Come ricorrere se la banca paga per errore un assegno

ricorso pagamento assegno

Può accadere che un assegno da voi emesso in favore del Sig. Rossi venga da quest'ultimo smarrito o allo stesso sottratto e presentato all'incasso dal Sig. Bianchi. In un caso del genere qualora il funzionario addetto allo sportello non provvedesse, al momento del pagamento, all'identificazione dell'effettivo beneficiario (sig. Rossi), commetterebbe una palese violazione dei propri doveri e la banca sarebbe tenuta a risarcire i danni da voi subiti.

La banca, infatti, è tenuta per legge a controllare con la massima prudenza e diligenza che chi si presenta allo sportello per il pagamento di un assegno ne sia l'effettivo beneficiario.Per cui se la banca effettua il pagamento in favore di chi non è legittimato non è liberata dalla originaria obbligazione finché non paga al prenditore esattamente individuato.

Analoga responsabilità della banca sussiste qualora venga pagato un assegno palesemente contraffatto per un importo ben superiore a quella per il quale l'assegno era stato emesso.

In entrambi i casi vi offriamo il fac simile per chiedere il risarcimento alla banca.

Documenti correlati



41040 - Redazione
02/09/2015
Raffaella, purtroppo con le nuove regole non si effettua più la corrispondenza tra codice Iban e dati anagrafici del titolare del conto; ciò che fa fede in altri termini è il codice Iban. Se si sbaglia e si accredita l'importo ad una persona diversa, si può chiedere l'annullamento dell'operazione alla propria banca ma solo fino a quando la stessa è in fase di “presa in carico”. Scaduto questo periodo occorre rivolgersi al "beneficiario" (in questo caso la polizia municipale) e chiedere la restituzione della somma.

41032 - Boggio Raffaella
02/09/2015
Ho effettuato un bonifico dove per errore ho indicato un iban errato e corrispondente alla polizia municipale della mia città. Bancoposte, dove si appoggia la municipale, non ha verificato la corrispondenza tra nominativo del beneficiario e IBAN effettivo ed ha accreditato il bonifico ugualmente senza attivare le procedure per la restituzione del bonifico alla banca. Nonostante le ripeture istanze della mia banca non ha mai risposto. Cosa devo fare per recuperare la somma del bonifico? Grazie

34704 - Redazione
07/01/2015
Pasqualina, molto semplicemente spiegando l'accaduto a chi ha incassato la fattura e chiedendo a quest'ultimo di rimborsare l'importo dell'assegno attraverso un bonifico, ad esempio, sul conto del suo cliente (lei dovrà fornirgli gli estremi del conto). Nel momento in cui avrà verificato l'avvenuto rimborso, provvederà ad emettere un nuovo assegno.

34700 - zanotti pasqualina
07/01/2015
Per errore ho pagato una fattura con un assegno bancario di un'altra ditta di cui gestisco la contabilità. Nel caso fosse già stato versato in banca come mi devo regolare per risolvere il problema? Grazie.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata