Amazon: cosa fare per restituire o sostituire un articolo

amazon resi, amazon restituzione

Chi è abituato ad acquistare online sa che Amazon è sinonimo di professionalità ed efficienza, ampia scelta e qualità. Così come sa che Amazon è un efficace strumento di risparmio, con offerte giornaliere ed offerte lampo su centinaia di prodotti (leggi "Offerte Amazon e altri modi per risparmiare sugli acquisti"). Anche il servizio di assistenza clienti offre molte informazioni preziose agli utenti, così da aiutarli ad eseguire le varie procedure connesse all’acquisto online di un determinato bene. I casi sono davvero rari, ma può capitare anche ai migliori di errare l’invio di un articolo scambiandolo per un altro, oppure difettare l’oggetto durante la spedizione e così via; ecco dunque una piccola guida che ti aiuterà a capire come chiedere la sostituzione o il reso dei prodotti in vendita su Amazon Italia.

Amazon: restituzione o sostituzione articoli

Hai appena ritirato il tuo ordine Amazon e scartando il pacco ti accorgi che l’oggetto in questione è difettoso, rotto, oppure è di un colore o di una misura/grandezza diversa da quella che avevi richiesto o semplicemente ci hai ripensato e adesso non lo vuoi più. Cosa fare in questi casi? Semplice, bisogna avviare la procedura di sostituzione o restituzione del bene.

Devi sapere innanzitutto che trattandosi di un "contratto a distanza", puoi, entro 14 giorni di calendario dalla consegna (se hai acquistato più articoli con consegne separate si considera la data dell'ultima consegna) e senza necessità di motivazione, recedere dal contratto. Per effetto del diritto di ripensamento, puoi restituire il prodotto anche se deteriorato, visto che la tua responsabilità sussiste solo in caso di diminuzione del valore.

In aggiunta a questi diritti garantiti dal D.lgs. 21/2014, hai la possibilità di restituire o sostituire i prodotti acquistati da Amazon e da venditori del Marketplace Amazon entro 30 giorni di calendario (dunque inclusi Sabato e Domenica) dalla consegna, purché non siano stati usati o manomessi. Ciò grazie ad una politica di Amazon particolarmente attenta alle esigenze e aspettative dei propri clienti. Ma vediamo insieme come fare.

Per prima cosa accedi ad Amazon con le tue credenziali e clicca su I miei ordini, poi seleziona Restituisci o sostituisci articoli. Si aprirà un form che dovrai compilare con i dati relativi all’ordine e con i dettagli sulla motivazione che ti spinge a voler cambiare o restituire l’oggetto che hai acquistato. Puoi utilizzare il Centro resi online di Amazon anche per i prodotti acquistati da venditori Marketplace.

Ti ricordiamo che se non vuoi restituire il prodotto acquistato tramite il Centro resi online di Amazon (noi lo consigliamo) e non desideri contattare il servizio clienti Amazon, puoi utilizzare il seguente modulo di recesso.

Se volessi sostituire un articolo (ad esempio una maglietta, chiedendo una taglia diversa da quella ordinata) è opportuno verificare che quest’ultimo sia ancora disponibile. Nel caso in cui sia possibile cambiarlo si dovrà rendere quello in proprio possesso ed attendere l’arrivo del secondo pacco. Nel caso non sia possibile sostituire l’articolo, si può comunque effettuare il reso ed attendere il rimborso da Amazon. Leggi anche “Guida agli acquisti: doveri e diritti del consumatore”.

Amazon resi e sostituzioni: come ultimare la procedura online

Una volta compilato il form di richiesta sostituzione o restituzione articoli, dovrai fare bene attenzione alla data entro la quale effettuare il reso. Puoi scegliere se restituire la merce tramite ritiro con corriere, oppure se recarti personalmente all’ufficio postale per spedire il pacco. Una volta ultimata la procedura di richiesta sarà possibile stampare l’etichetta di reso da apporre sul pacco che si desidera rispedire al mittente. Se non hai una stampante, puoi selezionare l’opzione Invia ad un amico ed inserire il suo indirizzo di posta elettronica, al quale Amazon recapiterà l’etichetta.

Una volta aver stampato l’etichetta e l’autorizzazione di reso, prepara il pacco inserendo quest’ultima al suo interno e sigillandolo per bene. Sistema con cura l’etichetta e spedisci l’articolo. Puoi controllare lo stato della sostituzione o del rimborso dalla pagina Amazon I miei ordini o acquisire informazioni più dettagliate sulla pagina di Amazon "Resi e Rimborsi".

Amazon: costi per il reso o la sostituzione

Devi sapere che le spese di restituzione dei prodotti acquistati su Amazon sono a tuo totale carico. E' molto importante che il prodotto non sia stato utilizzato o non presenti danni derivanti da un suo uso non appropriato e corretto. In questi casi, infatti, Amazon è autorizzata a trattenere dal rimborso un importo corrispondente alla diminuzione del loro valore.

Tuttavia se eserciti il diritto di ripensamento (entro 14 giorni), Amazon provvederà a restituirti, oltre al prezzo pagato per l'acquisto del prodotto, anche le spese di spedizione sostenute per ricevere il prodotto, chiaramente nella sua formula più economica tra quelle previste da Amazon.

Le spese di restituzione possono variare in funzione della quantità, dimensioni e peso dei prodotti acquistati. A questo indirizzo trovi tutte le informazioni sui costi di spedizione. Ad ogni modo per una restituzione all'interno dei confini nazioni, le spese di restituzione partono da 4 euro. Nel momento in cui crei l'etichetta di reso nella tua area riservata, Amazon ti mostra con esattezza quali sono le spese di spedizione, ma anche quali sono le opzioni di restituzione disponibili. Se fai uso di un'etichetta pre-pagata, le spese di restituzione vengono dedotte dal tuo rimborso.

Amazon: a quanto ammonta il rimborso e in che tempi viene effettuato

Se non hai chiesto la sostituzione di un prodotto con un altro, ma hai semplicemente deciso di restituire quanto acquistato e riavere indietro i tuoi soldi, devi sapere che il rimborso ti verrà accreditato non prima di 5-7 giorni lavorativi da quando Amazon ha ricevuto il prodotto oggetto di restituzione. In proposito va detto che dal momento della tua spedizione potrebbero intercorrere anche un paio di settimane prima che Amazon prenda in carico e processi la tua richiesta.

Per quanto riguarda l'entità del rimborso, occorre distinguere se:

- il prodotto risulta danneggiato o difettoso oppure per un errore di Amazon ti è stato spedito un prodotto diverso da quello ordinato. In questo caso ti verrà rimborsato l'intero prezzo, oltre alle spese di spedizione sostenute per riceverlo e a quelle affrontate per restituirlo. Amazon provvederà a restituirti perfino il costo dell'eventuale confezione regalo associata al prodotto ordinato;

- hai esercitato il diritto di ripensamento entro i 14 giorni dalla consegna. In questo caso Amazon ti rimborserà sia il prezzo pagato per l'acquisto del prodotto, sia le spese di spedizione sostenute per riceverlo;

- hai esercitato il diritto di restituzione entro i 30 giorni dalla data di avvenuta consegna. In questo caso riceverai unicamente il rimborso del prezzo pagato, senza aver diritto alla restituzione delle spese di spedizione sostenute per ricevere il prodotto, dell'eventuale confezione regalo e di eventuali altri spese.

Il rimborso viene effettuato sulla carta di credito o comunque sul metodo di pagamento utilizzato per l'acquisto. Il rimborso può anche avvenire - a tua discrezione naturalmente - attraverso l'emissione di un buono regalo.

Puoi controllare lo stato del tuo rimborso in ogni momento accedendo alla tua area riservata sul sito di Amazon.

Amazon, ordini difettati: come far valere i tuoi diritti

Sia se acquisti da Amazon o da qualsiasi altro portale telematico, sia se compri un bene nel negozio sotto casa, qualora il prodotto uscisse difettato (in quanto non si accende, non funziona bene da subito o dopo qualche tempo, riporta un difetto visibile ecc.) potresti avvalerti della garanzia legale per ottenere il cambio o la restituzione del bene. Ti ricordiamo che la garanzia legale copre difetti di conformità che si manifestano entro 2 anni dalla data di consegna del prodotto.

Prima di intraprendere questa procedura, ti invitiamo a leggere “Prodotti difettosi: come far valere i propri diritti”. Su Moduli.it troverai anche una FAQ nella quale rispondiamo ai principali quesiti che i consumatori hanno posto sul tema.

Amazon: pacco danneggiato

Cosa fare, invece, se è l’imballo del pacco ad essere danneggiato o evidentemente manomesso? In questo caso le contestazioni vanno rivolte in primis al vettore, ovvero al corriere incaricato alla consegna. Per saperne di più ti invitiamo a leggere l’articolo che abbiamo dedicato all’argomento “Spedizioni: cosa fare se il pacco arriva danneggiato”.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata