Come garantire il pagamento dell'affitto

http://www.sxc.hu/photo/1173740/?forcedownload=1

Specie di questi tempi la paura di non vedersi più pagare l'affitto è molto forte. Così molti proprietari prima di dare in locazione il proprio immobile chiedono al futuro inquilino una fideiussione a garanzia del pagamento dell'affitto. A norma dell’articolo 1936 del Codice Civile si definisce fideiussore "colui che obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l’adempimento di un’obbligazione altrui".

E’ il caso ad esempio delle giovani coppie che decidono di andare a vivere in affitto, ma che non offrono solide garanzie di solvibilità, al punto che i genitori devono impegnarsi a garantire nei confronti del proprietario il pagamento del canone di locazione.

In caso di morosità il fideiussore si sostituisce al conduttore nel pagamento del canone. La garanzia può essere limitata solo al primo anno o - caso più frequente - coprire tutto il periodo del contratto di locazione e può prevedere anche il rimborso dei danni all’immobile causati dall’inquilino.

Questa garanzia, che spesso viene preferita al versamento della caparra anticipata al proprietario dell'immobile, può essere concessa inserendo nel contratto una clausola fideiussoria (il contratto a questo punto va sottoscritto anche dal/i fideiussore/i), o predisponendo una dichiarazione sulla base di questo fac simile.

In mancanza di una terza persona in grado di offrire una garanzia di questo tipo ci si può sempre rivolgere ad una banca o ad una compagnia assicurativa.

Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio