ora lavorativa di ritardo, fino ad un massimo di € 200 al mese;

3. Nel caso in cui venisse sospeso il servizio di connettività senza che questo sia dipeso da cause di forza maggiore, ma imputabile solo alla cattiva gestione del servizio da parte dell’azienda stessa, Linkem corrisponderà ai clienti 2 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un importo massimo di 20 euro per i clienti privati e 4 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un importo massimo di 40 euro per i clienti Linkem Office, Linkem Turbo, Linkem Turbo 50 e Linkem Turbo 100;

4. Qualora venissero registrati dei ritardi nell’attivazione del servizio mobile l’azienda si impegna a corrispondere ai clienti 2 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un importo massimo di 40 euro;

5. Per quanto riguarda, invece, i reclami sugli addebiti, Linkem corrisponde ai clienti 2 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un importo massimo di 20 euro;

6. Se Linkem non rispetta il tempo massimo previsto per l’accredito al Cliente si impegna a corrispondere un indennizzo di 2 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un importo massimo di 40 euro per i clienti del servizio mobile;

7. Ritardi sul tempo di attivazione MNP, infine, comporteranno l’accredito di 2,5 euro per ogni giorno lavorativo di ritardo, fino ad un importo massimo di 50 euro.

Al verificarsi delle ipotesi 1 e 3, avrai diritto all’indennizzo automatico: dovrai solo segnalare il disservizio ricevuto da Linkem tramite fax o posta raccomandata con ricevuta di ritorno. Una volta ricevuta la segnalazione Linkem si occuperà di accertare il mancato rispetto dei termini previsti dalla Carta dei Servizi e corrisponderà automaticamente l’indennizzo, calcolando l’ammontare dei giorno di ritardo e l’equivalente importo, in base all’offerta attivata. Linkem ti offre la possibilità di scegliere sotto quale forma ricevere l’indennizzo: la somma di denaro può rappresentare una detrazione nella prima fattura utile, ovvero un incremento del credito telefonico. Qualora lo desiderassi, puoi anche chiedere la liquidazione dell’indennizzo tramite bonifico bancario o una qualsiasi altra modalità di pagamento contemplata dalla società.

I casi 2,4,5,6 e 7, invece, richiedono l’invio, da parte del cliente, di una richiesta scritta. A tal proposito ti invitiamo ad utilizzare questo modulo di richiesta indennizzo automatico per disservizi telefonici. La richiesta scritta deve essere inoltrata a Linkem tramite fax o posta raccomandata con ricevuta di ritorno entro 30 giorni dal ritardo. L’indirizzo a cui spedire la raccomandata è:

Linkem S.p.A. Ufficio Amministrativo
Strada Provinciale Bari - Modugno, 1 70132 Bari
.

mentre il numero del fax da utilizzare è 080.5622086 (per i contratti mobile, invece è 080.5622081).

Una volta ricevuta la richiesta di indennizzo, Linkem avrà 45 giorni per provvedere alle dovute verifiche ed accreditarti la somma che ti spetta.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata