Moduli.it social

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari e la CAI

 
Il pagamento di un assegno bancario può non avvenire a causa di:
  • mancanza (totale o parziale) di provvista sul conto corrente;
  • mancata autorizzazione a emettere assegni.

Il D.Lgs. 30.12.1999, n. 507, che modifica la Legge 386/1990, sanziona il mancato pagamento di un assegno non più come reati penali (rimasta solo per casi molto gravi), ma come illeciti amministrativi.

La sanzione amministrativa è stata graduata in relazione alla gravità dell'illecito: meno severa nell'ipotesi di assegni senza provvista, più severa per l'emissione di assegni senza autorizzazione.

Per i soli assegni senza provvista, la sanzione amministrativa non si applica se il traente effettua il pagamento dell'assegno, maggiorato della penale (il 10% dell'ammontare dell'assegno a titolo di penale), degli interessi e delle eventuali spese di protesto, nel termine di 60 giorni dalla data di scadenza del termine di presentazione dell'assegno.

... leggi "Cosa succede se l'assegno è scoperto".