SPID: cos'è e come funziona

spid, spid attivazione

Tutti, almeno una volta, si sono trovati a fare i conti con una password sbagliata o uno username dimenticato, poi recuperato e perso di nuovo. Da oggi questo non accadrà più, grazie a Spid, il Sistema Pubblico di Identità Digitale che ti consente di gestire facilmente tutti i servizi online dei portali pubblici e a breve anche dei privati che aderiranno all’iniziativa. Ma vediamo meglio cos’è Spid, come ottenerlo e se ne vale davvero la pena.

Spid 2016: cos’è

Spid, in parole semplici, consiste in un'unica chiave d’accesso per tutti i portali della Pubblica Amministrazione e dei privati che necessitano di autenticazione al fine di accedere ai servizi online. È composta da due credenziali: username (nome utente) e password che ti verranno attribuite al momento della richiesta e che potrai utilizzare su tutti i dispositivi: computer, tablet e smartphone.

Con Spid puoi iscrivere i tuoi figli a scuola, controllare la tua situazione contributiva, sbrigare le pratiche d’impresa, prenotare servizi sanitari, richiedere voucher per la baby sitter e molto altro ancora. In pratica potrai usufruire di tutti quei servizi aderenti al Sistema Pubblico di Identità digitale (SPID) che espongono il logo "SPID". E potrai farlo in assoluta sicurezza, perché il sistema protegge i tuoi dati sensibili garantendo il massimo rispetto della privacy.

Nel momento in cui scriviamo sono 3.593 le Pubbliche Amministrazioni che hanno aderito al servizio, tra queste: Agenzia delle Entrate, Inps, Inail, Equitalia, ACI Automobile Club d'Italia, AgCom oltre a centinaia tra Asl, regioni e comuni, la totalità delle Camere di Commercio, molte Università, ecc. In ogni caso tutte le Amministrazioni Pubbliche dovranno aderire a Spid entro il 2017.

Spid: come attivarlo

Per richiedere la Spid devi rivolgerti ad uno dei cosiddetti “gestori d'identità” accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale, che al momento sono: Poste Italiane, Tim e Infocert. Queste società provvederanno a verificare la tua identità attraverso vari mezzi: di persona, via webcam, con smart card o con firma digitale. Per quanto riguarda i documenti di identità elettronica possono essere utilizzati per la registrazione la Carta d’identità elettronica, la Carta Nazionale dei Servizi o la Tessera Sanitaria con il chip; quest'ultima in particolare può essere utilizzata  solo se è stata precedentemente attivata presso un ufficio competente.

Ricorda che ai fini della registrazione è necessario disporre di un documento di identità in corso di validità, del codice fiscale, di un indirizzo e-mail valido e di un telefono cellulare personale.

Se non disponi di strumenti di identificazione digitale, puoi inserire i tuoi dati online e recarti presso un ufficio postale o presso uno degli InfoCert Point abilitati per il ricnoscimento de visu (gli indirizzi sono reperibili sui rispettivi siti ufficiali).

Ultimata la registrazione ed effettuata la verifica sulla tua identità, ti saranno rilasciate le credenziali Spid che potrai utilizzare per accedere a tutti i siti delle pubbliche amministrazioni e non solo.

L’utilizzo delle credenziali è semplicissimo: basta inserirle nel form per l’accesso alla propria area riservata o nel form riservato ai possessori di Spid.

Costi e tempi per il rilascio

Se ti servi di Poste Italiane devi sapere che il rilascio delle credenziali Spid (PosteID) è gratuito per tutta la durata del contratto (24 mesi) se deciderai di aderire al servizio entro il 31/12/2016. Poste Italiane fa sapere che al termine del periodo si riserva tuttavia di introdurre un corrispettivo e in generale di modificare unilateralmente le condizioni economiche comunicandolo tempestivamente al titolare. Quest'ultimo avrà comunque la facoltà di recedere dal contratto senza alcun onere.

Anche Infocert ti offre il servizio gratuito se attivi il tuo account entro il 31/12/2016. Solo il riconoscimento effettuato via Webcam ha un costo di 19,90 euro IVA inclusa.

Il servizio è gratuito per 2 anni per le identità richieste entro il 31/12/2016 anche da parte di Tim, che a differenza degli altri però offre solo due modalità di riconoscimento: via smart card e con firma digitale.

Per quanto riguarda le tempistiche, nel caso di richiesta online occorrono in media 30 minuti per Poste Italiane e 24 ore per Infocert e Tim; nel caso, invece, di riconoscimento presso i propri uffici sono necessari 3 giorni per Infocert e 5 per Poste Italiane.

Spid: sicurezza garantita

Come abbiamo accennato nella parte iniziale del testo, il sistema Spid garantisce agli utenti la tutela dei dati personali e sensibili, nel pieno rispetto della normativa vigente. Attivando Spid potrai scegliere tra diversi livelli di sicurezza da attribuire al sistema (1, 2 o 3) a seconda delle tue necessità:
- Il primo livello permette di accedere ai servizi online con nome utente e password standard scelti dall’utente;
- Il secondo livello permette, oltre alle credenziali del livello precedente, anche la generazione di un codice temporaneo (che può essere utilizzato per un solo accesso);
- Il terzo livello, oltre al nome utente e la password, fornisce all’utente anche un supporto fisico per l’identificazione (NB: al momento il terzo livello non è attivo).

Gli organi che vigilano sulla tutela della privacy per il sistema Spid sono L’Agenzia per l’Italia Digitale e il Garante per la Privacy. Leggi qui come agire per tutelare i dati personali.

In definitiva possiamo affermare che Spid è davvero un passo avanti per l’autenticazione digitale e l’accesso ai servizi online delle pubbliche amministrazioni e non solo. Semplice e veloce da utilizzare, il sistema Spid è anche estremamente comodo perché non necessita di supporti fisici. Ricordiamo infatti che a differenza di quanto accade con la Carta Nazionale dei Servizi, con la Spid non è necessario l’utilizzo di alcun lettore di carte e può essere utilizzata in diverse modalità (da computer fisso o da mobile).

Per ulteriori informazioni ti invitiamo a consultare il sito www.spid.gov.it, mentre se riscontri dei problemi nella procedura di attivazione o nell’utilizzo di Spid puoi contattare il numero 06.828888.736.

Documenti correlati



46631 - Redazione
15/09/2016
Giuseppe, è probabile che ci abbia già scritto sull'argomento, tuttavia non riusciamo a capire qual'è esattamente la difficoltà che sta incontrando. Può essere più esplicito?

46618 - Giuseppe
14/09/2016
Buongiorno a tutto lo Staff….. Leggo con molto interesse le Vostre mail di Moduli it in quanto riguardano cose della nostra vita quotidiana per cui ne faccio tesoro inserendo molto spesso le notizie di interesse personale nei Preferiti di Google per salvarle e poterle rileggere nel momento opportuno. Però non capisco perché spesso non mi è possibile salvarle, viene impedito salvarle. Perché ???????? Grazie !

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata