Scheda per la scelta dell'8 per mille

Formati
PDF   Certificazione Unica 2019
PDF   Redditi Persone Fisiche 2019
PDF   730/2019
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Scheda per la scelta della destinazione dell’8 per mille in funzione del modello di dichiarazione dei redditi utilizzato dal contribuente. In altre parole la scheda da compilare varia in relazione al modello di dichiarazione utilizzato dal contribuente: Certificazione Unica, 730 o Modello Redditi Persone Fisiche.

Destinazione 8 per mille: cos'è

Nel caso specifico il cittadino è chiamato a scegliere se devolvere l'8 x mille delle imposte sui redditi ad un ente religioso o allo Stato.

Come nel caso del 2 e del 5 per mille, anche la destinazione 8 per mille non comporta alcun costo per il contribuente, visto che si tratta di una destinazione diversa di una parte delle imposte che comunque il cittadino deve pagare.

Chiaramente non ci sono tutte le possibili confessioni religiose, ma solo quelle che hanno firmato una specifica intesa:

  • Chiesa Cattolica;
  • Unione delle Chiese cristiana avventiste del 7° giorno;
  • Assemblee di Dio in Italia;
  • Chiesa valdese;
  • Chiesa Evangelica Luterana in Italia;
  • Unione delle Comunità ebraiche italiane;
  • Sacra Arcidiocesi ortodossa d'Italia ed Esacrato per l'Europa Meridionale;
  • Chiesa Apostolica;
  • Unione cristiana Evangelica Battista;
  • Unione Buddhista italiana;
  • Unione induista italiana.

A queste si aggiunge naturalmente lo Stato. Per destinare il proprio 8 per mille, il contribuente non deve far altro che apporre la firma nell'apposito riquadro. In questo modo se l'imposta Irpef per i redditi 2018 risultasse complessivamente pari a 6.000 euro, il contribuente potrebbe destinare 64 euro ad una delle confessioni religiose sopra indicate oppure direttamente allo Stato.

Se il contribuente non esprime alcuna preferenza sulla destinazione (la scelta non è obbligatoria), la quota Irpef verrà automaticamente ripartita tra gli enti presente nella lista in proporzione alle scelte espresse.

Le scelte per la destinazione dell’otto per mille, del cinque per mille e del due per mille dell'Irpef non sono in alcun modo alternative fra loro. Pertanto possono essere espresse tutte e tre le scelte.

Tags:  fisco

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità