Come comunicare il proprio domicilio per la notifica degli atti fiscali

comunicazione domicilio,

Il contribuente, residente in Italia o all’estero, può comunicare l'indirizzo di una persona o di un ufficio, diverso da quello del proprio domicilio fiscale, dove ricevere la notifica degli atti e degli avvisi dell’Agenzia delle Entrate. Condizione necessaria è che l’indirizzo si trovi nello stesso Comune in cui il contribuente ha il proprio domicilio fiscale. Si può scegliere un solo domicilio per le notifiche, che non può essere stabilito presso una casella postale. Nel caso siano stati nel tempo comunicati più domicili, prevale quello indicato nell’ultima comunicazione.

La scelta del domicilio per le notifiche ha effetto dal trentesimo giorno successivo alla data di ricevimento della comunicazione.

Se residente all’estero il contribuente ha anche la possibilità di indicare un indirizzo estero per le notifiche purché non ne abbia già indicato uno in Italia o non abbia nominato un rappresentante fiscale nel nostro Paese.

Per comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi al domicilio scelto il contribuente può scegliere tra due diverse modalità:

- presentazione cartacea: deve essere compilato l’apposito modello (queste le istruzioni) da inviare mediante raccomandata con avviso di ricevimento all’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate competente in base al domicilio fiscale del contribuente. Il modello è disponibile anche in formato editabile;
- presentazione telematica: la comunicazione viene effettuata direttamente dal contribuente abilitato ai servizi telematici, senza avvalersi di intermediari, utilizzando la specifica applicazione.

La comunicazione era facoltativa fino al 2 gennaio 2012, a partire da questa data è divenuta obbligatoria.

Documenti correlati



29821 - DOMENICO D'ALESSANDRO
26/04/2014
modulo x richiesta di rilascio tessera sanitaria x non residenti, avendo domicilio x motivo di lavoro.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata