Modulo esenzione canone Rai

Descrizione

Modulo predisposto dall'Agenzia delle Entrate che deve essere utilizzato dal contribuente titolare di utenza di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale al fine di richiedere l'esenzione dal pagamento del canone Rai.

In quali casi va compilato e trasmesso

Il modulo esenzione canone Rai deve essere utilizzato nel caso in cui il contribuente dichiari alternativamente:

- che nessun componente della famiglia anagrafica detiene un apparecchio televisivo, né presso l’abitazione principale, né presso quelle (eventuali) abitazioni secondarie (secondo appartamento in città, chalet in montagna, casa al mare, ecc.) in cui il dichiarante risulti comunque titolare di un contratto di fornitura di energia elettrica. In questo caso specifico il contribuente - dopo aver compilato la sezione relativa ai “Dati Generali” - deve apporre il segno di spunta in corrispondenza della prima casella posizionata all’interno del QUADRO A  - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI NON DETENZIONE. Ecco un esempio di compilazione del modulo esenzione canone Rai per non possesso tv;

- di non detenere un ulteriore apparecchio televisivo oltre a quello per il quale ha presentato negli anni addietro una denuncia di cessazione dell’abbonamento per suggellamento. La situazione deve riguardare qualsiasi componente della famiglia anagrafica (marito, moglie, figlio, ecc.) e qualunque abitazione in cui il dichiarante risulti titolare di utenza elettrica. In questo caso occorre apporre il segno di spunta in corrispondenza della seconda casella posizionata all’interno del QUADRO A  - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI NON DETENZIONE. Un esempio di come andrebbe compilato in questo caso il modulo esenzione canone Rai (selezionare il PDF accanto alla voce “se presentata richiesta di suggellamento prima del 2016”);

- che il canone non deve essere addebitato in alcuna delle utenze elettriche intestate al dichiarante in quanto il canone è dovuto in relazione all’utenza elettrica intestata ad altro componente della stessa famiglia anagrafica. L'esempio è quello di una famiglia in cui moglie e marito risultano proprietari di due immobili e intestatari di due diversi contratti luce. In questo caso, compilata la sezione “Dati Generali”, il dichiarante (ad es. il marito) deve apporre il segno di spunta in corrispondenza della casella posizionata all’interno del QUADRO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI PRESENZA DI ALTRA UTENZA ELETTRICA PER L’ADDEBITO, inserire il codice fiscale dell’altro componente del nucleo familiare (ad es. la moglie) e indicare la data dalla quale sussiste il presupposto attestato. Ecco un esempio di compilazione del modulo esenzione canone Rai per duplice abitazione;

- che sono venuti meno i presupposti di una dichiarazione sostitutiva precedentemente resa, ad esempio nel caso di successivo acquisto di un apparecchio televisivo. In questo caso va compilato il QUADRO C - DICHIARAZIONE DI VARIAZIONE DEI PRESUPPOSTI. In particolare va indicata la data in cui è stata presentata la precedente dichiarazione sostitutiva.

Il modulo esenzione canone Rai può essere compilato anche dall'erede per dichiarare che il canone è dovuto in relazione all’utenza elettrica intestata a se stesso o ad altro soggetto, anche se l’intestatario dell’utenza elettrica non fa parte della stessa famiglia anagrafica del deceduto. Ecco alcuni esempi di compilazione modulo disdetta canone Rai per decesso.

Ricordiamo che per famiglia anagrafica si intende un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, unione civile, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi. Queste persone devono avere dimora abituale nello stesso comune e la composizione della famiglia anagrafica deve risultare dallo stato di famiglia.

In base agli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445 del 2000, chiunque, compilando il modulo esenzione canone Rai, rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso, è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, nonché decade dai benefici eventualmente concessi.

Dove va spedito

Il modulo esenzione canone Rai una volta compilato va trasmesso attraverso una delle seguenti modalità:

  • tramite l’applicazione web messa a disposizione dall'Agenzia delle Entrate;
  • tramite gli intermediari abilitati (Caf, professionisti, ecc.)
  • tramite raccomandata senza busta, all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

Allegare un valido documento di riconoscimento.

Questo modulo di esenzione canone Rai non va utilizzato nel caso di un contribuente con almeno 75 anni di età e con un reddito non superiore a 8.000 euro. Nel caso specifico, infatti, per essere esentati dal pagamento occorre utilizzare questo specifico modello esonero canone rai 75 anni.

Tags:  abbonamento rai canone rai

Formati
PDF   Modello di dichiarazione
PDF   Istruzioni per la compilazione
Documenti correlati
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità