Richiesta di affidamento preadottivo di minore

Descrizione
Richiesta di affidamento preadottivo di minore.

Tags:  adozione tribunale minori affidamento preadottivo giudice tutelare

Formati
PDF
Allegati
Si allega la seguente documentazione:
- certificato di matrimonio;
- certificato di residenza;
- documentazione relativa alla posizione lavorativa e alla dichiarazione dei redditi.
Note
Riferimenti legislativi: L. 4.5.1983, n. 184.

Adempimenti fiscali: La domanda di affidamento preadottivo si presenta in carta libera e senza il pagamento di alcun diritto, imposta o tassa.

Attenzione:
L'adozione dei minori è un istituto voluto dal legislatore allo scopo di assicurare una famiglia ai minori che ne sono privi, per mancanza, per abbandono o per inadeguatezza della famiglia naturale.
Prima di giungere a una pronuncia di adozione definitiva la legge si preoccupa di valutare la compatibilità tra l'adottando e i soggetti adottanti, imponendo un "periodo di prova", in cui i soggetti interessati e il Tribunale per i minorenni possono verificare la nuova situazione in relazione all'interesse del minore.
E' questa la fase del cosiddetto affidamento preadottivo.
I coniugi che intendono adottare possono presentare domanda di affidamento preadottivo a condizione che:
- siano uniti in matrimonio da almeno tre anni;
- non siano separati neppure di fatto;
- la loro età superi di almeno diciotto anni l'età dell'adottando;
- dimostrino di essere idonei ad educare, istruire e mantenere i minori che intendono adottare.
La domanda può essere presentata anche presso più Tribunali per i minorenni, decade dopo due anni dalla presentazione e può essere rinnovata.
L'affidamento preadottivo concesso può essere revocato in qualsiasi momento dal Tribunale per i minorenni d'ufficio o su istanza del Pubblico Ministero o del tutore o di coloro che esercitano la sorveglianza (Giudice tutelare e servizi sociali), quando si rivelano gravi difficoltà di idonea convivenza.
Decorso un anno dall'affidamento, verificatone il buon andamento, il Tribunale per i minorenni decide con decreto motivato se far luogo o meno all'adozione.
Atto richiesto: Decreto di affidamento preadottivo.
Autorità competente: Tribunale per i minorenni.
Ufficio giudiziario: Tribunale per i minorenni, senza alcuna limitazione territoriale. Possono essere presentate anche più domande successive a più Tribunali per i minorenni, purché se ne dia comunicazione.
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità