Pagare una multa a rate: si può, ecco come

rateizzazione multa, pagamento multa a rate

Tra le novità introdotte nel codice della strada dalla Legge 120 del 29 luglio 2010 (leggi anche “I tempi di notifica del verbale: come e quando ricorrere”), segnaliamo la  possibilità di rateizzare quelle sanzioni amministrative che abbiano un importo superiore a 200 € (art. 202-bis).

Quali sono i requisiti

Ai fini della rateazione è necessario che il richiedente versi in condizioni economiche disagiate, in particolare sia titolare di un reddito imponibile ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore a € 10.628,16. Se convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso la persona interessata, e i limiti di reddito sono elevati di € 1.032,91 per ognuno dei familiari conviventi.

Il modello di richiesta

La richiesta (questo il fac simile di richiesta di rateazione pagamento multa) va presentata al Prefetto, nel caso in cui la violazione sia stata accertata da funzionari, ufficiali ed agenti dello Stato, nonché da funzionari ed agenti delle Ferrovie dello Stato o delle ferrovie e tranvie in concessione. Va presentata, invece, al presidente della giunta regionale, al presidente della giunta provinciale o al sindaco, nel caso in cui la violazione sia stata accertata da funzionari, ufficiali e agenti, rispettivamente, delle regioni, delle province o dei comuni.

Quando presentare l'istanza

L'istanza di rateazione della multa deve essere presentata entro 30 giorni dalla data di contestazione o di notificazione della violazione. La presentazione dell'istanza implica la rinuncia ad avvalersi della facoltà di ricorso al prefetto e di ricorso al giudice di pace. Entro 90 giorni dalla presentazione dell'istanza l'autorità competente adotta il provvedimento di accoglimento o di rigetto. Decorso tale termine l'istanza si intende respinta.

Accoglimento o rigetto dell'istanza

Sulla base delle condizioni economiche del richiedente e dell'entità della somma da pagare, l'autorità competente dispone la ripartizione del pagamento fino ad un massimo di dodici rate se l'importo dovuto non supera € 2.000, fino ad un massimo di ventiquattro rate se l'importo dovuto non supera € 5.000, fino ad un massimo di sessanta rate se l'importo dovuto supera € 5.000. L'importo di ciascuna rata non può essere inferiore a € 100. Sulle somme rateizzate si applicano naturalmente gli interessi.

In caso di mancato pagamento della prima rata o, successivamente, di due rate, il debitore decade automaticamente dal beneficio della rateazione.

In caso di rigetto dell'istanza, il pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria deve avvenire entro 30 giorni dalla notificazione del relativo provvedimento.

Documenti correlati



50002 - Redazione
21/07/2017
Giuseppe, il dissequestro del mezzo può avvenire solo dopo il pagamento dell'ultima rata. E' sufficiente al tal fine recarsi al Comando che ha elevato la contravvenzione presentando copie dei pagamenti e l'assicurazione del premio assicurativo per 6 mesi.

49984 - giuseppe
20/07/2017
Buonasera, devo dissequestrare la mia macchina che era senza assicurazione. Ho fatto assicurazione per 6 mesi e voglio rateizzare la multa... per chiedere dissequestro basta pagare la prima rata o devo aspettare di pagare tutte le rate

49801 - Redazione
29/06/2017
Daniele, deve rispettare i requisiti di reddito che abbiamo specificato nell'articolo. Se soddisfa questa condizione è sufficiente che compili questo modello. Il destinatario a cui indirizzare la richiesta varia in relazione al soggetto che le ha comminato la contravvenzione; anche questa indicazione è riportata nell'articolo.

49770 - Daniele A.
26/06/2017
Buongiorno, mi sono arrivate 4 multe da 300€. Posso usufruire della rateizzazione? Se si. Quale procedura da adottare? Grazie, Daniele

49623 - Redazione
12/06/2017
Gianluca, purtroppo le due opzioni sono inconciliabili: o fruisce dello sconto e paga l'interno importo (169), oppure paga nella misura intera ma in forma dilazionata (183).

49621 - Gianluca
12/06/2017
Mi è pervenuta una multa di 183 euro, ridotta a 169 euro se pago subito. Posso chiedere ugualmente la rateazzizazione essendo disoccupato e non percependo alcun reddito (disoccupazione Naspi cessata da 3 mesi) Vi prego di aiutarmi. Grazie

49578 - Redazione
05/06/2017
Tommy, il ricorso glie lo sconsigliamo nella maniera più assoluta. Può chiedere invece la rateizzazione, grazie alla quale verrebbe a pagare - in caso di accogliemento - una rata di poco più di 18 euro al mese per 12 mensilità.

49554 - tommy
03/06/2017
Salve a tutti.. ho beccato una multa per mancanza di revisione.. 220 euro se la pago entro 5 giorni... volevo sapere se mi conviene contestarla o rateizzarla.. visto che non lavoro.. secondo voi quanto dovrei pagare al mese? E mi accettano la rateizzazione? Abito con mia zia che ha proprietà e una pensione di 270 euro al mese. Ammetto di essere stato in difetto, ma che cavolo manco fossi un delinquente...fanno solo cassa con ste multe del bip.. tipo quelle dei fari fendinebbia.. ma dico io pensate solo a fare cassa?

49480 - Redazione
27/05/2017
Carmelo, si ma deve rivolgersi ad Equitalia (ha ricevuto una cartella vero?)

49459 - Carmelo
25/05/2017
Salve mi è arrivata una cartella di 550 euro leggendola ho visto che sono due multe prese 4 anni fa che non mi sono mai arrivate prima in questo caso posso chiedere di pagarla a rate?

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata