Come tutelarsi contro i falsi incidenti

incidente (morguefile.com)

La vostra assicurazione vi comunica con una lettera che le è stato segnalato un sinistro che vi vede coinvolti e soprattutto responsabili. Solo che la vostra auto in realtà non ha subito alcun incidente o peggio, nel luogo in cui sarebbe avvenuto l'incidente voi in realtà non siete mai stati.

Potrebbe trattarsi di un banale errore nella trascrizione della targa, come di un tentativo di frode ai vostri danni. In ogni caso per evitare che la compagnia, in base alla nuova norma sul risarcimento diretto, possa provvedere alla liquidazione del danno in favore del "danneggiato", vi suggeriamo di inviare immediatamente una denuncia cautelativa con la quale invitate e diffidate la stessa a non provvedere ad alcun risarcimento dei presunti danni reclamati dalla controparte e soprattutto a non applicare il meccanismo del malus, la qual cosa determinerebbe un conseguente aumento del premio e della classe di merito nelle annualità successive.

La denuncia cautelativa va fatta alla propria compagnia di assicurazione anche quando ritenete di non aver colpa per l'incidente occorso, non vi fidate affatto della controparte, la dinamica dell'incidente è poco chiara o le forze dell'ordine non sono intervenute sul posto.

In questi casi per evitare che la compagnia si trovi a dover valutare solo la dichiarazione di controparte, inviate una denuncia cautelativa con la quale rimarcate che la responsabilità del sinistro è da ascrivere totalmente ed esclusivamente alla controparte. Vi offriamo tre versioni del modello di denuncia cautelativa di sinistro stradale.

Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio