Edison Energia: come disdire il contratto

edison energia, disdetta edison energia

Forse non lo sai, ma Edison Energia è una delle società energetiche più antiche d’Europa. Nasce infatti nel 1884 con gli stessi obiettivi di oggi: fornire energia elettrica e gas al più ampio numero di persone possibile. Attualmente Edison è una delle società leader in Italia nella produzione, approvvigionamento e commercializzazione di energia elettrica, gas e olio, grazie alle sue sedi internazionali, presenti in più di 10 paesi. Grazie a questi presupposti, Edison Energia Spa rappresenta un eccellente fornitore sia per i clienti privati, sia per le piccole e medie imprese, proponendo tariffe che ben si adattano alle diverse esigenze di consumo. Cosa succede, però, se per un qualsiasi motivo si volesse disdire il contratto con Edison Energia? Non c’è nessun problema. Nel testo che segue troverai tutti i contatti per interagire con l’azienda, le modalità per farlo e i moduli da scaricare per la disdetta e per eventuali reclami.

Edison energia: ripensamento entro 14 giorni

Sulle Condizioni Generali di Contratto, Edison attesta che i titolari di un contratto sottoscritto fuori dai locali commerciali (dunque tramite il sito ufficiale, per telefono, a casa, nei centri commerciali e così via) possono esercitare il diritto di ripensamento, recedendo dal contratto senza pagare alcuna penale e senza dover dare spiegazioni, entro un termine di 14 giorni:
- dalla data di perfezionamento del contratto stipulato fuori dagli uffici o dagli sportelli della società con un consulente commerciale;
- dalla data in cui riceve la copia scritta del contratto stipulato a distanza, come ad esempio per telefono;
- dalla data di consegna della proposta sottoscritta nel caso di proposta contrattuale da parte del cliente.

Per disdire il contratto è necessario inviare una comunicazione scritta indicando Nome, Cognome, Codice Fiscale e i dati della fornitura. A questo proposito ti proponiamo di scaricare il modulo di recesso da nuovo contratto di fornitura elettrica/gas compilarlo in ogni sua parte e poi inoltrarlo alla società. Puoi mandarlo via fax, al numero verde 800.031.143, oppure tramite posta raccomandata A/R a:

Edison Energia S.p.A. Servizio Clienti Edison Casella postale 94, 20080 Basiglio (MI).

Attenzione: Edison applica il diritto di ripensamento anche ai titolari di un contratto concluso presso gli sportelli presenti sul territorio.

Edison Energia Elettrica e Gas: disdetta del contratto

Per entrambe le forniture il contratto è a tempo indeterminato, con decorrenza rispettivamente dalle date di effettivo inizio della somministrazione di energia elettrica e/o di gas naturale. Sulla base di quanto stabilisto dalle Condizioni Generali di Contratto, il cliente può chiedere il recesso immediato in qualsiasi momento dal contratto di fornitura, avendo cura di compilare la richiesta scritta e di inviarla alla società tramite posta raccomandata con almeno un mese di anticipo. Questo termine decorre dal giorno in cui Edison Energia riceve la comunicazione, e non dal giorno in cui il cliente la spedisce (ti ricordiamo che quando si invia una raccomandata a far fede non è il timbro postale, bensì la data di ricevimento della stessa. A tal proposito consigliamo la lettura dell’articolo “Disdetta: vale la data di ricezione della raccomandata”).

L’indirizzo a cui recapitare la raccomandata è il seguente: Edison Energia S.p.A. Servizio Clienti Edison Casella postale 94, 20080 Basiglio (MI), mentre questo è il modulo di recesso fornitura elettrica/gas naturale da utilizzare. Ti ricordiamo che il titolare di un’utenza elettrica/gas è tenuto comunicare la volontà di recedere dal contratto solo in caso di distacco della fornitura von conseguente chiusura del contatore; nel caso in cui egli desideri passare ad altro fornitore, non dovrà far altro che stipulare un nuovo contratto. Secondo la normativa vigente, infatti, rientra negli oneri del nuovo fornitore comunicare la disdetta al precedente.

Edison Energia: distacco fornitura in caso di decesso

Nel caso in cui il titolare di un contratto di fornitura Edison Energia gas e luce decedesse e l’erede dell’immobile volesse chiedere il distacco della fornitura, potrebbe farlo in modo semplice e veloce. Anche in questo caso occorre inviare una comunicazione scritta alla società tramite posta raccomandata, nella quale specificare tutti i dettagli riferiti all’utenza che si intende disdire. Moduli.it ti propone di utilizzare questo modulo di recesso da contratto fornitura elettrica/gas per decesso intestatario.

Affinché la richiesta sia valida è necessario corredarla di due documenti: la carta d’identità e il certificato di morte del titolare. L’indirizzo a cui inoltrare la richiesta di distacco fornitura elettrica è sempre lo stesso: Edison Energia S.p.A. Servizio Clienti Edison Casella postale 94, 20080 Basiglio (MI).

Edison Energia: disdetta per modifiche condizioni contrattuali

Edison Energia può apportare delle variazioni al contratto sottoscritto in qualsiasi momento; per farlo, però, deve prima informare i propri clienti attraverso una comunicazione scritta. Nell’informativa Edison deve indicare quali parti del contratto subiranno variazioni, specificando la natura di tali modifiche e la data di decorrenza. Ti consigliamo di leggere attentamente il contenuto della comunicazione, poiché dal suo ricevimento hai 30 giorni di tempo per decidere se accettare le variazioni oppure recedere dal contratto a costo zero.

Se sei propenso ad attuare quest’ultima opzione scarica e invia tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno questo modulo di recesso da contratto luce o gas naturale per modifiche contrattuali. Se lascerai decorrere il termine dei 30 giorni senza aver comunicato per iscritto la volontà di recedere, Edison presupporrà la tua accettazione e modificherà il contratto.

Edison Energia: fatturazione

Edison Energia fattura i consumi effettuati dal cliente con periodicità bimestrale sia per quanto riguarda l’energia elettrica, ad eccezione della prima fattura che è mensile, che per quanto attiene il gas naturale ad eccezione dei mesi estivi (da giugno a settembre o da luglio ad ottobre
a seconda del ciclo di fatturazione del cliente) per i quali la fatturazione è quadrimestrale. Tale periodicità potrà essere variata dalla compagnia, ma per quanto detto in precedenza, lei deve prima darne comunicazione al cliente.

Le bollette sono emesse in forma sintetica secondo quanto previsto dall'Autorità per l'Energia (leggi in proposito "Bolletta luce e gas: tutte le novità introdotte nel 2016"); il cliente ha comunque a disposizione gli elementi di dettaglio nella propria area privata sul sito internet edisonenergia.it. Inoltre Edison Energia ha pensato di predisporre e rendere disponibile per i propri clienti dei documenti che potessero in qualche modo facilitare la comprensione della fattura. Ci riferiamo in particolare a:

- la Guida alla lettura della bolletta elettrica Edison Energia;
- la Guida alla lettura della bolletta gas Edison Energia.

Sempre in tema di fattura, segnaliamo la possibilità di attivare il servizio Fattura Web che consente di ricevere gratuitamente la bolletta in formato digitale direttamente al proprio indirizzo di posta elettronica, oltre che all'interno dell'Area Clienti. Attivare il servizio è estremamente semplice, basta andare sul sito, loggarsi e scegliere nella sezione fatture la voce Fattura Web, specificando il contatto email.

Il pagamento della fattura deve essere effettuato entro 30 (trenta) giorni dalla data di emissione delle stessa e comunque alla scadenza riportata sulla bolletta.

Edison Energia: assistenza clienti

I clienti Edison Energia Italia possono contare su un’assistenza a 360 gradi. È possibile riceverla per ogni tipo di esigenza: chiedere informazioni sul contratto o sulla fattura, segnalare un’anomalia, reclamare per un disservizio e così via. Edison in particolare offre ai suoi clienti la possibilità di scegliere il mezzo di comunicazione con il quale inoltrare eventuali richieste di informazioni, segnalazioni o reclami. Vediamo insieme quali sono i contatti di Edison Energia:

- Servizio clienti da telefono fisso: 800 031 141 (gratuito e disponibile 7 giorni su 7, 24 ore al giorno);
- Servizio clienti da cellulare: 199 142 142 (servizio a pagamento);
- Servizio clienti Fax: 800 031 149;
- Servizio clienti online: Accedere alla propria area riservata del sito www.edisonenergia.it;
- Servizio clienti a mezzo posta elettronica: servizioclienti@edison.it;
- Servizio clienti a mezzo posta: Edison Energia S.p.A. Servizio Clienti Edison Casella postale 94, 20080 Basiglio (MI).

Edison energia: reclami

Tutti gli utenti Edison possono inoltrare un reclamo alla società, utilizzando il modulo di reclamo Edison disponibile oltre che nell’area clienti del sito ufficiale www.edisonenergia.it anche su questo portale. Chi non volesse utilizzare questo specifico modello, può comunque scrivere un reclamo a Edison Energia, avendo cura di inserire i seguenti dati: nome, cognome, indirizzo di fornitura, indirizzo postale (se diverso dall’indirizzo di fornitura) e/o telematico, il servizio a cui si riferisce il reclamo (elettrico, gas, o entrambi) e il codice cliente.

Se hai dei dubbi e desideri ricevere una consulenza obiettiva circa la tutela dei tuoi diritti in quanto consumatore, il consiglio è quello di usufruire dell’assistenza gratuita offerta dallo Sportello del Consumatore di energia. L’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) ha istituito lo Sportello con lo scopo di fornire un servizio di assistenza agli utenti, così da chiarire ogni sorta di dubbio e risolvere le problematiche trascurate dai fornitori. È possibile rivolgersi a questo servizio gratuito chiamando il call center al numero verde 800.166.654, oppure inviando un email all’indirizzo info.sportello@acquirenteunico.it per ricevere informazioni o all’indirizzo reclami.sportello@acquirenteunico.it per effettuare segnalazioni o reclami.

Edison Energia: ricorso alla conciliazione

Qualora il reclamo non dovesse avere esito positivo, è possibile ricorrere gratuitamente alla procedura di conciliazione paritetica per la risoluzione stragiudiziale delle controversie. Percorrendo questa strada sarà possibile trovare una soluzione al problema in maniera semplice, veloce e assolutamente gratuita, ma soprattutto senza rivolgersi al giudice.

Il cliente Edison Energia può intraprendere questa procedura solo dopo 40 giorni dall’invio del modulo di reclamo, se non riceve alcuna risposta dalla società oppure se quella pervenuta non soddisfa le sue aspettative. Per avviarla è sufficiente che compili questo modulo di domanda all'attenzione dell’Ufficio di Conciliazione Edison Energia S.p.A. Associazioni dei Consumatori. I canali di comunicazione messi a disposizione dalla società sono il Fax (numero verde 800 135 849) e la casella di posta elettronica: conciliazione@edison.it.

Ricordiamo che la conciliazione può essere richiesta in presenza, ad esempio, di bollette con importi anomali, mancata attivazione della fornitura, solleciti di pagamento ritenuti ingiustificati, pratiche commerciali scorrette, ritardi nell'attivazione della fornitura, doppia fatturazione, ecc.

Tutti i dettagli sullo svolgimento della procedura sono contenuti nella Guida e Regolamento alla Conciliazione di Edison Energia e sul sito www.edisonenergia.it. Eventuali dubbi e quesiti possono essere risolti telefonando al Servizio Clienti Edison Energia oppure rivolgendosi ad una delle Associazioni dei Consumatori aderenti al protocollo: Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti – Verbraucherzentrale Südtirol, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori.

Ma nel ricorso alla conciliazione - un passaggio che tra l'altro dal 1 Gennaio 2017 è divenuto obbligatorio prima di poter adire le vie legali - si può eventualmente fruire del servizio dispensato dall'Autorità per l’Energia e gestito dall'Acquirente Unico S.p.A. Per avviare tale procedura è sufficiente registrarsi al sito www.conciliazione.energia.it. La procedura si svolge esclusivamente online ed è attivabile solo dopo aver presentato reclamo scritto al proprio operatore. Il cliente domestico puoi farsi assistere da una Associazione di consumatori del Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (vedi sito CNCU), mentre il cliente non domestico (PMI) puoi rivolgersi ad un’Associazione di categoria (ad es. CNA, Casartigiani, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, Confagricoltura).

Il servizio di Conciliazione si concretizza in un’udienza, nella quale le due parti vengono guidate da un mediatore, detto il Conciliatore, alla risoluzione della controversia. La funzione più importante del Conciliatore è quella di raggiungere un compromesso senza violare i diritti del consumatore né tantomeno quelli della società che fornisce energia elettrica e/o gas naturale. Molto spesso si riesce a raggiungere un’intesa: viene quindi sottoscritto un verbale che vincola le parti.

Nel caso in cui non sia possibile arrivare ad un accordo favorevole per entrambi, il Conciliatore sottoscrive l’esito negativo del tentativo. Il consumatore potrà dunque rivolgersi ad un giudice ed avviare un procedimento legale.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata