Criteri di scelta di un investimento

Quali sono in concreto i fattori da prendere in considerazione nella scelta di un investimento e dunque di uno strumento finanziario? Di seguito elenchiamo alcuni aspetti rispetto ai quali un investimento può essere analizzato; ognuno ha un proprio punto di vista e personali criteri di valutazione:

  • sicurezza, intesa come mantenimento del capitale investito. Si tratta di un aspetto strettamente correlato con il fattore rischio e, dunque, con l'affidabilità e solvibilità finanziaria di chi ci propone l'investimento, con la valuta in cui è espresso il titolo e via dicendo;
  • redditività, misura l'incremento di valore dell'investimento nel tempo; il riferimento può essere agli interessi prodotti da un titolo, ai dividendi prodotti dalle azioni o al capital gain, ossia al guadagno che si può realizzare fra il prezzo di acquisto ed il prezzo di vendita di un titolo;
  • liquidabilità, ossia la capacità che ha l'investimento di essere monetizzato in tempi brevi;
  • costi, rappresentati dai costi di sottoscrizione, gestione, amministrazione e consulenza;
  • fiscalità, i prodotti finanziari sono soggetti a regimi diversi di tassazione con influenze diverse del carico fiscale sul reddito netto percepito dall'investimento;
  • protezione dall'inflazione, il rendimento di un investimento di medio-lungo periodo, specie se a tasso fisso, può subire forti erosioni se il contesto macroeconomico è caratterizzato da livelli crescenti del tasso di inflazione;
  • responsabilità sociale dell'investimento, ossia quando si scelgono titoli di società o paesi emittenti tenendo conto, oltre che del profilo rischio/rendimento atteso, anche del comportamento di questi soggetti rispetto a taluni specificati criteri di responsabilità sociale. Così alcuni investitori possono decidere di non investire in imprese coinvolte in aree di business controverse (produzione di alcolici, di armamenti e forniture militari, di tabacco, gioco d'azzardo, energia nucleare, ecc.);

È del tutto evidente che rintracciare un giusto mix di questi fattori in uno stesso investimento sia operazione pressoché impossibile. Un investimento facilmente liquidabile è in genere collegato a bassi livelli di redditività, come rendimenti mediamente più elevati sono generalmente associati con più alti livelli di rischio.

Vanno stabilite quindi le priorità dell'investimento e individuato il proprio profilo di rischio.
Molto importante è anche stabilire la durata degli investimenti: più si allunga la scadenza e più si diluisce nel tempo il rischio finanziario. La durata, però, è in funzioni delle personali esigenze di liquidità.